Utente 926XXX
Buongiorno, chiedo un parere riguardo la salute di mio zio (64 anni) affetto da NSCLC in stadio IV (polmone + encefalo + osso + surrene sn + linfonodi), a cui è stata sospesa la chemioterapia, in quanto giudicato inguaribile (i medici si chiedono come faccia a essere ancora vivo)
Anamnesi:
giugno 2007: riscontro TC torace di lesione 4 cm con area centrale escavata a carico del lobo inferiore dx;
luglio 2007: TAC-PET:neoplasia polmonare con 3 linfoadenopatie ilari dx e 1 sottocarenale
agosto 2007: presenza di CTM da carcinoma poco diff. non a piccole cellule
settembre 2007: inizia CT
novembre 2008: esegue TC di rivalutazione:RP
febbraio 2008: Intervento di lobectomia inferiore dx
RT mediastino: completata giugno 2008
Ottobre 2008: TC TA: grosolano ispessimento pleurico a livello del tratto inf della doccia paravertebrale omolaterale e grossolane strie fibrotiche a livello del lobo medio. Grossolano pacchetto linfonodal di 2.8 cm a livello ilare dx, ulteriore linfonodi 1.2 cm in sede ilare più craniale, uno di 1.4 cm a livello della finestra aorto-polmonare, uno di 9 mm a livello della loggia del Barety e uno di 1 cm in sede paratracheale sup dx, tutti con aspetti colliquativi centrali. A livello addominale massa espansiva di 3.4 cm a carico del surrene sn. Numerosi linfonodi in sede interaorto cavale e para-aortica sn. Incremento dimensionale della coda pancreatica. formazione nodulare osteo-rarefacente di 1.2 cm in corrispondenza della testa-collo femorale dx.
novembre 2008: In seguito alla comparsa di cefalee, confusione, disequilibrio, inappetenza, disfagia per i solidi e incontinenza sfinteriale viene fatta TC encefalo: presenza di multiple e diffuse lesioni nodulari di aspetto necrotico-cistico. associato edema perilesionale.
Ad oggi è seguito dall'ant che esegue terapia domiciliare a base di cortisone, antidolorifici e trittico. Il suo aspetto è tutto sommato buono, l'appettito è strabiliante, se non fosse per il referto si penserebbe bene. I medici parlano di 1 settimana di vita (ma dicono così da 2 mesi) e ogni volta che lo vedono sono stupiti. Siamo rassegnati a quello che è il suo destino, ma il dubbio rimane....com'è che sta così bene? e se si fossero sbagliati? Un parere per cortesia. distinti saluti la nipote

[#1] dopo  
Dr. Carlo Pastore

36% attività
4% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2004
Cara Utente,

la situazione purtroppo si presenta assai critica. L'apparente benessere è dovuto alle terapie di supporto ed al fatto che probabilmente la malattia non ha una elevata attività metabolica e quindi non disturba molto l'organismo, sin quando non andrà poi ad alterare delle strutture critiche. La migliore cosa da fare è in effetti una buona assistenza a domicilio cercando di tamponare sin quando possibile i disturbi portati dalla malattia.

un caro saluto

Carlo Pastore
www.ipertermiaroma.it
Dr. Carlo Pastore
www.ipertermiaitalia.it

[#2] dopo  
Utente 926XXX

Grazie per la sua cortese risposta. E' però giusto che l'oncologo continui a parlare di giorni di vita? Secondo lui in ogni giorno può avvenire il decesso, e questo giorno è imminente per lui. Forse si basa su statistiche, noi invece guardiamo lo zio e lo vediamo bene e ce lo godiamo in questi ultimi tempi cercando di dargli il massimo, sperando che stia con noi il più possibile,ma in buone condizioni. Saluti

[#3] dopo  
Dr. Carlo Pastore

36% attività
4% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2004
Cara Utente,

a mio avviso nessuno può stabilire con certezza quanto tempo resta ad una persona. Io non ho l'abitudine di sbilanciarmi in tali previsioni che vengono poi puntualmente smentite.

Un grande in bocca al lupo

Carlo Pastore
www.ipertermiaroma.it
Dr. Carlo Pastore
www.ipertermiaitalia.it

[#4] dopo  
Utente 926XXX

Grazie Dr. Pastore per la sua mail. Ad oggi mio zio sta tutto sommato bene, è gonfio per via del cortisone e accusa un intenso dolore ai piedi, sarà legato alla malattia? Inoltre ha avuto una forte emoraggia dal naso e ci ha allarmato perchè mia nonna, anche lei malata terminale di cancro, è morta con un'emoraggia nasale. Ringraziandola per la sua disponibilità, le invio i migliori auguri di un sereno natale e buon inizio d'anno.