Utente 412XXX
Egr. Prof.,
chiedo di nuovo un parere su un problema che mi assilla.
Come già potrete vedere dalla mia scheda medica, sono stata operata di carcinoma al seno nel 2005.
Da 3 anni sto facendo la cura ormonale, prima con Novaldex e dal gennaio scorso con l'arimidex.
Fino a 2 mesi fa non ho avuto problemi, poi sono cominciati dolori alle gambe, soprattutto quando mi alzavo e dopo è sopravvenuto un forte dolore alla spalla destra. All'inizio non gli ho dato molta importanza perchè avevo appena finito di verniciare una stanza per cui credevo che il problema fosse dovuto a quello ma poi i dolori sono continuati....
Sto facendo una serie di massaggi che nell'immediato mi danno sollievo ma poi ricomincia tutto come prima.
Il dolore ce l'ho soprattutto di notte ma anche di giorno non riesco più a fare forza sul braccio. Mi faccio male ad aprire la portiera della macchina, a prendere oggetti pesanti e ad alzare il braccio.
Praticamente il dolore quando è cominciato interessava tutta la prte alta del torace da sotto la scapola fino alla spalla e poi al braccio. Successivamente dalla scapola si è spostato sulla spalla, dal collo (soffro anche di artrosi cervicale) fino alla mano.
La massaggiatrice dice che potrebbero esserci problemi vecchi di postura. In effetti la situazione peggiora quando sto un pò di tempo davanti al computer.
Mi sto comunque chiedendo se dipenda dall'arimidex o c'è qualcosa di peggio.
Purtroppo ho l'esempio di una mia amica, operata di carcinoma nel 99 che ha lottato alcuni anni con il dolore alla schiena per poi scoprire che era una metastasi.
Un mese fa ne ho parlato con l'oncologo il quale mi ha detto che se i dolori fossero continuati mi avrebbe sostituito la terapia. Ma se c'è un'alternativa perchè continuano a prescrivere l'arimidex?
Non so come comportarmi.
Aspetto fiduciosa un Vs/ autorevole parere. Grazie

[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Gentile utente,
prima di pensare all'arimidex come causa della sintomatologia,escluderei la patologia eventuale di pertinenza ortopedica
"La massaggiatrice dice che potrebbero esserci problemi vecchi di postura. In effetti la situazione peggiora quando sto un pò di tempo davanti al computer"

Mentre le metastasi ossee sono previste con il programma di follow-up dal suo oncologo tra gli esami routinari, che suppongo stia facendo (esempio scintigrafia ossea total-body ).
Il suo oncologo evidentemente , avendo verificato se c'è o meno uno stato di osteoporosi, ritiene che non ci sia correlaziione con la terapia, mentre noi tramite Internet non possiamo aggiungere altro senza una visita e la consultazione della documentazione strumentale.

Cordiali saluti
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#2] dopo  
Utente 412XXX

Egr.Prof.
La ringrazio per la Sua sollecita risposta.
Seguo il programma di follow-up.Gli ultimi controlli Li ho fatti il 15.9 e in quell'occasione ho parlato con l'oncologo. Lui non ha escluso che dipendesse dall'Arimidex ma ha rinviato il problema perchè avevo detto anche a Lui che mi era stancata molto a dipingere la parete.
Ho l'osteoporosi ma mi sembra di capire che i problemi sono alla colonna vertebrale e al femore. La terapia ormonale per ora comunque non ha peggiorato i valori.
(moc del maggio 2008).
La scintigrafia comunque l'ho fatta solo dopo la scoperta del tumore, nel 2005 e non mi è più stata richiesta.
La saluto e la ringrazio ancora.

[#3] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Sarebbe ora di ripeterla, soprattutto in considerazione della sintomatologia.
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#4] dopo  
Utente 412XXX

grazie