Utente
Gentili Dottori,
12 anni fa fui sottoposta ad un’ablazione transcaterete per un’aritmia.
Usarono la lidocaina nei siti di inserimento dei cateteri (spalla e inguine)
Mi sembrò di sentire un lieve intorpidimento delle labbra, dunque fui classificata come paziente potenzialmente allergico alla lidocaina.

Feci poi la successiva ablazione in anestesia totale, perché l’anestesista mi considerò a rischio e preferì non utilizzare anestetici locali.

Feci poi i test allergici per gli anestetici locali, e risultò tutto negativo.
Si presuppose dunque che il formicolio fosse dovuto all’ansia.

Tuttavia, in via precauzionale, mi fu dato un elenco di medicinali di profilassi (cortisone, antistaminico e gastroprotettore) da assumere nei due giorni prima di qualsiasi intervento in anestesia locale, compresi gli interventi dentali.

Da allora il mio dentista usò solo mepivacaina senza adrenalina (per la mia aritmia) o talvolta articaina senza adrelina.
Non ebbi mai problemi.
Sono stata sottoposta a parecchi interventi dentistici.

Ieri mi ha fatto un’otturazione lieve, prima classe, sul 26.
Non c’era una carie, semplicemente la dentina era scoperta a causa del mio bruxismo e c’era una lieve crepa nella parte palatale del dente.

Ha usato prima mepivacaina, poi articaina (visto che con la mepivacaina continuavo a sentire dolore).
So inoltre di avere una particolare conformazione dell’osso mascellare per cui l’ago fa fatica a raggiungere il tronco nervoso, per cui spesso sono necessarie più iniezioni.

Premetto che non ho effettuato la terapia di profilassi, che non faccio più da anni, visto che non ho mai avuto nessuna reazione allergica.

Stamattina la guancia si è lievemente gonfiata.
Non ho dolore né a livello del dente, né sulla gengiva, né nel sito d’iniezione.

Ho lieve indolenzimento sulla guancia, come se avessi preso una botta.

Naturalmente il dentista mi ha già visitata (sono segretaria di studio dentistico, ho la fortuna di averlo sempre a disposizione) e mi ha tranquillizzata escludendo reazione allergica, visto che sul sito di iniezione non c’è nulla.

Può essere un semplice effetto collaterale?
Può essere che l’ago sia penetrato in un capillare?

Posso dunque effettuare altre iniezioni di articaina senza preoccuparmi?

Grazie in anticipo per l’aiuto.

[#1]  
Dr. Diego Ruffoni

36% attività
20% attualità
20% socialità
MOZZO (BG)
CARNATE (MB)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2013
Prenota una visita specialistica
Gentilissima utente, stia tranquilla lei gioca in casa. Le reazioni allergiche da anestetico importanti sono immediate. L'edema potrebbe essere dato dal trauma dell'ago o da anestetico infiltrato nel periostio. Concordo con il suo Odontoiatra che non si tratta di reazione allergica.
Dr. Diego Ruffoni
http://www.dott-diego-ruffoni.it/


[#2] dopo  
Utente
Gentile Dott. Ruffoni,
La ringrazio del pronto riscontro.
Oggi la guancia è lievemente meno gonfia, ma ho un po’ di dolore all’orecchio quando sbadiglio.
Sono state chiaramente escluse cause infettive dal mio dentista, in quanto il dente non presentava carie che potessero giustificare un eventuale ascesso e non è assolutamente dolente, e la gengiva è sanissima.
C’è qualcosa che posso fare per evitare che succeda nuovamente? In quanto tempo dovrebbe riassorbirsi il trauma?
Grazie ancora un anticipo.

[#3]  
Dr. Sergio Formentelli

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
GENOVA (GE)
LIVORNO FERRARIS (VC)
MONDOVI' (CN)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2006
Mi piacerebbe sapere dove trova l'articaina senza adrenalina, perchè non mi risulta in commercio: solo 1:100.000 o 1:200.000
www.studioformentelli.it
Attività prevalente: Gnatologia e
Implantologia (scuola italiana)

[#4] dopo  
Utente
Gentile Dott. Formentelli,
ha perfettamente ragione, avevo capito male io.
Si trattava di articaina con adrenalina 1: 100 000.
Cordiali saluti.