Utente 801XXX
Gentili dottori
sono un ragazzo di 26 anni alto 1,87 peso 85. Nel 2000 ero stato sottoposto ad un intervento al testicolo dx per sospetta torsione. Di recente ho osservato un aumento di volume del testicolo e ho contattato un urologo che mi ha prescritto una eco a seguito della quale sono stato sottoposto ad orchiectomia al testicolo dx il 23 luglio per sospetto tumore. Il successivo esame istologico ha confermato:
-seminoma pt1 dimensione 4 cm
-non si riconoscono figure di invasione vascolare
-tunica albuginea e vaginale esenti da infiltrazione neoplastica
-epididimo e funicolo esenti da infiltrazione neoplastica.

La TAC eseguita con mezzo di contrasto subito dopo l'intervento non segnalava alcuna alterazione.

Su indicazione del chirurgo urologo che mi ha operato ho contattato un
oncologo che mi ha prospettato tre possibilità sorveglianza, chemio adiuvante e radioterapia consigliando la chemio adiuvante in quanto
il primo intervento subito per torsione rendeva difficile valutare il rischio di ricadute. Lostesso specialista miha prescritto alcune analisi che riporto in sintesi:
-emocromo : valori nella norma
-azotemia :35
-glicemia :99
-uricemia :5,6
-creatinina: 0.69
Ad un incontro successivo mi ha anche rassicurato dicendomi che si trattava di una sola somministrazione di un unico farmaco Carboplatino ben tollerato e che mi sarebbe stata somminostrata una dose complessiva di circa 800mg adatta al mie caratteristiche fisiche e che probabilmente non avrei avuto particolari effetti di tossicità.
Prima di sottopormi al trattamento ho sentito un altro oncologo che mi
ha confermato le tre possibilità che mi erano state prospettate ma ha detto che la dose di carboplatino che mi avrebbe somministrato era di 1500 mg complessivi in una unica somministrazione.
Gentili dottori possibile che non vi sia un modo unico di calcolare il
dosaggio del medicinale per un caso di terapia adiuvante per seminoma ?
Ero pronto ad affrontare la terapia ma ora mi sento completamente disorientato mentre mi dicono devo prendere una decisione rapidamente. Mi potete aiutare per favore con una vostra opinione.
Vi ringrazio anticipatamente
Luca

[#1] dopo  
Dr. Alessandro D'Angelo

48% attività
4% attualità
16% socialità
TAORMINA (ME)
FURCI SICULO (ME)
GIARRE (CT)
GIARDINI-NAXOS (ME)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
La dose del carboplatino nella somministrazione unica per le neoplasie testicolari si calcola ad AUC7, cioè utilizzando una formula che tiene conto della creatinina del peso e dell'età.
Cordiali Saluti
Dr. Alessandro D'Angelo
(email: dangelo@oncologiataormina.it)

[#2] dopo  
Utente 801XXX

Gentile dottore
La ringrazio per la sua disponibilità
Luca