Utente 275XXX
Durante una lezione di danza, 27-12-08, la mia partner ha fatto un movimento brusco che mi ha portato ad una rotazione violenta del ginocchio, al momento ho avuto un mancamento del ginocchio, poi' si e' gonfiato, avevo difficolta' ad estendere e a piegare la gamba destra, adesso dopo 21 giorni va un po' meglio, ma rimane sempre quel dolore interno, come se ci fosse un chiodo piantato, e camminando il ginocchio tende a bloccarsi , e sento come se "scavallasse" qualcosa.
Passiamo ai termini tecnici riportati sulla risonanza magnetica eseguita il 31-12-08:
Esame eseguito con tecnica TSE e FFE , secondo i piani di scansione assiali, sagittali e coronali, con immagini T1 e T2 pesate.
Alterazione dell'intensita' di segnale acarico del corno posteriore della fibrocartilagine menscale mediale in relazione a verosimile lesione traumatica.
Normali il legamento crociato anteriore e posteriore.
Regolari le restanti strutture capsulo-legamentose.
Modica quota di versamento fluido endoarticolare e retro rotuleo.
Rotula in asse ai gradi di flessione dell'esame.
Modico ispessimento delle pliche del corpo adiposo di Hoffa.
Dilatazione della borsa del gastrecnemio-semimembranoso.
Le domande:
Che cosa ho?
C'e' bisogno di operazione?
Che comportamenti dovro' tenere (fascia elastica?), ci saranno complicazioni future, se non mi dovessi operare?
Ogni ulteriore parere o riflessione e' gradito.

Grazie

[#1]  
Dr. Michele Calderaro

24% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
gentile utente,

sembra abbastanza chiaro dalla storia e dal referto rmn che lei abbia una lesione del menisco, è difficile affermarlo con certezza senza una visita ma il fatto che sembra che ci sia qualcosa che scavalla è caratteristico ed è inoltre confermato dalla rmn.
Se così fosse credo che un'artroscopia le risolverebbe i problemi eliminando o suturando (in realtà in pochi casi selezionati) la parte di menisco rotto.

Mi tenga aggiornato
cordiali saluti
Dr. Michele  Calderaro - Roma
Specialista in Ortopedia e Chirurgia della Mano

[#2] dopo  
Utente 275XXX

Grazie per la risposta.

Ma l'artroscopia risolverebbe in maniera definitiva il problema?

Potro' avere successivamente un pieno utilizzo della mia gamba?

Non so se sia possibile fornirlo in questa sede, vivo a Roma ma non conosco centri-ospedali specializzati per effettuare l'operazione.

Grazie

[#3]  
Dr. Michele Calderaro

24% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2008
se la lesione è solamente del menisco e non ci sono altri problemi (p.e. cartilaginei) il recupero è completo e definitivo.

io eseguo questo tipo di intervento può prendere appuntamento i recapito sono nella mia scheda.

cordiali saluti
Dr. Michele  Calderaro - Roma
Specialista in Ortopedia e Chirurgia della Mano