Utente 558XXX
Mio zio, un uomo di 45 anni. Ha sempre vissuto una vita regolare, ma con fumando molto 2 pacchetti al dì e bevendo molto.
L'hanno ricoverato per una polmonite trascurate, lui anche se ci litgavamo non andava mai dal dottore. E' stato riceverato in ospedale. Ebbene era deperito, aveva perso 20 kg in 20 giorni. Non urinava da tanto. Ora i reni funzionano, era stato intubato, ma ora respira da solo. Ma facendogli una tac hanno trovato linfonodi in tutto il corpo! Adome, ascelle, polmoni, collo, tutti intorno al cuore... Rischia la vita per trombosi improvvise... Gli stanno facendo una biopsia... I medici ci parlavano o di cancro o di malattie... Ma che tipo di malattie... Non mi aspetto che mi diciate che malattia ha lui... ma lameno un'idea. Ci metteranno giorni per dirci l'esito ed abbiamo bisogno di tenere almano la mente occupata! Grazie!

[#1] dopo  
Dr. Vito Barbieri

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
8% attualità
16% socialità
CATANZARO (CZ)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Gentile Utente e familiari,
l'esame istologico di un prelievo bioptico è il passo cruciale per la diagnosi di malattie neoplastiche ma non solo (malattie immunologiche, alcune malattie infettive...). Non si può veramente dire di più.
E' probabile che ci sia alla base una malattia seria ma per il momento, per non farsi prendere dall'ansia e "tenere la mente occupata", è meglio pensare al momento critico che sta superando, visto che dalle poche parole del messaggio pare che abbia avuto bisogno di essere trattato in terapia intensiva, sia andato in insufficienza renale e respiratoria e queste ora sembrano superate.
Per ora concentratevi sul pensare che le sue condizioni di oggi sono migliori di qualche giorno fa. Per il resto si parlerà di cure e di prognosi quando sarà fatta una diagnosi chiara.

Cordiali Saluti

Dr Vito Barbieri
Dr Vito Barbieri
Dirigente Medico Oncologo
Azienda Ospedaliera-Universitaria - Catanzaro