Utente 720XXX
Buongiorno,
gradirei conoscere un vostro parere circa eventuali correlazioni tra l'uso della pedana vibrante e lo sviluppo di tumori.
Mia mamma ha una ciste al seno e il ginecologo le ha sconsigliato l'uso della pedana dicendo che l'utilizzo della stessa potrebbe trasformare le cisti in tumori.
Vi ringrazio anticipatamente e cordialmente vi saluto.

[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Pensavo di averle sentite tutte le bufale e le barzellette sulle cisti del seno, ma questa mi creda le supera tutte.

Se la Sua mamma sente la necessità di ..."vibrare" la rassicuri almeno per quanto riguarda la presenza delle cisti.

Mi scuso tanto se la metto su questo piano, per sdrammatizzare un pò , ma spero nello stesso tempo di averla tranquillizzata !

Cordiali saluti
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#2] dopo  
Utente 720XXX

La ringrazio! Certo che mi ha tranquillizzata, speravo in una risposta del genere.
Cordiali saluti

[#3] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Ripensando alla Sua richiesta ho riflettutto un pò per capire l'origine di questo pregiudizio : forse deriva dal fatto che questa pratica precauzionalmente sia sconsigliata in caso di tumori del sistema muscolo scheletrico e soprattutto in caso di metastasi nel sistema muscolo scheletrico .

Ma questo per ovvie ragioni che nulla c'entrano con la presenza delle cisti al seno.
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#4] dopo  
Utente 720XXX

Ho letto che le vibrazioni della pedana potrebbero favorire la diffusione di cellule tumorali, magari il pregiudizio potrebbe derivare anche da questo pensiero.

[#5] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Questa sarebbe la versione della Sua ginecologa o è una Sua opinione personale ?

Mi alleghi il link di quanto ha letto e per curiosità mi piacerebbe avere l'esatta versione della Sua ginecologa.

La mia curiosità deriva dal fatto che se l'ha letto Lei e se altri colleghi condividono questa versione, chissà quanti altri utenti ci riproporranno lo stesso quesito.
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#6] dopo  
Utente 720XXX

Il fatto che le vibrazioni della pedana potrebbero favorire la diffusione di cellule tumorali è una cosa che ho letto in un forum sulle pedane vibranti:

Qui parla un'oncologa (wondermonica) la quale riferendosi ad una donna malata di tumore afferma che "in effetti un importante drenaggio linfatico potrebbe mandare in circolo cellule tumorali".

il link è:
http://www.lepedanevibranti.it/forum/voglio-comprare-pedana-mi-aiuta-247.html

Per quanto riguarda il ginecologo, ha detto di non utilizzare la pedana vibrante in presenza di cisti al seno perchè potrebbero trasformarsi in tumori.

[#7] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Facciamo un pò di chiarezza:
1)GIUSTIFICATA L'ONCOLOGA
si tratta di un fenomeno non sufficientemente studiato e comunque
possibile sul PIANO PIU' TEORICO CHE REALE, e ovviamente presuppone la presenza di un tumore.

Secondo me si può "vibrare" anche con il tumore, ma precauzionalmente nel precedente post avevo sottolineato quali fossero le controindicazioni della pedana vibrante.

2)BOCCIATA LA GINECOLOGA (ovviamente scherzo) perchè
-la cisti non è un tumore
-la cisti non diventerà MAI un tumore
-la cisti "che vibra" presenta le stesse probabilità (= O)
di trasformarsi in tumore.


Cordiali saluti e grazie a Lei per le preziose informazioni :
ora mi sento più preparato con le appassionate delle "pedane vibranti" !
Ma ce ne sono tante ?
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#8] dopo  
Utente 720XXX

Grazie mille Dottore! il Suo aiuto e i Suoi consigli sono stati preziosissimi anche perchè non le nascondo che la cosa mi aveva messo un pò in agitazione!

Mi fa piacere aver contribuito a renderLa "più preparata" in quest'ambito!
Di pedane ce ne sono di due tipi: vibrante e basculante
ma non ha idea di quante marche esistano!
Le dico solo che prima di comperarla ho dovuto fare una ricerca di circa un mese!
Alla fine l'ho acquistata e devo dire che i risultati ci sono davvero! E' circa un mesetto che la uso ma già riscontro una maggiore tonificazione e rassodamento!
Credo che se si riesce ad azzeccare il modello, la pedana vibrante sia un prodotto davvero valido per miglioramenti dal punto di vista estetico!

Le porgo i miei più cordiali saluti e i miei più sentiti ringraziamenti!

