Indolenzimento dopo manipolazione

Buongiorno,

vengo da una storia di 2 anni di cefalea tensiva (sensazione di compressione alla testa zona nucale e temporale) e lievi vertigini, nonchè leggera nausea.
Ad inizio giugno mi sono recata da un ortopedico al quale ho raccontato i miei sintomi e lui mi ha fatto una manipolazione al collo solo parte destra (ho avvertito un forte scricchiolio ripetuto).
A seguito di questa manipolazione i miei sintomi sono peggiorati e ancora oggi dopo 18 giorni mi sento la zona nucale molto indolenzita e la zona temporale ancora più compressa.
E' possibile che questa manipolazione abbia scatenato questo tipo di reazione.
Cosa posso fare per diminuire l'indolenzimento e capire se non ci sono stati danni conseguenti?
[#1]
Dr. Umberto Donati Ortopedico, Chirurgo della mano, Medico legale, Perfezionato in medicine non convenzionali 7.8k 277 9
Non è possibile fare diagnosi solo in base agli elementi descrittivi, e di conseuenza non si può prescrivere senza averLa visitata nessuna terapia per controllare i Suoi disturbi. E' però possibile che la manipolazione abbia scatenato la sintomatologia che riferisce.
Le consiglio di rivolgersi al Pronto Soccorso Ortopedico dell'Ospedale della Sua città per un'attenta valutazione del Suo caso e per decidere quali accertamenti possano essere appropriati e quale cure siano indicate .
Ci tenga aggiornati, se vuole.

Umberto Donati, MD

www.ortopedicoabologna.it

Cefalea

Cefalea è il termine che descrive tutte le diverse forme di mal di testa: sintomi, cause, diagnosi e terapie possibili per le cefalee primarie e secondarie.

Leggi tutto