Utente 545XXX
Buongiorno dottori,
due mesi fa, mi sono deciso a far devitalizzare il molare 26, che presentava una vecchia e grande otturazione, e che da qualche tempo doleva al freddo e alla masticazione.

Per un paio di settimane, dopo la devitalizzazione, l'installazione di un perno e l'otturazione, sembrava tutto a posto: non sentivo più alcun dolore, nè al caldo, nè al freddo e nè alla pressione.

Poi, mi sono lasciato convincere dal dentista a "completare il protocollo previsto", cioè a limare il dente per permettere l'applicazione di una corona, prima la provvisoria ed infine la definitiva.

Dal momento della prima limatura sono cominciati i fastidi: non un vero e proprio dolore ma una sensazione di leggera dolenzia alla pressione e alla masticazione, o anche al semplice passaggio della lingua. Insomma, per rendere l'idea, la stessa sensazione, in piccolo ovviamente, che si prova premendo con un dito su un livido.

Oggi, ad un mese dall'applicazione della corona definitiva, il fastidio persiste. E' una cosa normale? Passerà con il tempo?
Ringrazio in anticipo per un cortese riscontro.

[#1] dopo  
Dr.ssa Gisella Brandani

20% attività
20% attualità
0% socialità
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2017
Si faccia ricontrollare l'occlusione dal Suo dentista: potrebbe trattarsi di un semplice precontatto occlusale, rimosso il quale la dolenzia sparirebbe in breve tempo.
Altrimenti, una volta esclusa l'esistenza di precontatti occlusali, potrebbe trattarsi della dolenzia post-operatoria che con relativa frequenza accompagna taluni trattamenti canalari nelle prima settimane, finanche per qualche mese.
Nella peggiore delle ipotesi, se dopo cinque - sei mesi la dolorabilità non dovesse essere passata, potrebbe trattarsi di focolaio infettivo che non è stato rimosso completamente con il trattamento eseguito (magari anche per problematiche di carattere anatomico, che avessero reso impraticabile il trattamento completo del sistema canalicolare), nel qual caso andrebbe rimosso il manufatto protesico per eseguire un ritrattamento canalare oppure , senza rimuover il manufatto protesico, potrebbe essere tentata una apicectomia (intervento chirurgico di rimozione di un apice radicolare infetto).

ATTENZIONE:
la visita medica tradizionale rappresenta il solo strumento diagnostico per un efficace trattamento terapeutico.
I suggerimenti forniti dalla Dr.ssa Brandani online vanno intesi come meri consigli di comportamento, non sostitutivi della visita medica.
Dr.ssa Gisella Brandani
Medico Chirurgo
Specialista in Odontognatostomatologia
Consulente del Tribunale di Firenze

[#2] dopo  
Utente 545XXX

Grazie dr.ssa Brandani per la cortese risposta. Preciso che il fastidio non è solo alla pressione sulla base del dente, ma anche alla pressione laterale, sia interna che esterna. In particolare, premendo dall'esterno, direi proprio sul limes gengivale corrispondente.