Giulia

[#9] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Chiarissimo e grazie ancora.

Ma intendevo chiederle, a quanto può risultare a Lei, è così diffusa la passione da giustificare la esistenza di siti e forum specifici ?

Incredibile...non credevo ai miei occhi !!!!!!!!!

http://www.lepedanevibranti.it/forum/voglio-comprare-pedana-mi-aiuta-247.html

!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#10] dopo  
Utente 720XXX

Si in effetti la passione è molto diffusa e credo che sia dettata soprattutto dalla forte pubblicizzazione del prodotto sia sui giornali che in televisione.
Sull'argomento però al contrario di quanto potrebbe sembrare non si trova molto materiale su cui potersi documentare. Neanche su internet, a parte quel sito e altri in cui le aziende reclamizzano le proprie pedane, le informazioni soprattutto mediche sono proprio poche!

[#11] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
In realtà anche in medicina riabilitativa sono descritti apparecchi che contribuiscono con le vibrazioni ad aumentare la forza muscolare.

Nulla di rivoluzionario quindi perchè sono il frutto di studi ed esperienze sull'utilizzo delle vibrazioni iniziati addirittura negli anni 70 da ingegneri americani della Nasa.
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#12] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Ormai ha scatenato la mia curiosità.

Inoltre non è vero che su Internet non ci sia nullla su "informazioni mediche"
esempio
http://www.massamagra.com/pedane-vibranti/pedana-vibrante-precauzioni.htm

sulla validità scientifica di questa fonte ovviamente non ho elementi per fare una valutazione in assenza di dati controllabili

Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#13] dopo  
Utente 720XXX

Sono d'accordo, in internet si trovano risultati di studi scientifici condotti sulla pedana ma sono di dubbia attendibilità dal momento che sono pubblicati da aziende produttrici o si trovano su siti che le vendono!
Vorrei aggiungere inoltre che questi siti non sono gestiti da medici, ma da "esperti di pedane" che si limitano a fare copia e incolla di ciò che è scritto sui siti delle aziende produttrici, quello che voglio dire è che non ci sono pareri medici cui far riferimento per avere maggiori sicurezze, medici che conoscono bene questi prodotti (che in base alle ricerche scientifiche potrebbero essere utilissimi in ambito medico) sono ancora pochi.

[#14] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Lo sapevo che dopo la Sua richiesta ne sarebbero arrivate altre.

Ma ho verificato anche qualche altra richiesta antecedente alla sua

https://www.medicitalia.it/02it/consulto.asp?idpost=24847

Ci metteremo a studiare gli effetti delle pedane vibranti e bascullanti !
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#15] dopo  
Utente 720XXX

Eh sì, ho l'impressione che sarete "costretti" a farlo!

La ringrazio ancora Dottore per la Sua grande disponibilità!

Inoltre se posso, vorrei farle i miei complimenti per il sito www.senosalvo.com , l'ho trovato davvero molto interessante e approfondito!

[#16] dopo  
Dr. Alessandro D'Angelo

48% attività
4% attualità
16% socialità
TAORMINA (ME)
FURCI SICULO (ME)
GIARRE (CT)
GIARDINI-NAXOS (ME)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Scusate l'intrusione e l'ignoranza,
ma io stando in terra di mare mi avete fatto venire un INCUBO!
Prendo spesso il traghetto e sapete lo scirocco nello stretto di Messina ci vive.
Allora la mia domanda è, possono i 20 minuti di BASCULAZIONI farmi nascere una neoplasia?
Ed i miei pazienti d'oltre sttretto che già poveri sono diagnosticati?

Andando oltre l'ilarità (ps. sono di guardia da stamane e sino a domani alle 08.00 e ci voleva un pò di antistress), credo che si debba fare qualcosa perchè nasca il garante di internet.
Vi sono siti pazzeschi che danno per scontate cose assurdamente e quantunquemente indimostrabili (parlo come il noto onorevole interpretato da Albanese); spesso dicono più verità nello scherzo i comici che questa gente in alcuni siti.

www.procaduceo.org/it_schema/farmaci_cure/chemioterapia.htm

www.bairo.info/chemioterapia.html
Cordiali Saluti
Dr. Alessandro D'Angelo
(email: dangelo@oncologiataormina.it)

[#17] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Nel frattempo mi sono aggiornato anche io e devo fare una precisazione perchè avevo attribuito agli americani della Nasa i primi studi ed invece questi devono essere attribuiti ai russi (furono i primi in assoluto iniziando da Nazarov negli anni '60)
che hanno studiato gli effetti delle vibrazioni sul corpo umano con numerose ricerche che hanno evidenziato la grande potenzialità delle vibrazioni in campo medico-riabilitativo, nell'ambito del fitness e del benessere generale.
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#18] dopo  
Dr. Antonio Valassina

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
4% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
ALBANO LAZIALE (RM)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
L'unica cosa che posso aggiungere è che esistono patologie ortopediche da macchine vibranti con lesioni disastrose su scheletro e parti molli.

