Utente 226XXX
salve desidero chiedervi un consulto su una situazione che i è venuta a creare molto spiacevole per una persona a me cara.
una mia cara amica nel 2009 ha subito un intervento per l'asportazione di un carcinoma maligno e con questo una ghiandola salivale.dopo di cio' non è stato fatto piu' nulla,per una sua negligenza. due anni dopo si è presentato lo stesso problema nei polmoni e al 99% gli oncologi consultati hanno detto che sono una conseguenza di quel carcinoma tolto due anni prima,tutto cio' è stato dedotto da una serie di tac e scientografie fatte.
questa mia cara amica ha fatto cicli di chemio senza nessun risultato,ovvero l'unica cosa che ho provocato è l'infiammazione della pleura.adesso gli ha detto di fare la radioterapia per togliere questa infiammazione e successivamente cicli di chemio.
mi domando se la prima non ha fatto nulla,come si puo' tentare nuovamente cio'?
desideravo chiedervi secondo voi come bisogna muoversi in per avere non dico delle sicurezze ma almeno delle certezze?
si puo' guarire dal cancro ai polmoni?
vi chiedo gentilmente di aiutarmi anche solo con dei consigli.
a presto e grazie per la vostra professionalita'.

[#1] dopo  
Dr. Carlo Pastore

36% attività
4% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2004
Gentile Utente,

è necessario avere delle informazioni più dettagliate. In particolare occorrerebbe visionare l'esame istologico dell'intervento pregresso alla ghiandola salivare ed una TC total body con mdc recente. Personalmente avrei eseguito agobiopsia di uno dei noduli polmonari in modo da accertare con sicurezza l'istologia delle lesioni di nuova insorgenza. Questo al fine di poter prospettare un trattamento il più adeguato possibile. Una neoplasia maligna in fase diffusiva non operabile è una evenienza assai assai seria.

Cari saluti
Dr. Carlo Pastore
www.ipertermiaitalia.it

[#2] dopo  
Utente 226XXX

putroppo questi esami non sono sotto la mia visione,ma le posso dire che cio che fu asportato è un carcinoma di natura maligna,e per quanto riguarda la tac total body si è riscontrato la presenza di lesioni tumorali. purtroppo non sono in condizioni di darle altre informazioni.
desideravo chiederle se l'agobiopsia eè diversa dalla biopsia e come si esegue.inoltre l'agobiopsia puo' essere invasiva e apportare qualche danno ai polmoni?grazie tante per la sua cortesia.