Utente 171XXX
Buongiorno

Mia mamma è stata operata il 22 luglio ( ha 59 anni) per un adenocarcinoma G2 al colon-retto.
Dopo aver fatto l'esame delle feci in cui hanno tovato del sangue ha fatto una colonscopia in cui si è evidenziato questo problema.
Lei non sentiva proprio nulla.
L'esame istologico dopo l'operazione ha evidenziato una neoplasia di cm5,5x3 su un totale di 27cm di colon asportato è inoltre risultato toccato 1 linfonodo su 25. (Pt2Bn1a) (stadio C)
Era presente anche polipo di 0,5cm a 4cm dalla neoplasia.
Ieri ha fatto una visita Oncoematologica in cui gli hanno consigliato per prevenzione di fare 6 /10 sedute di chemio con schema Folfox.
Secondo voi quanto è grave la situazione?
Loro dicono che sarà una chemio leggera e non avra tanti effetti collaterali( es. caduta dei capelli...).Voi cosa mi potete dire a riguardo???
Attendo v.s gentile risposta.
grazie

[#1] dopo  
Dr. Carlo Pastore

36% attività
4% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2004
Gentile Utente,

si tratta di una situazione delicata ma non drammatica. La parte più delicata riguarda il coinvolgimento di un linfonodo, indice di una attitudine invasiva della neoplasia. E' opportuno senza dubbio effettuare una TC total body con mdc se non è già stata eseguita. Lo schema FOLFOX è idoneo ed in genere ben tollerato. Il maggior disturbo potrebbe derivare dalla neuropatia da oxaliplatino che comunque non sempre si presenta e si può limitare con idonei farmaci.

un caro saluto

Carlo Pastore
www.ipertermiaroma.it
Dr. Carlo Pastore
www.ipertermiaitalia.it

[#2] dopo  
Utente 171XXX

Grazie per la risposta

Prima dell'operazione hanno fatto una tac a mia mamma che ha escluso coinvolgimenti di organi vicini ( fegato, polmone...) poi anche dopo l'operazione hanno fatto una Tac in cui risultava tutto a posto.
Quello che volevo sapere è se dopo la chemioterapia c'è la possibilità che si ripresenti la malattia oppure in un caso come questo si può sconfiggere definitivamente?
Attendo sua cordiale risposta.
Grazie