radioterapia dopo operazione alla Prostata

Il 14 aprile 2013 sono stato operato di PROSTATECTOMIA RADICALE. a Roma col sistema robotizzato. al REGINA ELENA ( I.R.E.)

Dall'esame istologico finale emerge:

Reperto del peso di gr. 75 con prostata di cm 3,6x5,7x4,7 - Vescich. sem. dex cm 2,7 - vescich. sem. sin. 3,7:1)emipiace dex, 2-15) Prostata lobo di destra,16) Prostata lobo di dex + vescich. sem. dex;17)emipiace sin.,18-30)prostata lobo sin., 31) prostata lobo di sin. + vescich. sem. sin.

DIAGNOSI
* Tipo istolog. ADENOCARCINOMA ACINARE
* Grado istologico: pattern prim. 4.55% +
pattern second. 3 45 % score tot. 7
interessante entranbi i lobi.
* Infiltrazione apice PRESENTE
* Estenzione exstra prostatica PRESENTE, focale con Gleason 4
* Infiltraz. vescich. seminali ASSENTE
* Margine di resez. chirurgica periprostat. NON INFILTRATO
* Infiltraz. intra/perineurale PRESENTE
* Infiltraz. vascolare ASSENTE
* PIN di alto grado PRESENTE

Al primo esame del sangue dopo un mese dall'operaz il PSA è 0,02
Al primo controllo medico dopo l'operaz. il 04 giugno mi è stato detto:
"Le scuole di pensiero sono 2"... e cioè :
1 - Fare la radioterapia
2 - Aspettare il prossimo controllo ad agosto attenzionando il PSA ( che se maggiore di 0,40 eseguire visita urologica, in caso contrario andare al 2° controllo medico a novembre.) ed eventualmente fare una PET.

Il medico era propenso per la seconda soluzione. ma DOVREI ESSERE IO A SCEGLIERE FRA QUESTE DUE. ( Ma in base a cosa ???)
Ho consultato un Oncologo, il quale mi consiglia di fare radioterapia.
Ho consultato un altro oncologo e mi ha detto di aspettare

Egr. Dott., la mia richiesta è:
1 - Devo attendere il prossimo esame del PSA ? ( che sarà ad agosto)
2 - Devo consultare adesso un medico radioterapista ?
3 - Devo fare radioterapia ?
4 - Radioterapia a Roma o a Palermo?
5 - Quali sono gli effetti della radioterapia riguardante la sfera sessuale ?
6 - Quali sono i centri di radioterapia più aggiornati ?
7 - Quanto tempo dura la radioterapia. ?

La ringrazio per la risposta e ... cordiali saluti




[#1]
Prof. Filippo Alongi Radioterapista 2.1k 120 17
Il fatto di avere diverse opinioni rispecchia l'atteggiamento anche della comunita' scientifica sull'argomento.
Nel suo caso ci sono diversi fattori di rischio(apice e capsula infiltrate, gleason score alto) che potrebbero propendere per un atteggiamento interventista più che attendista. La radioterapia adiuvante e' infatti considerata molto efficace in caso di residuo microscopico di malattia non ancora manifestato con il PSA. Tre studi randomizzati con alcune centinaia di pazienti sottolineano proprio questo vantaggio nei pazienti a rischio rispetto alla sola osservazione(veda un articolo di minforma in questo forum scritto dal sottoscritto sull'argomento). E' comunque ragionevole anche attendere il primo PSA e se questo fosse già in lievissimo rialzo, varrebbe la pena fare immediatamente il trattamento di radioterapia (salvataggio precoce).

La radioterapia viene svolta in 28-35 sedute sulla loggia prostatica e ogni seduta dura meno di 10 minuti. Dove farla spetta a lei. Senta i colleghi radio-oncologi del centro di radioterapia più vicino a Palermo o a Roma. Per questo tipo di trattamento la tecnologia e' relativamente importante: per molti casi è' sufficiente quella in dotazione a tutti i centri di radioterapia.

Prof. Filippo Alongi
Professore ordinario di Radioterapia
Direttore Dipartimento di Radioterapia Oncologica Avanzata, IRCCS Negrar(Verona)

Il tumore alla prostata è il cancro più diffuso negli uomini, rappresenta il 20% delle diagnosi di carcinoma nel sesso maschile: cause, diagnosi e prevenzione.

Leggi tutto