Utente
Buongiorno dottori, mi chiamo Amedeo ed ho 38anni. A seguito dello schiacciamento dell'anulare sx ho riportato frattura scomposta pluriframmentaria falange distale. Recato i in ospedale mi stecca o il dito con Zimmer e mi rimandano a casa con prognosi di 20gg.l'inail il giorno successivo mi aumenta a 30gg.passati circa 25gg faccio rx ma la situazione é rimasta pressoché invariata cioé fratturato e scomposto ovviamente. L ortopedico INAIL a questo punto mi dice che tra un 10gg devo rimuovere la stecca, la mia domanda é:se la frattura non é riparata posso stare senza immobilizzato? Avendo capito che generalmente é una frattura da operare, é stata negligenza del pronto soccorso? (in realtà ho atteso 5h e quando é arrivato l ortopedico non ha guardato nemmeno rx). Grazie anticipatamente

[#1]  
Dr. Giorgio Leccese

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
16% attualità
16% socialità
TARANTO (TA)
MATERA (MT)
TRANI (BT)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Gentile Signore,

di norma, le fratture della falamnge ungueale non si saldano, nè vanno trattate chirurgicamente (tranne alcune che interessano l'articolazione).

I suoi attuali disturbi dipendono quasi certamente dal danno delle terminazioni sensitive del polpastrello, non dalla frattura.

Per i dettagli, deve però sentire un chirurgo della mano che valuti de visu la situazione specifica.

Buona giornata.
Dr. Giorgio LECCESE

NB: il consulto online non può nè deve sostituire la visita reale

[#2] dopo  
Utente
Grazie mille dottore per la risposta, e mi scuso x le parole con lettere mancanti... Mi perdoni se richiedo la stessa cosa perché forse non ho ben compreso la risposta... Ma non essendo ancora guarito, togliere la stecca é la scelta giusta? Grazie

[#3]  
Dr. Giorgio Leccese

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
16% attualità
16% socialità
TARANTO (TA)
MATERA (MT)
TRANI (BT)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Dipende dal quadro specifico, che io non conosco nel dettaglio....pertanto, non posso darle una risposta.
Dr. Giorgio LECCESE

NB: il consulto online non può nè deve sostituire la visita reale