Utente
buonasera avrei bisogno di un consulto per un problema che ormai mi affligge da diverso tempo. soffro di continui dolori alla schiena soprattutto nella zona lombare e nonostante le molte visite e terapie da diversi specialisti non sono mai riuscita a risolvere ne tantomeno migliorare la situazione. ho ritirato stamattina l esito della risonanza magnetica e vorrei chiedere gentilmente un vostro parere. Quasto è l esito. normale il tratto esplorato del midollo spinale,del cono midollare e delle radici della cauda. roto-scoliosi sinistro-convessa. Riduzione del contenuto idrico dei dischi intersomatici di D12-L1,L3-L4 ed L5-S1. Lieve retrolistesi di L5 su S1 su base dismorfica. Impronta intraspongiosa di Schmorl sulle limitanti somatiche contrapposte di D11-D12 e D12-L1 e sulla limitante somatica inferiore di D12. Versamento interfacciale in corrispondenza delle articolazioni interapofisarie del tratto L3-S1. protrusione discale mediana-paramediana sinistra, senza significativa impronta sul profilo midollare anteriore a livello D12-L1; concomita fissurazione dell anello fibroso esterno del disco. fissurazione dell anello fibroso esterno del disco a livelli L3-L4 ed L4-L5. Sporgenza discale ad ampio raggio che statua il grasso peridurale e sfiora le radici nervode di S1 più accentuate a destra al livelli L5-S1. in attesa di una vostra gentile risposta vi porgo distinti saluti.

[#1]  
Dr. Konstantinos Martikos

28% attività
16% attualità
12% socialità
BOLOGNA (BO)
RIMINI (RN)
FOGGIA (FG)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2013
Il referto fa riferimento a degenerazioni discali diffuse in tutto il tratto lombare ed inoltre segni di artrosi anche tra le ultime articolazioni della sua colonna. Tali reperti possono in effetti causare dolore lombare cronico. Bisognerebbe effettuare una valutazione ortopedica presso un chirurgo vertebrale per definire la severità del quadro, mediante un'esame obbiettivo ed una diretta valutazione delle immagini della RM. Nel frattempo le consiglio di intraprendere un percorso fisioterapico con esercizi postulali dolci e possibilmente nuoto e camminate in acqua.
Dr. Konstantinos Martikos
Ortopedico specialista in scoliosi e patologie vertebrali Istituto Ortopedico Rizzoli
www.martikos.com