Utente
Buongiorno dottori,
circa un mese fa ho estratto il molare del giudizio inferiore e dopo 3 giorni ho iniziato ad avere dei dolori, che si intensificavano con i liquidi (per il mio medico era dovuto ad una sensibilità dell 7imo vicino scoperto', per il resto tutto procedeva bene per lui).
Successivamente (15gg dopo) ho iniziato ad avere problema ai denti vicini e dalla radiografia è emerso che il 7 era ok e il 6 che aveva una profonda otturazione toccava il nervo e andava devitalizzato.
Mercoledi inizio la.
terapia e dopo un dolore forte appena svanita l'anestesia, avverto solo indolenzimento e sensazione di dente alto che pian piano stava migliorando.
2 giorni dopo continua la devitalizzazione, lavorando sempre energicamente e in profondità con quei cosi tipo aghi, però da allora avverto un fastidio continuo, persistente che si intensifica se tocco il dente in questione e anche la parte inferiore della gengiva di tutto il lato destro.
Sinceramente è un mese quindi che a fasi alterne sono costretto a prendere antidolorifici e sto iniziando a rassegnarmi.
Oggi la dovrei chiudere ma non lo farò, spiegherò la situazione e vediamo cosa mi dice e nel caso prendo in considerazione un altro parere.
Secondo voi può essere una cosa tipo lesione del nervo che provoca dolore come porta su Google e che esami dovrei richiedere?
Oppure (so che è impossibile a distanza) quali potrebbero essere le cause?


Volevo solo specificare, inoltre, che il dolore iniziale (post-estrazione) era diverso da quello attuale (post devitalizzione)... Dopo estrazione avvertivo una sensibilità marcata al freddo e dolori.
Poi ho avvertito dolore ai denti, mentre sensibilità sembra scemata.
Inoltre ho la sensazione di avere le gengive gonfie, irritate, ma visivamente appaiono come sempre, del colore giusto e non gonfie.
Bah

[#1]  
Dr. Diego Ruffoni

36% attività
20% attualità
20% socialità
MOZZO (BG)
CARNATE (MB)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2013
Prenota una visita specialistica
Gentilissimo, utente non deve contrastare le procedure programmate del suo odontoiatria.
Lasci a lui queste responsabilità, meglio non intromettersi. Probabilmente se avesse pazientato, il tutto sarebbe andato a buon fine molto prima, infatti il dolore dell'avulsione è regredito spontaneamente ed ora ha un dolore riferito al dente che stanno trattando. Occorre lasciare terminare questa cura con molta pazienza per arrivare a una conclusione.
Dr. Diego Ruffoni
http://www.dott-diego-ruffoni.it/


[#2] dopo  
Utente
Salve dottore,
lunedi il mio dentista mi ha guardato e ha trovato solo un po di sporco, ma nulla che giustificasse il mio dolore, e ha fatto una serie di radiografie endorali dicendo che non c'era nulla e nemmeno la gengiva aveva problemi su mia richiesta. Voleva terminare il trattamento mercoledi, 2 giorni dopo, ma io non c'ero e così presi appuntamento per venerdi, 4 giorni dopo. Per impegni lavorativi non sono potuto andare e il medico mi disse che avrei potuto avere dolori più forti fino ad oggi e così è stato, ho dovuto prendere non una ma due volte al giorno l'antinfiammatorio. Mi chiedo ma è normale che i primi giorni dopo il trattamento non mi faccia nulla, a parte dolenzia, invece poi il fastidio diviene costante e doloroso a distanza di giorni? Grazie

[#3]  
Dr. Diego Ruffoni

36% attività
20% attualità
20% socialità
MOZZO (BG)
CARNATE (MB)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2013
Non possiamo sapere se i fastidi sono normali o meno, senza una minima conoscenza del caso
Ponga la domanda al suo odontoiatria che otterrà la corretta risposta.
Dr. Diego Ruffoni
http://www.dott-diego-ruffoni.it/