Utente
Buongiorno gentilissimi dottori, donna anni 70.

In seguito a dolori al tendine d' Achille sx (prognosi di primo acchito del mio medico curante) trattati temporaneamente alternando supp.
di Voltaren e Voltaren gel, mi è stato prescritta RX ed ecografia.

RX: Indicazione indagine: ACCERTAMENTI -ARTRALGIE RICORRENZI CON ACUZIE.

Diffuse alterazioni artrosiche a livello delle articolazioni metatarso-falangee (in particolare al primo raggio) ed interfalangee con riduzione di ampiezza degli spazi articolari, sclerosi delle superfici articolari contrapposte e irregolari appuntimenti osteofitosici ai loro margini; irregolarità corticali artrosiche anche a carico dei sesamoidi del primo metatarsale.
Minuta calcificazione dei tessuti molli periarticolari si apprezza in corrispondenza dell'articolazione interfalangea distale del secondo dito.
Rugosità corticali artrosico-degenerative sul versante del tarso.
Marcati segni di entesopatia calcare alla base del quinto metatarsale.
Grossolani speroni calcaneari plantare e posteriore.
Nella norma l'ampiezza della volta plantare.
Rapporti articolari conservati.

ECOGRAFIA TENDINE DI ACHILLE E REGIONE TALARE PIEDE SX

In sede di inserzione di entrai i tendini di Achille, si rileva la presenza di formazioni calcifiche, la maggiore si mm 13 (anche a dx) come per entesopatia inserzionale calcifica.
A sx tuttavia si visualizza areole millimetriche ipoanacogene, compatibili con edema e flogosi da tendinite inserzionale.
Rgolari le restanti porzioni tendinee, bilateralmente.
Un po rugoso la superfice calcaneare, in assenza di proiezioni ossee di rilievo.
Si consiglia trattamento con onde d'urto.

Tenuto conto dell'abbondanza dei punti anomali evidenziati (soprattutto RX), sono piuttosto preoccupata, secondo voi vanno bene le onde d'urto?
Ed un esame barometrico x plantare, potrebbe essermi utile?
Ultima aggiunta: ho notato che indossando scarpe con tacco e plantare anatomico va meglio!
Per favore attendo Vs cortese parere e suggerimenti.
Ringrazio moltissimo.
Cordialità

[#1]  
Dr. Sergio Ettore Salteri

20% attività
8% attualità
12% socialità
CORDENONS (PN)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2016
Gentilissima, sussiste un problema di sbilanciamento globale della sua Persona in avanti al punto che sta mettendo in atto un compenso di bacino (spinge indietro il bacinoI con tensione della fascia plantare e spina calcaneale. La condizione del tendine di Achille conferma questo. Il caso è
molto avanzato per cui qualsiasi trattamento deve prevedere un tentativo di riallineamento sagittale trattando per quanto possibile le cause che la stanno 'spingendo in avanti' da anni e parallelamente interventire dal punto di vista sintomatico. C'è da lavorare ma qualcosa si può certamente fare. Nel trattempo attenzione alle scale e a camminate in salita, Cordiali saluti
Dr. Sergio Ettore Salteri, medico di base, Posturologia Vettoriale Interdisciplinare

[#2] dopo  
Utente
La ringrazio moltissimo per la sua risposta. Caspita...Il problema mi sembra complesso! Mi permetto ancora un parere x favore. Le onde d'urto per sfiammare e per la questione calcificazioni vanno bene?

Nel frattempo per sollievo al dolore quando si presenta
(passo a dei momenti che non avverto nulla ad altri con riacutizzazione) mi è stato suggerito anche un esame barometrico e realizzazione di solette mirate. Questi piccoli accorgimenti realizzabili da subito, pensa possano giovarmi anche come minima correzione posturale?
Grazie mille! Cordialità

[#3]  
Dr. Sergio Ettore Salteri

20% attività
8% attualità
12% socialità
CORDENONS (PN)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2016
Non concordo sulle solette (avrei il macchinario in studio ma ... non vanno bene!). Sarebbe complesso ma tutto quanto sta dietro le solette morbide e sagomate ignorano completamente l'esistenza della propriocezione ed esterocezione plantare che tradotto signbifica... il piede NON E' il gambo del tavolo ma un ingresso importantissimo lche va rispettato. Eventualmente cerchi solette Noene 1 mm che minimizzano i traumi del passo sul suo tallone (e costano pochissimo a differenza dellle solette suggerite), tolga tutto quanto di morbido ha nelle scarpe e ne controlli BENE se la forma è adeguata. E' prioritario il trattamento delle cause. Cordiali saluti
Dr. Sergio Ettore Salteri, medico di base, Posturologia Vettoriale Interdisciplinare

[#4] dopo  
Utente
Ma grazie mille dottore...veramente molto ma molto gentile e professionale!
Le sono grata. Buona serata e cordialissimi saluti

[#5] dopo  
Utente
Buongiorno dottore,
La prego di scusarmi se la importuno ancora, ma vi sono un paio di punti di cui vorrei x favore un veloce chiarimento.
Mi diceva attenzione alle scale e salite perchè? Si potrebbe riacutizzare il dolore o che altro?
Solette: sono molto orientata ad acquistare il tipo da Lei suggerito: Noene 1 mm, ma vanno bene anche inserite al posto del plantare estraibile su ciabatte o scarpe oppure non coprono l'inserimento perchè troppo sottili?

Grazie mille anticipate.
Cordiali saluti

[#6] dopo  
Utente
Dr Buongiorno, avrei tanto piacere ricevere la sua risposta.
Cordialità!