Utente
Buongiorno,

due giorni fa ho accusato un dolore alla zona media e lombare della schiena mentre trattenevo con sforzo parallelo al suolo un oggetto pesante che stava per cadere.

Questo dolore é temporaneamente scomparso per poi riprensetarsi come fastidio e dolore al momento di coricarmi. Dopo un po' di Voltaren il dolore/fastidio si é calmato e sono riuscito a dormire.

Stessa cosa si é ripresentata ieri durante tutta la giornata.
Lavoro principalmente seduto e la schiena non mi ha dato tregua, un fastidio continuo mi ha attanagliato tutta la giornata e lo stesso scenario della notte si é ripetuto.

Oggi stesso sono andato direttamente dal mio dottore (io abito fuori dal territorio italiano), durante la visita ho spiegato che la maggior parte del fastidio proveniva dalla zona lombare; tuttavia, durante la manipolazione, ho sentito un dolore acuto nel momento in cui il dottore ha premuto nella zona a metá della colonna.

Il dottore mi ha prescritto un antinfiammatorio + decontratturante (?) e una protezione per lo stomaco (mi scuso per i termini ma cerco di tradurli al meglio).

In aggiunta mi ha prescritto delle radiografie da effettuare solo se entro 6 giorni non noto miglioramenti.

A me 6 giorni sono sembrati tanti quindi chiedo a voi se é una tempistica normale per questo genere di problemi.

In famiglia abbiamo sperimentato parecchie situazioni di ernia del disco quindi preferirei stare piu' tranquillo e magari fare prima le radiografie.

Qualche consiglio?

[#1]  
Dr. Umberto Donati

40% attività
20% attualità
20% socialità
BOLOGNA (BO)
FORLI' (FC)
ZOLA PREDOSA (BO)
SAN GIOVANNI IN PERSICETO (BO)
MONTE SAN PIETRO (BO)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Premesso che comunque l'ernia del disco non si vede con le radiografie mi pare che il percorso intrapreso sia corretto. Le linee guida per le lombalgia prevedono, eccetto casi particolari, l'esecuzione delle radiografie dopo un mese di dolore senza beneficio dalle cure.
La lombalgia da sforzo in genere richiede 8-10 gg, terapia antinfiammatoria e riposo assoluto, che non vuole assolutamente dire che debba stare a letto, ma semplicemente fare attenzione a "risparmiare" la colonna vertebrale. Per il futuro bisogna che impari a sollevare i pesi alzandosi sulle ginocchia.
Cordiali saluti
Umberto Donati, MD

www.ortopedicoabologna.it

[#2] dopo  
Utente
La ringrazio Dottor Donati.

Lei dice che per una lombalgia l'esame radiologico va fatto dopo un mese.

Avendo continui fastidi durante la giornata e anche la notte e dovendo tranquillizzare in ogni caso prima me stesso poi i miei cari, crede che se facessi un esame Radiologico prima dei 6 giorni questo possa essere deleterio?

La ringrazio.

[#3]  
Dr. Umberto Donati

40% attività
20% attualità
20% socialità
BOLOGNA (BO)
FORLI' (FC)
ZOLA PREDOSA (BO)
SAN GIOVANNI IN PERSICETO (BO)
MONTE SAN PIETRO (BO)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Non posso stabilire io, a distanza e senza aveLa visitata, l'opportunità di fare le radiografie. Le indicazioni ad aspettare un mese tendono a limitare la esecuzione inappropriata di esami che sono anche dannosi. Ne parli con il Suo ortopedico, ricordando che comunque se il dubbio è costituito dall'ernia del disco, le radiografie non potranno dirLe molto.
Cordiali saluti
Umberto Donati, MD

www.ortopedicoabologna.it

[#4] dopo  
Utente
La ringrazio del consiglio dottore. Tuttavia il medico che ha ordinato i miei raggi non é un ortopedico. E' semplicemente il mio medico generico qui in Francia.

Considerato che soffro spesso e volentieri di mal di schiena (fino ad ora considerati posturali) approfittero' dell'occasione di questo esame per avere qualche migliore indizio anche su quelle cause.