Utente 311XXX
Salve,
mio padre ha 69 anni e a novembre 2012 ha subito una lobectomia superiore al polmone destro per carcinoma squamoso. Non ha effettuato chemio ma solo radioterapia durata da fine gennaio 2013 a circa metà marzo 2013.
A maggio ha effettuato una tac in cui risulta: area di consolidamento al lobo medio. Consolidamento pseudonodulare in sede basale sinistra. Linfonodi di circa 13 mm nella loggia di Barety e nella finestra aorto polmonare.

Ieri ha eseguito l'indagine PET total body e si evidenzia patologica iperconcentrazione focale del tracciante riferibili a sedi di malattia ad elevato metabolismo glucidico:
-all'ilo polmonare sinistro in corrispondenza dell'emergenza del ramo lobare superiore (SUV max 8.09)
- lieve uptake si rileva anche in un addensamento subcentimetrico del parenchima polmonare del lobo medio in sede parabronchiale (SUV max 3.86), tuttora compatibile con esiti post radioterapici e da controllare a breve distanza.
Limitatamente al potere risolutivo della metodica (circa 5 mm) non si documentano altre sedi di patologica concentrazione del radioglucosio nelle restanti regioni corporee esaminate.
L'esame PET Cerebrale Qualitativo non documenta aree di patologica iperconcentrazione del tracciante nelle strutture encefaliche sovra e sottotentoriali.
Conclusioni: presenza di lesione focale ipermetabolica in sede ilo-bronchiale sinistra compatibile con progressione. Reperto lievemente ipermetabolico al lobo medio da controllare a breve distanza.

Si tratta di una seconda neoplasia giusto?
A suo parere quale tipo di intervento risulta più opportuno?

Grazie per l'attenzione

[#1] dopo  
Dr. Vito Barbieri

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
16% attualità
16% socialità
CATANZARO (CZ)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
Gentile utente,
premesso che il consiglio "sull'intervento più opportuno" va fatto valutando in dettaglio tutto il caso da vicino, per dire di più servirebbe sapere almeno in dettaglio l'esame istologico iniziale (per es. c'erano linfonodi positivi?), il perchè dell'aggiunta della radioterapia al trattamento chirurgico, se è stata fatta recentemente una broncoscopia per valutare "dall'interno" quell'area sopetta alla PET (in corrispondenza dell'emergenza del ramo lobare superiore), ecc..
Cordiali Saluti
Dr Vito Barbieri
Dirigente Medico Oncologo
Azienda Ospedaliera-Universitaria - Catanzaro