Utente
Preg.mo Dottore,
nel 2006 ho subito una frattura mediale ingranata collo femore sinistro sintetizzata con 2 viti Asnis 7,3 mm - 95 mm-95 mm. Il decorso è stato buono, pur se con limitazione funzionale alla flessione, ma con possibilità di attiva pratica sportiva. RX di controllo ha evidenziato modesta artrosi bilaterale ma non lesioni e perfetto consolidamento. Dopo 3 anni le viti sono state recentemente rimosse ed attualmente dopo 20 giorni dall'intervento ho dolore all'inguine durante deambulazione, ma non ho dolore a riposo, nè effettuando movimenti dell'arto senza carico (adduzione, abduzione, flessione etc.). Se aiutato da bastone nel cammino il dolore è inferiore. Essendo molto preoccupato, chiedo se trattasi di normale decorso o di complicanze pericolose, che tipo di terapia fisica o medicinale è consigliabile e se e quando è possibile iniziare pratica sportiva.
Ringrazio cordialmente e porgo distinti saluti.

[#1]  
Dr. Alfonso Ussia

20% attività
0% attualità
0% socialità
CROTONE (KR)
COSENZA (CS)

Rank MI+ 20
Iscritto dal 2009
Egr. utente
le fratture del collo femorale sono fratture che per la loro condizione anatomica (la frattura avviene in un punto in cui si interrompe la circolazione vascolare e la testa femorale rimane senza irrorazione ematica) possono andare incontro ad una complicanza che si chiama necrosi della testa del femore e che può avvenire anche a distanza di alcuni anni dal trauma e anche quando la frattura si è consolidata. La sintomatologia è essenzialmente rappresentata nella fase iniziale da dolore all'inguine e durante la deambulazione,questo non vuol dire che certamente è il suo caso, ma, dati i precedenti, è una evenienza che va tenuta in considerazione.pertanto le consiglio di eseguire un esame RMN delle Anche che chiarirà meglio il quadro clinico.
Cordiali saluti
Dr.Ussia Alfonso
Dr. Ussia Alfonso

[#2] dopo  
Utente
Grazie mille per risposta ed indicazione.
Cordialità.