Utente 448XXX
Salve Dottori ho fatto una risonanza per un addensamento il risultato è:

RM addome superiore ed inferiore cmc.

Esame eseguito a completamento di recente TC-PET per riscontro di massa ad elevata attività metabolica anteriormente al rene di sinistra, contenente calcificazioni.

In ipocondrio-fianco sinistro, in sede retroperitoneale, si conferma la presenza di voluminosa formazione solida, dotata di intenso, disomogeneo, enhancement dopo infusione di mdc, irregolarmente rotondeggiante con diametri massimi di 9 x 10 x 11 cm. La formazione descritta prende contatto con le strutture dell’ilo renale di sn sviluppandosi anteriormente ad esse ed improntandole. Estasia della vena renale sinistra, che presenta decorso retroaortico, con formazione di circoli collaterali perilesionali. Il rene di sinistra è sempre dissociabile dall’espanso, minimamente dislocato postero lateralmente.

Non segni di infiltrazione della coda pancreatica o della milza. Non contatto con il colon di sinistra; non diretto contatto con le anse del piccolo intestino rispetto alle quali è conservato un piano di clivaggio adiposo. Nel tessuto adiposo circostante la formazione descritta, e all’ilo renale, si osservano formazioni di solide ovalari, con analoghe caratteristiche di segnale ( diametro massimo 2 cm ), quelle più evidenti disposte caudalmente all’espanso, in adiacenza ai muscoli psoas e quadrato dei lombi.

Tali focalità sono compatibili con adenopatie.

Altri linfonodi, con diametro massimo di 2 cm, sono riconoscibili in sede interaortocavale e paraortica sn.

Necessaria caratterizzazione chirurgica della formazione descritta, di possibile origine mesenchimale, data la sede.

Non alterazioni morflogiche o di intensità di segnale a carico di fegato, milza, pancreas,surreni e reni. Non dilatate le cavità calico pieliche.

Vescica ben espansa, a pareti regolari.

Vi chiedo il referto è compatibile con un sarcoma?

[#1] dopo  
Prof. Filippo Alongi

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
4% attualità
16% socialità
NEGRAR (VR)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2007
In assenza di immagini è difficile, anche se la descrizione attenta del radiologo e la sede caratteristica retroperitoneale depongono proprio in quella direzione. E' a questo punto fondamentale un esame istologico definitivo, possibilmente durante la seduta chirurgica con velleità di resezione radicale. Ha già fatto un TC total body per una stadiazione completa anche del torace?Potrebbe essere utile, anche prima dell'eventuale intervento, per escludere localizzazioni polmonari, se davvero fosse(facendole gli scongiuri del caso) un sarcoma.
Ci faccia avere aggiornamenti, se vuole.
Molto cordialmente

Dr.Filippo Alongi
Prof. Filippo Alongi
Professore associato di Radioterapia
Direttore Radioterapia Oncologica, Ospedale S.Cuore Don Calabria di Negrar(Verona),

[#2] dopo  
Utente 448XXX

Gent.mo Dott.r Alongi ho fatto una Pet Total Body e il referto è:

In sede addominale, anteriormente e cranialmente al rene di sinistra si osserva un area di disomogenea ed intensa captazione del tracciante in corrispondenzadi un voluminoso addensamento retroperitoneale che presenta alcune calcificazioni nel suo contesto.Reperto in sede addominale retroperitoneale ad elevata attività metabolica che necessita di approfondimento diagnostico mirato.

Devo prenotare l'esame istologico lei pensa che si possa riuscire con un agoaspirato ecoguidato?

Grazie.

[#3] dopo  
Prof. Filippo Alongi

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
4% attualità
16% socialità
NEGRAR (VR)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2007
Dopo l'esito PET, farei direttamente l'intervento chirurgico di asportazione della massa per intero, se questo è fattibile, con esame istologico contestuale.
Per i sarcomi, se di questo si trattasse realmente, in assenza di altre localizzazioni, una resezione chirurgica con ampi margini indenni rappresenta la "condicio sine qua non" per una radicalità oncologica ottimale e quindi per una migliore prognosi.
Comunque una biopsia per una massa del genere è tecnicamente possibile, in mani esperte.
Ci aggiorni pure degli esiti

Cordialmente
Dr.Filippo Alongi
Prof. Filippo Alongi
Professore associato di Radioterapia
Direttore Radioterapia Oncologica, Ospedale S.Cuore Don Calabria di Negrar(Verona),

[#4] dopo  
Utente 448XXX

La ringrazio, ho visto che lei è del san Raffaele dove ho fatto tutti gli esami. Per fare la biopsia ecoguidata mi sa indicare come prenotare l'esame?

Grazie

[#5] dopo  
Prof. Filippo Alongi

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
4% attualità
16% socialità
NEGRAR (VR)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2007
La procedura è svolta in Radiologia. Spesso comunque deve essere valutata la fattibilità in funzione della sede in base alle immagini. Io rimango del parere che sarebbe più opportuno fare una valutazione per una asportazione chirugica definitiva.
Mi contatti pure per altri dubbi. Possiamo valutare noi oncologi in equipe multidisciplinare con i radiologi e chirurghi la procedura più idonea al suo caso.
Prof. Filippo Alongi
Professore associato di Radioterapia
Direttore Radioterapia Oncologica, Ospedale S.Cuore Don Calabria di Negrar(Verona),