Utente 212XXX
Buongiorno
un'informazione..la mia e'piu una curiosita'..ormai sono anni parlo di 10-15 ne ho 32
che ho 2 ghiandole sotto la mascella all'altezza degli ultimi 2 molari sia a destra che sinistra..grosse come un fagiolo
non sono visibili ma le sento al tatto ormai il mio e'diventato quasi un tic.per paura che si ingrossino di piu
le tocco (sbagliando), continuamente....leggendo vari forum ho paura del linfoma di Hodgkin perche parlano tutte di ghiandole grosse infiammate
il medico mi ha detto che sono cosi dalla nascita e non posso farci nulla...soffro solo delle sindrome di Gilbert..
ultimamente negli ultimi 3 mesi ho fatto 3 devitalizzazioni ai molari in basso a sinistra forse sara'quello il motivo delle ghiandoline un po ingrossate?
ho fatto anche esami sanque e urine...tutti ok tranne il livello globuli bianchi leggermente bassi 3,89 anziche 4 e la birubilina...leggermente altina quella indiretta..
ma sempre il medico dice che quest'ultima e'dovuta alla sindrome di Gilbert e alle pastiglie ansiolitiche Efexor che sto prendendo..
la mia paura di queste ghiandole e'ripeto il linfoma cerco di toccarmi ovunque appena sento una ghiandolina mi spavento
ora le sto tastando anche a fianco della tiroide..
ho una paura immane...un ultima domanda la sindrome di gilbert puo'provocare prurito facendo sport?ho riiniziato a fare sport e sento del prurito ogni tanto in faccia e alle gambe
...
io ho una paura pazzesca di tutte queste ghiandoline sotto il mento e vicino alla tiroide..
ho paura del linfoma di hodgkin.sara'ipocondria la mia..ma leggendo qua e la soprattutto che questo male non da sintomi se non quello principale delle ghiandole ingrossate non mi fa dormire affatto sogni tranquilli..anche perche un mese fa un mio giovane cliente e'stato colpito da questo male...
.se ho qualcosa dagli ultimi esami del sangue e urine appena eseguiti si sarebbe notato qualcosa?

grazie

[#1] dopo  
Prof. Filippo Alongi

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
8% attualità
16% socialità
NEGRAR (VR)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
Sebbene in alcune forme il linfoma possa essere indolente per anni, se si trattasse di tale diagnosi, avremmo avuto altri segni molto prima. In assenza di visita clinica è difficile sbilanciarsi ma convengo con l'orientamento diagnostico del suo medico su una situazione congenita.


Cordialmente
Prof. Filippo Alongi
Professore associato di Radioterapia
Direttore Radioterapia Oncologica, Ospedale S.Cuore Don Calabria di Negrar(Verona),

[#2] dopo  
Utente 212XXX

grazie dottore...
ma che tipo di segni per esempio..?io non ne ho mangio tranquillamente non ho perso peso non ho febbre...
l unico dubbio e'che continuo inconstantemente a toccarmi e monitorami tutte le ghiandole del collo e mandibola sbagliano e magari infiammandole ancor di piu...
ma ho un grossa paura..

[#3] dopo  
Prof. Filippo Alongi

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
8% attualità
16% socialità
NEGRAR (VR)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
Ribadisco i toni sereni da contrapporre alle sue ansie. Ribadisco che è comunque necessaria una visita con chi la segue per aggiungere di più..a distanza si interpreta ciò che ci scrive. Ma la clinica in questi casi scioglie ogni dubbio, o magari indirizza verso esami più approfonditi da fare.
Prof. Filippo Alongi
Professore associato di Radioterapia
Direttore Radioterapia Oncologica, Ospedale S.Cuore Don Calabria di Negrar(Verona),

[#4] dopo  
Utente 212XXX

vorrei prenotarmi una ecografia per fugarmi ogni dubbio ma ho una paura atroce

[#5] dopo  
Utente 212XXX

dottore la mia paura e'che continuo a toccarle ho sempre la mano li per vedere lo stato e la grandezza e ovviamente si infiammano di piu.....
come dice lei devo farmene una ragione che sono cosi di questa grandezza da sempre.ma la mia paura linfoma e'tantissima..
scusi tanto il disturbo

[#6] dopo  
Utente 212XXX

caro dottore
oggi ho letto questa notizia e la mia paura e'cresciuta tantissimo
non si puo morire a 20 anni..

http://www.officinadeltennis.it/2011/07/11/lotto-nel-mondo-del-tennis-si-e-spento-a-soli-20anni-andrea-stucchi/