Utente 264XXX
Mi chiamo Kei ed ho 32 hanni.Un anno e mezzo fa ho tolto un nodulo al senno con misure 32mm e 17 mm che dall'esame istologico risulto,fibroadenoma di tipo prevalentemente infracanalicolare e con aspetti filloidi della mammella.A gennaio di quest'anno ,secondo l'ecografia ne ho un altro nello stesso senno.Una formazione ipoecogena ,con rinforzamento posteriore,contorni ben definiti, misure 6'5mm e 13 mm .Sono molto preocupata perche non pensavo che avrei avuto una recidiva.Voglio sapere se devo esportarlo di nuovo?Mi devo preparare di altri simili?Possono cambiare natura?Siccome è nelle mie intenzioni avere un bambino al più presto,che cosa devo fare?
Ringraziando ,vi porgo i miei saluti.

[#1] dopo  
Dr. Vito Barbieri

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
12% attualità
16% socialità
CATANZARO (CZ)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2007
I fibroadenomi sono tumori benigni che in genere non si trasformano (cioè non cambiano natura)e non recidivano se asportati. Tuttavia un seno può essere predisposto a formarne altri nel tempo, così come cisti o altre formazioni benigne. Questi casi vanno solo seguiti nel tempo con visite senologiche periodiche che serviranno anche a stabilire la frequenza con cui fare i controlli ecografici o altro ed in caso l'aportazione della formazione. Farei il primo prossimo controllo ecografico fra sei mesi. La gravidanza non è certo controindicata. In effetti le gravidanze è meglio averle in età quanto più giovane possibile, compatibilmente con le necessità familiari e lavorative.

Cordiali Saluti

Dott. Vito Barbieri
Dr Vito Barbieri
Dirigente Medico Oncologo
Azienda Ospedaliera-Universitaria - Catanzaro

[#2] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Gentile utente la descrizione del suo istologico lascia qualche interrogativo. Che si tratti di una lesione benigna non ci sono dubbi, ma non è chiara l'espressione " CON ASPETTI FILLOIDI DELLA MAMMELLA" .O si tratta di un fibroadenoma o di un filloide _: in quest'ultimo caso si spiega la possibilità di una recidiva.
Io farei asportare AMPIAMENTE il nuovo nodulo facendo presente quanto Le sto scrivendo.Vedrà che tutto si risolverà senza sorprese.
Sicuramente il mio è solo eccesso di zelo.
Cordiali saluti
Salvo Catania
wwww.senosalvo.com
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#3] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Rileggendo la mia risposta mi rendo conto che forse ho esagerato con il termine AMPIAMENTE, ma sicuramente il Suo chirurgo di fiducia comprenderà bene il significato del termine nel caso di un sospetto filloide.
www.senosalvo.com
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#4] dopo  
Utente 264XXX

Gent.ssimi sig.medici
anch'io,ha dire la verità non ho ancora capito se si è trattato di un fibroadenoma o di un filloide.Nell'esame istologico sta scritto precisamente: fibroadenoma di tipo prevalentemente infracanalicolare con aspetti filloidi della mammella.????La mia paura è che ho letto sul filloide su internet ,ed ho saputo che raramente può anche,cambiare natura.Siccome mia zia paterna è morta per un tumore maligno della mammella,subito dopo la nascita del figlio,ho paura,anche se ciò è successo più di 25 anni fa.
Grazie mille

[#5] dopo  
23297

Cancellato nel 2008
Gentile signora


sicuramente la descrizione riportata conferma la presenza nel parenchima mammario di un filloide intracanalicolare che richiede intervento chirurgico come trattamento terapeutico ,poiche' anche se molto di rado puo' subire trasformazione maligna come tipologia istologica si classifica tra le precancerosi ed in quanto tale si richiede a scopo preventivo exeresi chirurgica.
In genere i tumori maligni seguono la linea femminile per fattore di rischio familiare quindi la sua zia paterna non mi desta particolare interesse anche se e' stata sottoposta a trattamenti oncologici per K della mammella.


DOTT.VIRGINIA A.CIROLLA
Dott.Virginia A.Cirolla

[#6] dopo  
Utente 264XXX

Gent.ssimi sig.medici!
Vi ringrazio per i vostri consigli e la risposta veloce.
Grazie mille.

[#7] dopo  
Dr. Vito Barbieri

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
12% attualità
16% socialità
CATANZARO (CZ)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2007
Con i noduli mammari la prudenza non è mai troppa ed i contributi dei colleghi mirano tutti a chiarire in modo più completo possibile qualunque aspetto che possa rappresentare un fattore di rischio (fibroadenoma a parte). In particolare è opportuno, come sottolineato dal Dott. Catania, il chiarimento su questi aspetti filloidi.
Riguardo al rischio di familiarità è importante avere qualche altra informazione su eventuali altre neoplasie in famiglia (anche se a carico di altri organi). Qualora vi fossero altri casi in parenti, se concentrati solo da un ramo della famiglia (anche se fosse quello paterno) potrebbero diventare significativi, anche perchè la diagnosi nella zia sembra essersi verificata in età relativamente giovane.

Dott. Vito Barbieri
Dr Vito Barbieri
Dirigente Medico Oncologo
Azienda Ospedaliera-Universitaria - Catanzaro