Utente 540XXX
salve a tutti, posot che sono un ragazzo di 26 anni 1,80 per 86 kg circa faccio sport regolarmente (tranne in quest ultimo periodo).
descriverò in breve quello che mi è successo:
verso novembre ho individuato un linfonodo ingrossato in zona laterocervicale destra, ho fatto un'ecografia del collo il cui referto è stato:
tumefazione linfonodale di diametro massimo di 3 cm a struttura marcatamente ipoecogena in particolare nei due terzi inferiori, architettura parzialmente conservata, altro linfonodo diametro ma 16 mm semre a strutura ipoecogena ma ad architettura conservata è riconoscibile a sede laterocervicale destra al terzo inferiore.
numerosi altri linfonodi , tutti ad architettura conservata e di aspetto reattivo si evidenziano a sede laterocervicale omolateralmente intraparotidea.
anche a sinistra a sede intraparotidea e laterocervicale sono ricooscibili multiple tumefazioni linfonodali di diametro massimo intorno al cm e di aspetto reattivo.da tale lato al terzo superiore , si evidenzano due tumefazioni linfonodali di diametro max di irca 2 cm ad architettura conservata e struttra ipoecogena.
entrambe le parotidi mostranodimensioni regolarie struttura disomogene per la presenza di miltiple, minuscole formazioni ipoecogene diverosimile significato flogistico cronico.
normali dimensioni e struttura delle sottomascellari.
regolari dimesioni e morfologia della tiroide che ha struttura lievemente disomogenea .
la dottoressa sempre nella stessa sede mi ha guardato anche altre zone del corpo rilevando molti linfonodi leggermente ingrossati, all'inguine, sotto l'ascella sinistra, ma non sembrava "preoccupata"

ho fatto rx torace il cui risultato è stato
accentuzione del disegno iloperilare con qualche nodulo calcifico e della trama senza lesioni parenchimaia focolaio in atto. nei limiti l'ombra cardiaca. regolari i profili diaframmatici.

ho effettuato anche esami del sangue: i cui unici valori leggermente strani sono neutrofili a 74 con un massimo di 75 e beta globuline con un valore di 7.8 sotto la soglia standard 8,6
ho fatto anche analisi per eventuali malattie ma non avevo nulla (scusate se lo dico in modo grezzo ma altrimenti ci metto un'ora a scrivere)
durante queste analsi ho vissuto (e tutt'ora vivo) un periodo di forte stress, diffcolta a dormire, ansia, ed ho cominciato ad assumere "en gocce" (in dosi minime 6 gocce) per dormire, ma con scarsi risultati ecc...
in seguito, il linfonodo si è molto ridotto (a circa 1,5 cm) ma nel frattempo ho cominciato ad accusare diversi sintomi che mi hanno reso sempre più preoccupato: inizialmente dolori addominali, con feci di colore chiaro, per questo ho fatto un'eco addome completo il cui risultato è stato "positivo", ovvero non si riscontrava nulla se non un po' di renella (ho poi saputo che mio nonno aveva i calcoli).
il mio medico mi ha prescritto citropiperazina, ed i dolori addominali si sono leggermente attenuati, ma non spariti, le feci a periodi sono normali a periodi no.
ultimamente però sono comparsi uleriori sintomi che mi hanno molto preoccupato: innanzitutto dolore ai testicoli (a breve devo fare un 'ecografia) inoltre il seno sinistro pare abbia aumentato le sue dimensioni ed a volte mi causa dolore e fastidio al capezzolo, da poco sta cominciando anche il destro a darmi fastidio, infine, ultima cosa ho cominciato ad accusare una leggera cefalea, al mattino ed alla sera, inoltre, a volte ho difficoltà a leggere da vicino e nella visione notturna (guidando, i fari delle macchine mi accecano) ed a volte in situazione di penombra mi rendo conto di avere la pupilla destra estremamente dilatata, che però se illuminata torna delle dimensioni normali.
grazie a chi vorrà leggersi tutto il papiro
ho deciso di rivolgermi ai dottori di questo sito non per sfiducia nel mio medico, ma perchè mi sento ipocondriaco e lo sto già tartassando di telefonate, volevo solo un vostro parere.
ho paura di avere di tutto nell'ordine sono passato dal linfoma, al tumore ai testicoli al tumore al seno (mi pare che la ghiandola sinistra sia ingrossata,non capisco se ci sono noduli, non ho mai fatto autopalpazione) al tumore al cervello.
scusate ancora mi rendo conto di sembrare ridicolo, e me ne vergnogno, scusate ancora la lungezza del testo. Grazie

