Utente 296XXX
Salve. Circa 5 mesi fa ho riportato una distorsione alla caviglia sx. Ho fatto della fisioterapia con Tecar, Laser K e magnetoterapia, ma il problema non si è risolto ed avverto dolore soprattutto nel movimento di flesso estensione, mentre nel camminare il dolore è pressochè nullo. Ho effettuato quindi una RM. Avvertendo anche dolori al rachide dorsale ho effettuato anche una RM della colonna vertebrale.
Riporto di seguito i risultati:

COLONNA VERTEBRALE
L'esame del distretto vertebro-midollare (tratto dorsale) è stato eseguito con tecnica TSE T1 e T2, SE T1 sul piano assiale.
Iniziali fenomeni disidratativi dei dischi intersomatici esaminati.
Modeste protusioni discali posteriori mediane agli spazi intersomatici D5-D6 e D7-D8, che occupano lo spazio subaracnoideo anteriore.
Protusione discale posteriore paramediana sinistra allo spazio intersomatico D9-D10, che occupa lo spazio subaracnoideo anteriore.
Il canale vertebrale è di ampiezza regolare.
Il midollo presenta regolare morfologia e segnale.

CAVIGLIA SINISTRA
Aspetto assottigliato e deflesso del legamento peroneo-astragalico anteriore da esiti di lesione.
Nella norma i legamenti peroneo-astragalico posteriore e peroneo-calcaneare.
Aspetto relativamente iperintenso ed a margini lievemente sfrangiati dei fasci profondi tibio-astragalici del legamento collaterale mediale. Il reperto è compatibile con lesione parziale.
Non sono evidenti lesioni dei fasci superficiali tibio-clacaneari dello stesso legamento collaterale interno.
Piccolo focolaio di edema contusivo intraosseo dell'angolo supero-esterno del domo astragalico, che non mostra alterazioni del profilo corticale.
Modesto edema intraosseo anche sul versante mediale del domo astragalico.
Non sono evidenti lesioni dei legamenti astragalo-calcaneari; sono apprezzabili alcune cavità geodiche in corrispondenza del tetto del seno del tarso, sul versante inferiore del collo dell'astragalo, di 6 mm di diametro max.
Sottile falda di versamento nella tibio-tarsica e nelle astragalo-calcaneari.

Vorrei sapere il Vostro parere su questi risultati.
Per la caviglia devo fare qualcosa o aspettare solo che guarisca? E nel frattempo posso svolgere attività fisica in palestra, cioè camminata su tappeto e cyclette, compatibilmente col dolore che avverto?
E per la colonna vertebrale cosa devo fare? Posso svolgere attività in palestra?
In attesa di una risposta Vi ringrazio anticipatamente

[#1]  
Dr. Michele Risi

20% attività
0% attualità
0% socialità
BOLOGNA (BO)
SAN GIOVANNI IN PERSICETO (BO)

Rank MI+ 20
Iscritto dal 2011
Buon giorno, molto spesso un dolore persistente alla caviglia dopo uno o più episodi distorsivi, può essere riconducibile alla cosiddetta "sindrome da impingement fibroso". Una condizione legata alla formazione di un tessuto fibrocicatriziale all'interno dell'articolazione che si manifesta con dolore in certi movimenti, in particolare alla dorsi flessione del piede. A distanza di 5-6 mesi dal trauma, se i disturbi persistono è opportuno valutare la possibilità di sottoporsi ad un'artroscopia della caviglia che consentirà al chirurgo di rimuovere agevolmente il tessuto fibroso. I risultati possono essere molto buoni e risolutivi se non coesistono altre patologie che mi sembrerebbero da escludere nel suo caso.
Dr. MICHELE RISI

[#2] dopo  
Utente 296XXX

Grazie mille, ci penserò...Per le protrusioni discali invece? Cosa mi conviene fare? Spesso avverto fastidio...In realtà in questo periodo vivo una situazione di ansia e stress psicofisico ed ho letto che tale condizione possa causare dolori vertebrali. E' vero ciò? E' possibile che questa condizione accentui i sintomi legati ai problemi al dorso che altrimenti potrebbero essere silenti???