Le più note sono a carico degli arti superiori e cito tra tutte:
- le epicondiliti degli scalpellini (lavibrazione veine data dal ritorno del colpo lungo l'attrezzo più che dall'uso intensivo del braccio, fatto che comunque aggrava la situazione)
- le epicondiliti dei guidatori dei vecchi autobus con elevate vibrazioni al volante
- soprattutto le patologie miotendinee massive del polso e dell'avambraccio negli operai che usano i martelli pneumatici per strada o i minatori in galleria;
- le necrosi del semilunare da vibrazioni negli stessi operatori (a volte anche lo scafoide...);
- le discopatie multiple e le ernie discali nei guidatori di autobus, ma soprattuto nei guidatori di macchine movimento terra.

Vorrei segnalare in particolare che l'unica lombalgia riconosciuta come professionale è proprio quella degli autisti di grandi mezzi e soprattutto dei guidatori delle macchine movimento terra sottoposti a terribili e continue vibrazioni. I danni che riportano alla colonna sono drammatici con conseguenze gravi che richiedono quasi sempre interventi chirurgici importanti in età anche giovanile.

Un riferimento informativo sulle malattie da macchine vibranti lo potrete trovare a questo link:

http://www.cantieri-sicurezza.it/cont-sal-02.htm

Vedere anche la classificazione INAIL <"Classificazione delle malattie professionali riconosciute dall'INAIL">
http://www.ispesl.it/infmp/mp93.asp

Per noi ortopedici le vibrazioni sono dunque da rifuggire per le lesioni gravi che pososno provocare all'aparato muscolo-scheletrico, ma anche in altre aree del corpo umano i danni sono pesanti. Ogni volta che vedo quelle pubblicità mi domando sempre chi le abbia autorizzate in quanto sono pubblicizzate sempre a fini "curativi" spesso anche per patologie della colonna...(sigh!)

Mi auguro che un giorno nasca un "Garante della Salute nella pubblicità" che stronchi senza esitazioni questa pubblicità falsa, ingannevole e pericolosa per la nostra popolazione.

Dr. Antonio Valassina
Nota:informazione web richiesta dall'Utente senza visita clinica; non ha valore di diagnosi, trattamento o prognosi che si affidano al medico curante

[#19] dopo  
Utente 720XXX

La ringrazio dottor Valassina per il Suo intervento.

Sinceramente non avevo pensato a simili controindicazioni per l'uso della pedana vibrante,
colgo l'occasione per domandarLe se secondo Lei è possibile andare incontro a simili patologie tenendo conto che l'uso che si fa della pedana è più ridotto:
si parla di mezz'ora di allenamento per 2 volte a settimana..

La ringrazio ancora,
Cordiali saluti.

[#20] dopo  
Dr. Antonio Valassina

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
4% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
ALBANO LAZIALE (RM)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Gentile signore
non posso darle una risposta scientifica nel merito (= danni da vibrazioni indotte sa supporto a pedana ...ecc.).

Le posso solo dire che in natura la risposta agli stimoli, pur tendendo a rispettare leggi generali, è individuale.
Quindi in alcune persone anche sedute limitate possono essere dannose.
Ma soprattutto vale quanto ho citato sopra: le vibrazioni non sono tollerate dalle strutture viventi perchè queste NON sono state progettate per questo tipo di sollecitazioni.
Buon 2009, cordialmente
Dr. Antonio Valassina
Nota:informazione web richiesta dall'Utente senza visita clinica; non ha valore di diagnosi, trattamento o prognosi che si affidano al medico curante

[#21] dopo  
Utente 720XXX

La ringrazio nuovamente per la Sua risposta, terrò sicuramente in considerazione il Suo consiglio e quanto da Lei detto,
ne approfitto per augurarle buon anno,
cordiali saluti.

[#22] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Rivisitando quanto c'è sulla rete sulle....pedane vibranti mi preme sottolineare il contributo veramente importante, anche per noi medici, che ha apportato su questa pagina Antonio Valassina.

Anzi direi che questa pagina può essere considerata un vero scoop online per la magnifica integrazione multidisciplinare.

E stavolta sono io che ringrazio.
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com