Utente 144XXX
Ho 42 anni e il 22/12/2009 ho subìto una mastectomia al seno sx per carcinoma duttale infiltrante,linfonodo sentinella positivo con micrometastasi, 10 linfonodi tolti,ma negativi.La neoplasia è ricettiva al 95% agli estrogeni e al 95%al progesterone, quindi l'oncologo non mi ha prescritto la chemio, ma "solo" l'ormonoterapia con: puntura mensile di Decapeptyl e ogni giorno una compressa di Tamoxifene. Sta andando tutto bene, ma nutro segretamente nel mio cuore la speranza di finire le cure in fretta per provare ad avere un figlio, anche in tarda età.Secondo Lei,è meglio a fine cura prolungare la menopausa per evitare recidive oppure posso cautamente sperare? La ringrazio anticipatamente per la risposta.

[#1] dopo  
Dr. Carlo Pastore

36% attività
4% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2004
Gentile Utente,

la positività del linfonodo sentinella e la tipologia istologica del tumore impongono cautela. Io sarei per la prosecuzione dell'ormonoterapia.

un caro saluto

Carlo Pastore
www.ipertermiaroma.it
Dr. Carlo Pastore
www.ipertermiaitalia.it

[#2] dopo  
Utente 144XXX

La ringrazio per la risposta e cordiali saluti!