Utente
Salve

Vorrei approfittare della Vostra disponibilità per un consiglio: a seguito pratica sportiva a livello agonistico del pallone elastico o "pallapugno", gioco sferistico diffuso in Liguria e Piemonte che consiste nel colpire con la parte superiore del pugno chiuso una palla di gomma di 190 grammi e 10,5 cm di diametro (per dettagli vedi https://it.wikipedia.org/wiki/Pallapugno), ho sviluppato un dolore cronico al gomito destro ed una limitata funzionalità del braccio che non riesco ad estendere completamente (provando dolore al gomito se cerco di "forzare"); il dolore risulta molto forte durante il gesto sportivo (in pratica quando colpisco la palla sento una fitta al gomito, principalmente nella zona "posteriore") tanto che ormai da diversi anni ho smesso l'attività agonistica; ora però mi piacerebbe riprendere, anche solo a livello amatoriale, ma mi ritrovo con il problema immutato rispetto a quando smisi, ormai 8 anni fa. All'epoca feci varie visite da diversi ortopedici i quali esclusero patologie specifiche (ipotizzarono tendinite, borsite, epitrocleite, infiammazione cronica dell'articolazione), consigliandomi una terapia antinfiammatoria, riposo e fisioterapia (per recuperare la totale estensione del braccio) associata a tens, ultrasuoni ecc... Feci anche radiografie (del tutto negative) ed RM il cui esito riporto nel seguito; insomma alla fine quale fosse il mio problema non l'ho mai capito, fatto sta che abbandonai, complice l'impegno universitario, la pratica del pallone elastico ed oggi mi ritrovo nella stessa situazione di incertezza. Nei giorni scorsi ho riprovato a giocare anche con una fascia al braccio (quella che viene venduta per il "gomito del tennista"), al tempo consigliatami, senza grande beneficio visto che il dolore al gomito (soprattutto nella zona posteriore, all'attacco dell'ulna) si è ripresentato uguale a come lo ricordavo e in questi giorni continuo ad avere dolore, soprattutto appoggiando il gomito di "punta" sulla scrivania. Vi ringrazio fin d'ora per i consigli che vorrete darmi e mi scuso per la lunghezza della mail.

Cordiali saluti

Esito RM:
l'esame RM del gomito dx ha evidenziato modesto versamento a livello della rima articolare fra coronoide e troclea. Legamento collaterale radiale e ulnare normali per segnale e decorso. Non sono dimostrabili alterazioni di segnale delle strutture ossee esaminate. Lievi segni di sofferenza muscolare a livello dell'aponeurosi del muscolo estensore ulnare del carpo. Nulla a carico delle restanti strutture muscolari.

[#1]  
Dr. Paolo Sailis

36% attività
16% attualità
16% socialità
CAGLIARI (CA)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Gentile utente,

visto il tipo di dolore che lei riferisce, potrei pensare a un paio di patologie: un'epicondilite (il cosiddetto gomito del tennista, una tendinite del tricipite brachiale o una borsite retro-olecranica.)
Ovviamente solo una visita ortopedica puo' dirimere questo dubbio.
Un cordiale saluto.
Dr. Paolo Sailis
paolo.sailis@gmail.com

[#2] dopo  
Utente
Gentile Dottor Salis

la ringrazio molto per la risposta; le patologie che lei cita se non sbaglio, sono comunque di natura "infiammatoria", giusto? è possibile che dopo oltre 8 anni di interruzione dell'attività sportiva specifica e quindi venendo a mancare la sollecitazione sul gomito tali infiammazioni persistano? Per quanto riguarda la visita ortopedica mi sto informando in questi giorni ma vorrei rivolgermi ad uno specialista del gomito, mi saprebbe indicare qualche ortopedico che si occupi specificatamente del gomito nella mia zona (Liguria di Ponente/ Basso Piemonte)?

Grazie

[#3]  
Dr. Paolo Sailis

36% attività
16% attualità
16% socialità
CAGLIARI (CA)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Purtroppo non sono in grado di darle informazioni su un ortopedico esperto della sua zona.
E' vero cio' che lei dice, l'infiammazione e' un fatto normalmente acuto, ma posso pensare che sia provocata dal gesto sportivo. Comunque il fatto che appoggiando la punta del gomito sul tavolo lei avverte dolore e' abbastanza tipico di una borsite olecranica.
La saluto.
Dr. Paolo Sailis
paolo.sailis@gmail.com

[#4] dopo  
Utente
Gentile dottor Sailis

nel caso di borsite olecranica non dovrei avere del "liquido" nel gomito? Nel mio caso tale tumefazione è assente.... all'epoca (ormai 8 anni fa) l'ipotesi + convicente che avanzò l'ortopedico fu di "artrosi" del gomito (nonostante le radiografie non evidenziassero nulla): è compatibile col tipo di dolore che ho descritto? (la limitata estensione sembrerebbe invece confermarla)

Grazie mille

[#5]  
Dr. Paolo Sailis

36% attività
16% attualità
16% socialità
CAGLIARI (CA)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
La borsite puo' essere produttiva (sinoviale, sangue) ma puo' anche esistere una spina irritativa a livello dell'olecrano che infiamma la borsa. Un'artrosi senza immagini che la confermino, non mi convince affatto.
Dr. Paolo Sailis
paolo.sailis@gmail.com

[#6] dopo  
Utente
Nel caso di borsite quali sono (se ci sono) gli indizi da ricercare nelle radiografie e nella risonanza? Quale terapia è + appropriata in caso di borsite?
Oggi ho chiesto al mio dottore di famiglia il nominativo di un ortopedico, spero di capire un pò meglio la mia patologia....

La ringrazio molto per i pareri che mi ha gentilemete fornito.

Cordiali saluti

[#7]  
Dr. Paolo Sailis

36% attività
16% attualità
16% socialità
CAGLIARI (CA)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
La RX dice poco, piu' informazioni possono essere ottenute da un'ecografia o da una RMN. La terapia puo' essere conservativa, fisioterapica, tramite infiltrazioni locali o, nei casi piu' gravi, chirurgica.
La saluto.
Dr. Paolo Sailis
paolo.sailis@gmail.com