Utente 376XXX
Buonasera dottore,
Quasi due anni fa, mio padre è stato operato da un tumore al colon con due metastasi nella fossa illiaca dx successivamente ha effettuato 14 cicli di chemio. Finiti i cicli(01/14) i valori erano bassi. A settembre 2014 le analisi evidenziano un notevole aumento della CEA e del ca 19-9. Anche a causa di un dolore insopportabile che va dalla colonna vertebrale al femore ha effettuato una risonanza e una scintigrafia che ha evidenziato multipli residui metastatici (cranio, femore, vertebre, rachide, omero, coste, bacino, denti ). ha effettuato tre sedute di radioterapia e da dicembre assume depalgos, targin e soldesan come terapia del dolore e effettua chemio terapia e in aggiunta una terapia di antibiotici monoclonali. Secondo lei dottore ci sono speranze di riuscire a combattere queste metastasi ? Il dolore, la stabilità della colonna e delle gambe peggiora e purtroppo non ci hanno dato molte speranze di guarigione! Grazie in anticipo. In attesa di a sua risposta le porgo cordiali saluti.

[#1] dopo  
Dr. Vito Barbieri

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
16% attualità
16% socialità
CATANZARO (CZ)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,
sarebbe utile conoscere il tipo di chemio effettuata e quella in corso.
Purtroppo sulla prognosi, gli oncologi che seguono il caso si sono espressi realisticamente.
Immagino da quanto detto che stiano facendo tutto quello che sia indicato fare.
Probabilmente stanno pure utilizzando dei farmaci orientati a supportare il problema delle numerose metastasi ossee, come i bifosfonati o il denosumab.
Cordiali Saluti
Dr Vito Barbieri
Dirigente Medico Oncologo
Azienda Ospedaliera-Universitaria - Catanzaro

[#2] dopo  
Utente 376XXX

Gentile dottore,
i farmaci somministrati sono: acido folinico, fluorouracile, irinotecan, atropina solfato, desametasone, metoclopramide, ondansetron fiala.
La ringrazio per la sua cortese risposta.

[#3] dopo  
Utente 376XXX

E zometa