Utente 599XXX
Gentili dottori Avrei bisogno di un consulto in via generale, vi spiego il problema. Mia moglie 38 anni operata a giugno scorso per quadrante e sentinella, l'istologico e' il seguente: carcinoma duttale invasivo g2 diametro 1,8 cm linfonodo negativo, positivita' estrogeno e pgr 90% ki 67 10% cerbb2 neg. L'oncologo che ci siamo rivolti ci ha detto di fare radio e terapia ormonale, da iniziare subito , il radioterapista oncologo invece ha detto di iniziarla dopo la radio che fara' entro mercoledi' o giovedì prox per 30 sedute. Ora mi chiedo siamo nei tempi canonici oppure fuori tempo max, visto che son passati 52 giorni dall'intervento?

abbiamo aspettato circa 40 giorni x l'istologico e questo ha fatto si' che ci sia stato questo ritardo se cosi' si puo' chiamare.

Con stima e riconoscenza la saluto e la ringrazio

[#1] dopo  
Prof. Filippo Alongi

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
8% attualità
16% socialità
NEGRAR (VR)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
La radioterapia può essere iniziata entro i 3 mesi dall'intervento. Sulla terapia ormonale NON ci sono evidenze scientifiche che NON si possa fare assieme alla radioterapia, tanto che per i miei pazienti è' lo standard cominciare in concomitanza. Probabilmente nel suo centro di riferimento avranno altri protocolli e quindi deve rivolgersi a chi la segue.
Prof. Filippo Alongi
Professore associato di Radioterapia
Direttore Radioterapia Oncologica, Ospedale S.Cuore Don Calabria di Negrar(Verona),