Utente 454XXX
Buongiorno,
scrivo per mia madre che 16 anni fa ha subito una mastectomia al seno destro, da allora ha sempre effettuato controlli di routine e dopo gli ultimi esami eseguiti e una pet prescritta per approfondimenti, vorrei che mi aiutaste ad interpretare al meglio quanto riportato nel referto:

l'indagine PET total body documenta iperaccumulo del radiofarmaco a livello di una quota di tessuto che interessa la parete toracica anteriore destra, a livello del II e del III spazio intercostale.
Tale reperto è riferibile a recidiva.
Minute linfoadenopatie ipercaptanti a sede parasternale destra , a livello del II e del III spazio intercostale.
lIMITATAmente al potere risolutivio della metodica ( circa 5mm) nn si evidenziano aree ipercaptanti riferibili a sedi di malattia ad elevato metabolismo glucidico nelle restanti regioni corporee esaminate.

Conclusioni
Presenza di malattia iperglucidica a livello mammario e linfonodale.

Potreste aiutarci a capire la gravità della situazione?

[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Per rispondere alla sua domanda dovremmo avere il quadro completo (istologico della malattia di base ad esempio) che ha richiesto tale approfondimento. Farei consultare l'esame al collega oncologo che l'ha richiesto e poi se lo desidera potremmo partecipare ad un approfondimento.

La diagnosi mi sembra chiara nel referto :
"Tale reperto è riferibile a recidiva."

Tanti saluti
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#2] dopo  
Utente 454XXX

Consultato l'oncologo che ha richiesto questo esame, ora ha richiesto anche una tc torace con e senza contrasto..

ma se il problema c'è, mi chiedo a cosa può servire il sottoporsi ad ulteriori radiazioni , piuttosto che programmare un intervento immediato?