Artrosi spalla dx

Ho 66 anni - donna - e da un anno ho dolori forti alla spalla dx, nonostante infiltrazioni di cordisone, antifiammatori, ecc. Lo specialista mi ha prescritto la risonanza magnetica il cui esito è il seguente:
88.94.1 RM SPALLA DESTRA
Quesito clinico: Algie e limitazione funzionale.
Indagine eseguita con scansioni multiplanari a TR breve e lungo. L’esame appare lievemente degradato da artefatti legati al movimento del paziente.
Lesione completa del tendine del muscolo sovraspinato con retrazione mediale del tendine e modesti segni di atrofia con involuzione adiposa a carico del relativo ventre muscolare.
Sostanzialmente conservato il tendine del muscolo sottoscapolare, infraspinato e piccolo e rotondo salvo modesti segni di tendinopatia degenerativa a carico del tendine del muscolo infraspinato. Conservato il trofismo dei relativi ventri muscolari. Tendine del capolungo del bicipite in sede con modesta falda fluida peritendinea in sede extra-articolare al terzo medio-prossimale.
Diffuse irregolarità artrosiche a livello della testa omerale con grossolana areola di aspetto simil cistico degenerativo in sede sottocorticale a livello dei settori più anteriori.
L’acromion appare inclinato lievemente inferiormente relazione alla clavicola con obliterazione dello spazio adiposo subacromiale”””””
Gradirei un parere in ordine al predetto esame. Nell'attesa di risposta, porgo cordiali saluti.
[#1]
Dr. Gianni Nucci Ortopedico 4,4k 119
Gentile utente,
le cose più importanti sembrerebbero una lesione non recente di un tendine della cuffia dei rotatori, al limite dell'operabilità (nel senso che è già retratto e potrebbe essere non più riparabile con le comuni tecniche), e un consumo dell'articolazione tra omero e scapola.
Serve la visita ortopedica di uno specialista della spalla per capire quale delle due cose sia la causa del dolore e cosa fare per stare meglio.
Se la causa primaria fosse l'artrosi, cioè il consumo, potrebbe essere indicata la viscosupplementazione (infiltrazioni di acido ialuronico) o la sostituzione protesica dell'articolazione, se la causa fosse la lesione della cuffia si dovrebbe pensare ad un intervento di riparazione, se possibile, o ad una protesi inversa di spalla.
Ma sono tutte cose che solo con la visita si possono sapere.
Saluti cordiali.

Gianni Nucci, Chirurgo Ortopedico
Responsabile U.F. Ortopedia Santa Rita Hospital - Montecatini T.
Riceve a Lucca, Montecatini, Pistoia, Follonica

Contraccezione: quanto sei informato? Scoprilo con il nostro test