[#1]  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Gentile utente,

soprattutto in un caso come il Suo è impossibile azzardare ipotesi
diagnostiche tramite internet senza una visita, soprattutto per l'esame clinico delle stazioni linfonodali.

Il quadro va approfondito, ma già si possono escludere molti timori che coltiva rispetto all'idea che ha Lei di Tumore.

Troppi sintomi contemporanei riferisce ed in così breve tempo, inoltre .....magari i tumori del seno (inesistente nei maschi di età inferiore ai 30 anni) , del testicolo ecc si presentassero con una sintomatologia dolorosa ! Avremmo molte diagnosi precoci.

Ciò non toglie che il quadro clinico meriti un approfondimento sotto
la regia del Suo curante.

Ci aggiorni se lo desidera
Cordiali saluti
Salvo Catania
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#2] dopo  
Utente 540XXX

gentile dott Catania, le sono estremamente grato per la risposta datami in cosi brave tempo e per la parziale rassicurazione. eventualmente la aggiornerò in caso di sviuppi futuri.
anche il mio medico curante continua a rassicurarmi, ma purtroppo sono entrato in un circolo ipocondiraco vorticoso ed ho cominciato a tartassarlo di visite e telefonate (essendo amico difamiglia non può salvarsi, poveretto), ho comunque piena fiducia in lui e certamente farò tutti gli approfondimenti del caso.
grazie infiite per la sua disponobilità.

[#3] dopo  
Utente 540XXX

gentile dottor Catania,
oggi ho eseguito l'ecografia testicolare, non ho il referto, ma la dottoressa mi ha detto di non aver riscontrato irregolarità.
avendole esposto anche il problema deldolore al seno ha controllato, e mi ha detto effettivamente che ho la ginecomastia, e che dovrò sottopormi ad una serie di esami ed analisi endocrinologiche ed infine ad una risonanza magnetica.
volevo chiederle: ultimamente, come le ho già scritto ho cominciato a soffrire di emicrania, a volte mi sento dolore sopra la tempia sinistra, altre allo zigomo sinistro, ed ho notato che ho problemi di visione notturna (ho notato che a parità di luce le mie pupille sono piu dilatate di quelle di altri presenti nella stanza).
questo può essere legato ad un adenoma ipofisario?
grazie della disponibilità.

[#4]  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Concordo pienamente con l'indicazione ad eseguire un inquadramento
endocrinologico e la risonanza magnetica. Mi chiede se può essre sospettato un adenoma ipofisario. Sicuramente va escluso con le indagini prescritte, risonanza magnetica in primo luogo.
In genere gli adenomi ipofisari sono asintomatici , ma possono dare anche una sintomatologia secondaria alla iperincrezione di prolattina o disturbi compressivi per l’effetto massa sulle strutture circostanti. Pertanto si tratta in questi casi di macroadenomi.
Anche con compressione su chiasma ottico: calo del visus e riduzione del campo visivo (es. emianopsia bitemporale).
Ma stia tranquillo Lei ha troppi distubi, per quanto possa sembrar strano, per ascriverli ad una unica patologia tumorale .

Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#5] dopo  
Utente 540XXX

grazie della pronta risposta, spero di poter eseguire quanto prima tutti gli esami del caso... se le fa piacere la terrò aggiornato.
grazie ancora ed arrivederci

[#6]  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Senz'altro !
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#7]  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Stava assumendo dei farmaci prima della comparsa della ginecomastia ?

