Utente 138XXX
gentili dottori volevo parlarvi del problema che mi affligge da mesi a gennaio 2011 facciogli esami del sangue dove c'èua lieve inversione della formula leucocitaria
neu 3.15 41.6% valori 1.63 a 6.90 37.0-80.0 %
lym 3.57 47.1 % valori di riferimento 0.600 a 3.40 10.0-50.0 %
ripeto gli esami dopo 6 giorni ed era tutto rientrato nella norma
neu 2.95 50,3% valori 1.63 a 6.90 37.0-80.0 %
lym 2.21 37.8% valori .600-3.40 10.5 50.0%
premetto che soo una grande ipcondriaca a fine febbraio mentre mi lavo calando il capo sento un forte dolore mi tocco esento una pallina al alto destro sotto la mandibola dolente e mobile preoccupatissima facc un ecografia ai linfonodi dove mi viene detto di avere linfonodi reattivi ecc sottmandibolare dx di 15,3 mm e sinstro di 13mm l'ecografo mi presepure io giro perche' io dicevo di avere un linfoma ecccmq vado dal medico di base e prendo ok per 5 giorni ma il linfonodo era ankora li purtroppo a causa di un grave lutto familiare non ci penso piu' quando ad aprile 2011 toccandolo era anko ali ma quello a destra a furia di palparlo smepre nn mi faceva piu male impaurita corro subito a rifare l'ecografia e l'ecografista mi prende in giro dicendomi che mic ercavo le malattie ecc ee che i miei linfonodi erano infiammatiper qualke motivo ma nn per un linfoma e risultava regredito quello di destra misurava 13 mm e sinistra 12 mmda li non ci penso piuanche perche ho letto su internet che i linfonodi patologici non regrediscono anzi.ora ad ottobre ho effetuato una gastroscopia dove era tt ok anke se sto aspetatndo l'isto per probabile celiakia.fatto sta che il giorno dopo dopo aver effettuato l'egds cn tecnica trasnale la sond è entrata nella narice destra gia avvertivo sintomi influenzalima il giorno dopo avevo un male cane alla gola ma bruciava e nn riuscivo a deglutire un afta alla bocca e male ai denti( premtto che i denti del giudizio faticano uscire mi fanni male ho i denti pieni di tartaro e quando li lavo sce sangue ecc) cmq la amttina dopo l'egds avverto un dolore esagerato alla parte destra del collo mi tocco ai lati e vedo 3 palline visibili ad okkio nudo ke mi facevano male corro di nuovo afar l'ec e l'ecografista scocciato oramai di vedermi disse ke dovevo smetterla ecc mi kiese se avevo fatto le analisdel sangueio gli dissi si quelle di gennaio ed eran tt apposto disse allora piuttosto e farti ecografie cecati questa nfiammz che proviene sikuro dai dent e dall'egds ECO ottobre 2011presenza di megalia dei linfonodi della regione sottomandibolare maggior dimanetro dx 16mm sinistra 15 mm e della regione giugularesuoperioed inferiorii linfonodi conservanola loro regolare forma ovalare con rapporto lunghezza spessore superiore a 2l 'ilo p conservat ee differenziabile dalla corticale non siosservano vasi abberanti utile monitoraggio clinico ecograficoanke se l'ecografista di nn fare piu eco cmq dopoaver preso ok e asprina il linf ai lati sn scomparsi i quei gg ho av febb raffredor tosse ora ho un linfoma ho tanta paura

[#1]  
Dr.ssa Rossana Flora

20% attività
20% attualità
0% socialità
MANTOVA (MN)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2008
Buona sera.
Il primo consiglio che le do, se mi permette, senza offesa, è di scrivere in modo più chiaro le domande o di rileggerle dopo aver scritto.
Ho fatto fatica a capire, senza punteggiatura e con tutte queste abbreviazioni.
Per quanto ho capito per ora starei tranquilla per quanto riguarda la sua paura di avere un linfoma (presumo che nella frase finale intendesse dire che "ha tanta paura di avere un linfoma").
I linfonodi in più sedi, che compaiono e scompaiono, sono dolenti e rispondono agli anti-infiammatori (Oki e Aspirina) sono quasi sempre linfonodi di tipo infiammatorio, "reattivi" appunto, come già aveva rilevato l'ecografista. E' abbastanza facile, dato che le gengive sono sicuramente infiammate, sia per la presenza di tartaro (che sarebbe buona cosa far togliere), sia per la presenza dei denti del giudizio che faticano ad uscire.
Stia tranquilla e buona serata.
Dr.ssa Rossana Flora
Dirigente Medico
SC Cure Palliative
Asst di Mantova

[#2] dopo  
Utente 138XXX

Dottoressa la ringrazio per la sua risposta, mi scuso per la scrittura indecente ma mi sono fatta prendere dall'ansia e poi erano finiti i caratteri ,
Volevo chiederle ho un rigonfiamento sottomadibolare destro ho preso ok ma si è ridotto di poco, toccando il linfonodo lo sento grande si muove molto ma sono se ci spingo forte cn forza su di esso mi fa male........anche perche lo tocco circa 35 volte al giorno è diventata un perescuzione ...poii essendo molto magra sento tanti linfonodi uno vicino all'altro all'inguine ......volevo porle un ultima domanda a seguito di tre ecografie dove nelle prime due i linfonodi da 15mm sn passati a 13mm e nell'ultima fatta il giorno dopo della gastroscopia , avendo afta alla bocca, raffreddore, mal di gola ecc e normale che siano aumentati di 17mm .......quindi alla luce di tutto questo la smetto di toccarmi questi dannati linfonodi che mi portano solo tanta ansia???
La ringrazo per la cortese attenzione......

[#3]  
Dr.ssa Rossana Flora

20% attività
20% attualità
0% socialità
MANTOVA (MN)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2008
Se il linfonodo è molto mobile è quasi sicuramente benigno.
Il modo migliore per infiammare i linfonodi e quindi per aumentarne le dimensioni è continuare a toccarli; tra l'altro la cosa la porta spesso ad assumere antiinfiammatori (tipo Oki), che non sono privi di effetti collaterali, dei quali dovrebbe forse preoccuparsi di più che dei suoi linfonodi.
Tantissime persone hanno, in molte fasi della vita, i linfonodi infiammati e quindi ingrossati; chi ha più "ciccia" può far più fatica a percepirli, mentre lei che è molto magra non è strano che li senta.
Se lo è detto da sola: afta in bocca, raffreddore e mal di gola sono cause normali di infiammazione e quindi di linfonodi aumentati di volume.
Il consiglio maggiore che mi sento di darle è quello di rilassarsi e di lavorare sul suo essere così ipocondriaca, come si è definita lei stessa. L'ansia è una forma di stress, che di per sè riduce le difese immunitarie e rende più facile ammalarsi... oltre a peggiorare, e di molto, la qualità di vita.
In bocca al lupo.
Dr.ssa Rossana Flora
Dirigente Medico
SC Cure Palliative
Asst di Mantova