Utente
Buongiorno, mi presento:
sono un ragazzo di 26 anni, studio medicina e pratico powerlifting (uno sport simile alla pesistica)entrambi da 5 anni.

all'età di 11 anni, cadendo da un albero, ho subito una frattura al gomito sx
(non possiedo più il referto e l'rx ma dovrebbe trattarsi di una frattura del condilo omerale mediale, credo) consolidata senza complicanze vascolari e nervose ma con un esito in viziosa consolidazione (varismo) e nonostante l'intensa terapia riabilitativa, con un deficit in estensione di circa 5°

il deficit funzionale non è invalidante (se non nel mio sport in cui ricevo delle penalità per mancata distensione del gomito durante le distensioni su panca piana) ma è esteticamente sgradevole.

ho sempre considerato la deformità del mio gomito come un fatto e mi sono limitato ad accettarlo, ma gli studi di medicina mi hanno portato a fantasticare sulla possibilità di eseguire un intervento per migliorare l'effetto estetico del trauma subito 15 anni fa.

da aspirante medico mi sembra un pò sciocco dare tanto peso a queste frivolezze ma ritengo sia utile per me essere informato sulle possibilità correttive.

ringrazio anticipatamente chi di voi potesse fornirmi informazioni sulle opzioni e sugli eventuali rischi che ne conseguono.

[#1]  
Dr. Roberto Leo

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
8% attualità
16% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,
e futuro collega, il limite di non poter visionare le radiografie e non poter visitare il suo arto e' per noi notevole e ci impedisce di fornire una risposta di pari valore ripetto a quella che otterrebbe dopo una visita clinica diretta.
Ci proviamo lo stesso e veniamo alla risposta.
Lei ha giustamente riportato:
"un intervento per migliorare l'effetto estetico del trauma subito 15 anni fa"
Cio' detto lasci gli interventi estetici ai chirurghi plastici e lasci a noi ortopedici il compito di correggere ossa ed articolazioni solo la ove vi sono evidenti problemi funzionali.
Il gomito e' una articolazione molto complessa ed un deficit di soli 5° in una articolazione come la sua e' da considerare scarso e, secondo me, assai difficilmente risolvibile dopo tanti anni con un intervento chirurgico.
Cordiali saluti.
Dr. Roberto LEO

[#2] dopo  
Utente
buona sera
la ringrazio per la risposta, che mi sembra ragionevole e quasi conseguenziale al mio messaggio iniziale.

forse non ho esposto bene la condizione,
il deficit di 5° è in estensione, ma il varismo è superiore a questa angolazione
simile (ma di entità un pò minore) a questa foto
http://www.ilizarov.it/images/Articles/003_13_small.jpg

(posso postare delle foto se necessario)e di fatto è questo che crea un difetto estetico visibile (l'arto superiore sembra flesso anche in posizione di massima estensione ma in realtà è angolato)

per il deficit di estensione immagino ci sia poco da fare ma per il varismo forse si può intervenire, da qui la mia domanda.

[#3]  
Dr. Roberto Leo

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
8% attualità
16% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2008
Gentile utente,
il servizio fornito dal sito MEDICITALIA e' di pura consulenza on-line sulle riferite problematiche cliniche e sui referti degli esami strumentali.
Secondo quanto e' stato deciso in una riunione congressuale tenutasi in passato tra vari consulenti medici ed i responsabili del sito, e' stata esclusa, per vari motivi, la possibilita' per gli utenti di inviare radiografie fotografie o altri esami strumentali a parte i referti ad essi relativi.
Per quanto riguarda invece il giudizio sulle possibilita' relative ad un intervento chirurgico in un gomito varo non e' possibile epsrimersi senza una visita clinica diretta del gomito, della sua struttura ossea della sua reale deformazione clinica e delle radiografie ad esso relative.
Il link che ha postato non e' attivo.
Cordiali saluti.
Dr. Roberto LEO