Utente 644XXX
Esame eseguito con tecnica volumetrica trifasica.
A carico del parenchima epatico si riconoscono alcune millimetriche areole costantemente ipodense, di prevalente aspetto microcistico.
La colecisti presenta pareti uniformemente ispessite (paziente comunque non completamente digiuno) in presenza di piccolo linfonodo di circa 1,3 cm in sede ilare epatica.
Non definite lesioni focali a carico del parenchima splenico, pancreatico, renale (cisti di circa 5 cm al terzo inferiore dx) e surrenalico destro.
In loggia surrenalica sinistra si osserva voluminosa formazione rotondeggiante a margine netti del diametro massimo di circa 6 cm, con valori densitometrici solo in parte minimamente accentuati dalla somministrazione di mezzo di contrasto e non strutture vascolari nella porzione periferica, specie sul versante supero mediale.
Il quadro descritto, sebbene di non univoca interpretazione, risulta suggestivo in prima ipotesi per adenoma con scarsa componente adiposa.
In relazione al quadro clinico, può risultare indicato completamente diagnostico mediante studio RM dell'addome superiore con seguenze in e fuori fase.Fatto esame delle catecolamine:adrenalina 359 noradrenalina 158.Alla visita endocrinologica sospettano di un feocromocitoma in loggia surrenalica,visto anche il quadro clinico di ipertenssione alta e diabete di tipo II.

[#1] dopo  
Dr. Carlo Pastore

36% attività
4% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2004
Caro Utente,

direi che l'integrazione con esame RMN è utile. Sulla scorta dei risultati si deciderà per il trattamento più opportuno.

A disposizione, Carlo Pastore
www.ipertermiaroma.it
Dr. Carlo Pastore
www.ipertermiaitalia.it