Utente
Salve, oggi sono andata dal dentista per togliere il dente del giudizio.
Ed eccomi qua, con dei punti di sutura, mascella gonfia e il dente non l’ho tolto.

Vi racconto il perché e vi pregherei di dirmi se è normale, poi passerò alla domanda principale.

Ho un dente del giudizio tutto cariato, mi ha creato parecchi problemi... ho fatto lo scanner 3D perché la dentista voleva vedere esattamente come procedere perché il dente è praticamente infilato nella vena... mi aveva già avvisata che l’operazione sarebbe stata lunga ma comunque io mi son preoccupata poco visto l’anestesia... bene, stamani vado, cominciamo l’operazione, Mi ha fatto 10 anestesie o forse di più perché non voleva che sentissi dolore.
Niente, ad una certa ho cominciato a sentire scosse elettriche ovunque, un dolore inimmaginabile ogni volta che cercava di scavare nel dente, arrivava dove c’era il nervo e cominciavo ad urlare come una matta, ha provato a farmi altre anestesie nel punto che mi faceva male, ma niente da fare, è tutto infiammato, ho pianto dal dolore, mi sentivo svenire, non ce la facevo più... quindi ora mi ritrovo con una bocca cucita e gonfia e con sempre lo stesso problema.
Mi ha detto che l’unica soluzione in questo caso sarà l’anestesia totale e mi ha consigliato una clinica dove procedere.

Ora volevo sapere,
Ma è normale che per togliere un dente del giudizio ho sofferto così tanto?
Davvero, sono sotto shock, ho la fobia e ora con questo trauma non so come farò ad andare in una clinica a farmi mettere le mani in bocca di nuovo...
L’altra domanda è, se è normale che stasera mi si è tolto un punto di sutura dopo neanche 12 ore dalla cucitura.
Sapendo che non ho mangiato nulla, ho solo bevuto succhi e una zuppa.
Mi ha fatto 3 punti di sutura e mi sto preoccupando molto...
Grazie mille Medici, spero che riuscirete a darmi delle risposte che mi tranquillizzeranno.

[#1]  
Dr. Diego Ruffoni

36% attività
20% attualità
20% socialità
MOZZO (BG)
CARNATE (MB)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2013
Prenota una visita specialistica
Gentilissima utente, tutti i denti sono percorsi da una vena e un arteria; sono state eseguite 10 o più anestesie! di norma ne occorre solo una a valle, che provochi un blocco locoregionale. Forse c'è un po' di confusione e il suo comportamento non ha permesso di portare a termine l'intervento. Lei deve essere correttamente informata e deve collaborare; non possiamo sapere se un anestesia generale è indicata nel suo caso, forse è sufficiente una sedazione.
Il punto che ha forse ceduto, non dovrebbe essere strategico visto che il dente non è stato tolto, ma questa domanda la deve porre alla sua dottoressa o al suo medico di base che la può visitare.
Dr. Diego Ruffoni
http://www.dott-diego-ruffoni.it/


[#2] dopo  
Utente
Salve Dottore,
La ringrazio per il tempo che mi ha dedicato.

Ho collaborato molto, ho provato in tutti i modi di resistere, di norma sono una persona che resiste parecchio a qualsiasi tipo di dolore, ma mi creda se le dico che pensavo di morire. Sembrava una tortura, un dolore che mi arrivava fino al cuore, ho dovuto dirle basta perché alla terza prova, dopo vari anestesie che non servivano più a niente , pensavo di svenire.
La dottoressa mi disse che anche se cambio dentista, proverò sempre lo stesso dolore visto che ho un dente del giudizio complicato..
Non so, vorrei mostrarle la situazione del dente per farle capire com’è messo.

[#3]  
Dr. Diego Ruffoni

36% attività
20% attualità
20% socialità
MOZZO (BG)
CARNATE (MB)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2013
Collaborare non significa sopportare dolori atroci, ci mancherebbe! Essere informato correttamente capire e impegnarsi è collaborazione. Qui mi parla di vena, di 10 anestesie... Che è diverso da parlare di nervi e da un anestesia inoculata in 10 posizioni. Il dolore operatorio non è assolutamente proporzionale alla posizione del dente.
Dr. Diego Ruffoni
http://www.dott-diego-ruffoni.it/


[#4] dopo  
Utente
Mi scusi dottore, mi sono espressa male. Parlavo del nervo e non della vena, sono abituata a parlare in diverse lingue, ecco il perché della mia confusione..

E per quanto riguarda le anestesie, erano più di 10 , non tutte nelle stesse posizioni. La dottoressa mi ha soltanto detto che visto il dolore che provo, dovrei andare a farla sotto anestesia generale, lei crede che sia pericoloso?.. Mi ha detto però che se avesse saputo che avrei sofferto così tanto, avrebbe probabilmente usato il gas anestetico.

[#5]  
Dr. Diego Ruffoni

36% attività
20% attualità
20% socialità
MOZZO (BG)
CARNATE (MB)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2013
Non conosco il parere della collega e il perché non ha utilizzati il gas! Ci risiamo, o definiamo correttamente o siamo al punto di partenza, la parola corretta è sedazione cosciente e la si può ancora utilizzare, sia gassosa che farmacologica.
Dr. Diego Ruffoni
http://www.dott-diego-ruffoni.it/