Utente
Salve mio figlio quasi diciottenne, giocando a pallone a battuto con il ginocchio contro un suo compagno, quindi si pensava ad una forte contusione, abbiamo prenotato una visita diagnosi (condropatia femoro rotulea)la risonanza magnetica non c'è la prescritta dicendo che tanto non si sarebbe visto niente.Cura 3 punture di cortisone.Non essendo convinta abbiamo prenotato una seconda visita a pagamento,stessa diagnosi ma la terapia diversa (massaggi,elettrostimolazioni, ultrasuoni,correnti di cozz,e ginnastica)anche questo dottore niente risonanza magnetica tanto non si vede niente fate questo ciclo di massaggi e poi ci sentiamo.Dopo dieci sedute nessun risultato,ritorniamo e ci dice che forse gli ultrsuoni non sono stati fatti bene, comunque ci consiglia di fare delle punture di acido yaluronico(yalagan) allora insisto per farci fare questa benedetta R.M.N.controvoglia ma me la scrive dopo 3 mesi di prenotazione finalmente ecco l'esito
Al menisco esterno esiti di frattura al corpo-corno posteriore con sovrapposti diffusi segni di degenerazione meniscale.
Ligamento crociato anteriore a profili sfumati (il reperto potrebbe essere compatibile con esiti di lesione traumatica di I-II tipo)
Ligamento crociato posteriore con spessore e decoro regolari.
Sottile falda di versamento intrarticolare.
Non evidenti lesioni di tipo osteocondritico in atto.
Nel frattempo se e possibile un vostro parere, dato che sono prenotata per la visita l'undici maggio. Tengo a precisare che mio figlio lamenta spesso dolori,e quindi prende una bustina di oki. Ringrazio

[#1]  
Dr. Alfonso Ussia

20% attività
0% attualità
0% socialità
CROTONE (KR)
COSENZA (CS)

Rank MI+ 20
Iscritto dal 2009
Gentile utente
premesso che senza un buon esame clinico e solo con la rmn non si può formulare una diagnosi precisa,si può dedurre, alla luce degli elementi da lei forniti, che vi sia certamente una lesione meniscale ed una lesione parziale del leg. crociato ant.Gli elementi forniti (ref. RMN e sint. dolorosa che perdura) comunque sono sufficienti per porre indicazione ad eseguire una artoscopia del ginocchio interessato e che ha la duplice funzione di formulare una diagnosi precisa e contestualmente di riparare la lesione meniscale e valutare lo stato anatomico funzionale del leg. crociato per una sua eventuale ricostruzione. Il perdurare dello status quo potrebbe determinare un danno alla cartilagine con un aggravamento della patologia. Potrà pertanto rivolgersi ad un centro di chirurgia artroscopica per la valutazione del caso.
Cordiali saluti
DR USSIA ALFONSO
Dr. Ussia Alfonso