Fa palestra ed ha assunto anabolizzanti negli anni scorsi ?
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#8] dopo  
Utente 540XXX

l'unica cosa che ho preso per un periodo relativamente breve (non risucivo piu a dormire a causa dell'ansia) è stato EN gocce in dosi abbastanza ridicole 6 gocce prima di andare a letto... negli effetti indesiderati parla di cambiamenti nella libido, ma non di altro.
faccio arti marziali, non ho mai preso nessun tipo di integratore.

ultimamente però è il mal di testa che mi proccupa, si tratta di malditesta che durano anche pochi secondi, in parti diverse della testa che vanno dala parte alta a sinistra del cranio, a volte allo zigomo sinistro ed a volte agli occhi...
e poi ripeto in situazioni di penombra le mie puplle sono estremamente dilatate... ed a vlte accuso una leggera nausea.
il mio timore è di avere metastasi cerebrali che però non ho idea da dove partano.
è possibile che un linfoma attacchi prima il cervello dei polmoni e che la ves (che un mese fa era regolare) non fosse alterata?
oggi stesso vedrò il mio medico e gli esporrò tutti i miei dubbi, grazie del suo interessamento e spero in una sua pronta risposta.

[#9]  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Sì è meglio che vada dal Suo curante.......e mentre si reca da lui..... stia attento sulle strisce pedonali.....dove (dai sintomi che mi descrive) rischia molto di più che per le......"metastasi cerebrali" !!

Sto prendendola in giro ocvviamente. Ci aggiorni sull'esito del consulto se vuole.
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#10] dopo  
Utente 540XXX

grazie per la sana risata che mi ha fatto fare.... e non scherzo, mi ci voleva proprio... a breve dovrò sottopormi ad una tonnellata di esami, tra cui la risonanza magnetica.
molta gente ha dei picchi di ipocondria, io temo di aver raggiunto un altopiano già da molto tempo...
la ringrazio per la pazienza e per la disponibilità.
le riferirò l'esitodegli esami se le interessa, o magari troverò qualche nuovo sintomo da riferirle... (scherzo, ma purtroppo non più di tanto...)
grazie ancora

[#11]  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
L'esame più importante ovviamente è la Risonanza Magnetica.
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#12] dopo  
Utente 540XXX

gentile dottor Catania, ho ritirato il referto dell'ecografia testicolare e questo è quanto:
entrambi itesticoli e gli epididimi hanno dimensioni e struttura regolari.
non si apprezza varicoeleo idrocele da entrmbi i lati, si rilevano alcune tumefazioni linfonodalii ad architettura conservata, di aspettoreattivo diametro massimo di poco inferiore ai 2 cm.
l'indagine ecografica è stata estesa alla regione mammaria.
bilateralmente si apprezza rappresentazione della ghiandola mammaria di spessore 1 cm in un quadro di ginecomastia.
sono sempre riconoscibili alcune tumefazioni linfonodali ad architettura conservata e aspetto reattivo in entrambi i cavi ascellari.

non so cosa pensare: tutti questi linfonodi gonfi, sia a livello ascellare che inguinale mi rendono molto nervoso, e non me li spiego: il fatto che siano ad architettura conservata e di aspetto reattivo è tranquillizzante o non vuol dire molto?
è possibile che invece di ginecomastia si tratti di tumore al seno????
(scusi la sfilza di punti interrogativi).
a queto punto ho molta paura che dalla risonanza magnetica(visti i maldi testa che mi vanno e vengono nei punti piu disparati del cranio) vengano fuori cose ben piu brutte di un adenoma ipofisario.
grazie per l'attenzione!

[#13]  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005

Il tumore del seno maschile alla Sua età è inesistente.
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#14] dopo  
Utente 540XXX

ma lei ha dei particolari superpoteri????
come fa a rispondere cosi velocemente!?!?!?!
grazie della risposta e grazie della rassicurazione!
mi dispiace di continuare a scocciarla: lei ha veramente una grande pazienza!
grazie davvero per la sua disponbilità.

