Utente 142XXX
Salve, nel mese di febbraio 2010 sono stata operata di carcinoma lobulare infiltrante al seno ed ho subito una mastectomia, mi hanno tolto 12 linfonodi ascellari tutti negativi. Ho poi fatto chemio, radio e ho iniziato da un anno la terapia ormonale. Adesso faccio periodicamente gli esami di controllo. Nell'ultimo mese ho fatto eco al seno, scintigrafia ossea, ecografia addominale, tutte negative. Dall'eco all'addome risulta che "il fegato è di dimensioni aumentate (diametro longitudinale del lobo destro 142 mm; vn fino a 130 mm). Il lobo caudato non è ipertrofico. I margini sono netti e acuti. I livelli degli echi sono di aumentata intensità a carattere steatosico di grado lieve. L'ecostruttura è finemente disomogenea. Cisti del V segmento di 7 mm. Diametro Vena porta 11,7 mm." A detta del tecnico, niente di preoccupante.
Ho ritirato oggi il risultato della Tac total body eseguita con il mezzo di contrasto, leggendola sembra tutto nella norma. L'unica cosa che si rileva riguardo al fegato è una "formazione cistica di mm 5 del VI segmento epatico e puntiforme ipodensità del IV, non ulteriormente tipizzabile" Cosa significa? mi devo preoccupare? Cosa può essere questa ipodensità non tipizzabile?
Pongo questo quesito perché ho appuntamento con l'oncologo tra 15 gg e vorrei nel frattempo capire di cosa si tratta. Purtoppo durante il periodo dei controlli l'ansia è tanta....
Grazie.

[#1] dopo  
Dr. Alessandro D'Angelo

48% attività
4% attualità
16% socialità
TAORMINA (ME)
FURCI SICULO (ME)
GIARRE (CT)
GIARDINI-NAXOS (ME)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
penso che dovrà monitorare la zona con un'latra eco con mezzo di contrasto tra due mesi
Cordiali Saluti
Dr. Alessandro D'Angelo
(email: dangelo@oncologiataormina.it)