[#15] dopo  
Utente 540XXX

gentile dottor Catania,
le riporto i risultati parziali degli esami del sangue che ho fatto
(manca la prolattina a causa di una svista)
tsh 4.81
ft4 19,20
ft3 5,56
e2 0,15
lh 2,49
hcg inferiore a 5
testosterone 16,8
creatinina 1
sono tutti nei limiti tranne il tsh che è leggermente alto (la soglia è 3,50)

a breve avrò anche l'esito della prolattina.

posto che mi rendo conto di essere noioso, ma le chiedo:
un adenoma ipofisario puo causare cefalea, nausea, midriasi?
perchè purtroppo sto accusando ormai da un po' questi sintomi
ho la RM il 24, e sono estremamente proccupato.
immagino che lei non possa fare una diagnosi a distanza, grazie del tempo che perde per me.

[#16]  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Impossibile rispondere senza una visita.

Per quanto riguarda il Suo dato di laboratorio va valutato nel contesto del quadro clinico- strumentale .

Il TSH è un ormone importante, liberato dall'ipofisi, è il TSH (Thyroid Stimulating Hormone) che agisce sulla tiroide, ghiandola situata nella regione anteriore del collo.


Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#17] dopo  
Utente 540XXX

grazie comunque dellasua risposta, documentandomi però ho notato che la soglia del tsh varia: dove ho fatto lgi esami io è 3,50, in altri posti è 5, non so cosa pensare.
grazie ancora per la sua dsponibilità.

[#18] dopo  
Utente 540XXX

gentile dottor catania, scusi se la disturbo nuovamente: mi è capitato un fatto strano, sicuramente non sarà nulla,ma vistolo stato di agitazione in cui mi trovo non riesco a non pensare cose tragiche:
ieri mi sono ritrovato in bocca (sceso dal naso) un grumo biancastro semisolido dall'odore estremamente pungente, ed oggi soffiandomi il naso è uscita una minima quantità di liquido (non sembrava muco, essendo trasparentissimo) con lo stesso odore, so che probabilmente mi preoccupo per nulla, ma ho paura che "il cervello mi esca dal naso" detto in modo grezzo...
so che è una cosa stupida, ma sono estremamente nervoso...
scusi ancora il disturbo.

[#19]  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005

Penso..che il cervello stia proprio uscendo non solo dal naso !
Ne parli con il Suo curante che La rassicurerà !!!
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#20] dopo  
Utente 540XXX

ovviamente l'espressione cervello che esce dal naso era "un po' folkloristica", ovviamente non sto subendo un processo di mummificazione a mia insaputa, almeno spero!
solo che era una cosa mai capitata ed in questo momento ogni minimo sintomo mi fa sussultare...
la ringrazio per l'infinita pazienza: penso che oltre alla velocità nel rispondere debba essere annoverata fra i suoi superpoteri...

[#21] dopo  
Utente 540XXX

gentile dottor Catania, ho eseguito l' esame della prolattina e risulta nella norma, ma soprattutto, ho eseguito la risonanza magnetica che non ha evidenziato alcun problema ne' all'ipofisi, tantomeno al resto del cervello.
ora sono molto piu tranquillo, dovrò comunque sottopormi ad una visita endocrinologica ed anche oculistica, vista la dilatazione delle pupille.
ah, dimenticavo, il cervello ha smesso di uscirmi dal naso....
saluti

[#22]  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Bene possiamo felicemente considerare chiuso questo post !
Tanti Auguri !!
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#23] dopo  
Utente 540XXX

penso proprio di si, grazie ancora ed auguri anche a Lei!

[#24]  
23297

Cancellato nel 2008
Gentile utente


condivido pienamente l'opinione espressa dal collega precedentemente

ed a questo proposito le consiglio di effettuare un videat

oculistico esaustivo per la valutazione della dilatazione delle

pupille che come sintomo richiede approfondimenti.

Inoltre la ginecomastia richiede attenta visita endocrinologica

oltre ai parametri ormonali specifici per la patologia .



DOTT.VIRGINIA A.CIROLLA
_________________________________

[#25] dopo  
Utente 540XXX

gazie per la sua risposta dottoressa, procedero a fare ttue le analisidel caso!