Utente 154XXX
Salve sono un ragazzo di 28 anni. La mia storia inizia 2 anni (2008) fa circa in cui avevo dei dolori molto forti nell'arco sopraciliare sinistro, cosi consultando uno specialista mi aveva prescritto una TAC massiccio facciale il cui esito è stato:

REFERTO
Regolare il profilo delle pareti laterali del faringe
Deviazione sinistro convessa del setto nasale
Non ipertrofia dei turbinati
Conservata la pneumatizzazione dei seni mascellari in presenza di ipertrofia mucosale del pavimento ambo i lati e maggiore dal lato sinistro con estensione lungo la parete antero-laterale del seno.
Opacamento flogistico delle celle etmoidali postero-superiori
Opacamento sub-totale dell'emiseno sfenoidale sinistro e del seno frontale destro.

Lo specialista all'epoca mi ha prescritto una compressa di ebastina 1 volta al giorno per 6 mesi.
Quest'anno 2010 a febbraio inizia una produzione mucosale davvero notevole con tipico aspetto gelatinoso di colore bianco e pus giallo. Andando da un altro specialista ed inserendo un sondino all'interno mi ha detto di essere abbastanza intasato prescrivendomi un ulteriore TAC per vedere l'evoluzione. Il referto di quest'ultima risalente ad ieri è stato:

Indagine TC eseguita in acquisizione volumetrica con TC spirale.
in condizioni di base con ricostruzioni multiplanari bidimensionali, in assiale e coronale, focalizzata allo studio dei seni nasali e paranasali, mostra la presenza di tessuto isodenso flogistico-ipertrofico, a densità finemente disomogenea occupante spazio in corrispondenza delle basi dei seni frontali, delle celle etmoidali, delle fosse nasali ed alla base del seno mascellare di sinistra. Postumi di pansinusite.

Lo specialista vedendo la TAC mi da detto di fare un operazione al setto per togliere la deviazione e pulire i seni nasali chirurgicamente.
Mi piacerebbe avere altri pareri in merito prima di operarmi, secondo voi non esiste una cura capace di sciogliere il muco e quindi togliere l'eventuale infezione?

Premetto che ho fatto una cura di 6 gg di antibiotico per via intramuscolare di Sobrepin e Cefoplus ma dopo qualche giorno finita la cura tutto come prima con lo stesso intasamento.

Quali sono eventualmente le tecniche di intervento piu efficaci per questi casi?
Grazie anticipatamente per le risposte

[#1]  
Dr. Flavio Arnone

36% attività
0% attualità
16% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2009
Prenota una visita specialistica
ovviamente via telematica è DIFFICILE avere un quadro chiaro, pero' dal risultato della tac vi sono effettivamente delle indicazioni chirurgiche, si tratta di una sinusite cronica ed è pertanto guaribile l'episodio acuto sporadico, ma per problemi anatomici,il problema ritorna ciclicamente nel tempo e quindi è indicato l'intervento per risolvere definitivamente il problema (naturlamente bisognerebbe vedere le immagini...ma sono state visionate da un collega Orl).
Per quanto riguarda le tecniche, ormai si eseguono questi interventi in endoscopia nasale (il setto puo' essere corretto con tecnica tradizionale, o anch'esso in endoscopia nasale dipende se vi è una deviazione netta o una semplice cresta ossea)
Dr. FLAVIO ARNONE

[#2]  
Dr. Lepanto Lentini

20% attività
0% attualità
0% socialità
CATANIA (CT)

Rank MI+ 20
Iscritto dal 2007
concordo con il collega e visto che io lavoro a Catania mi permetto di consigliarLe di prendere in considerazione una valutazione ORL presso l'ambulatorio della struttura dove svolgo il mio servizio
dott. Lepanto Lentini

[#3] dopo  
Utente 154XXX

Vi ringrazio anticipatamente per le risposte. Quindi mi consigliate di fare un intervento sia per risolvere la deviazione che la sinusite/produzione continuo di muco nasale.

Ma esistono anche delle terapie farmacologiche per sciogliere completamente il muco e quindi far passare l'infezione?

[#4]  
Dr. Lepanto Lentini

20% attività
0% attualità
0% socialità
CATANIA (CT)

Rank MI+ 20
Iscritto dal 2007
Lei ha già praticato terapia medica senza risulati definitivi....per cui la soluzione sarebbe la chirurgia....anche se bisognerebbe sempre valutarla direttamente per potere dare un consulto corretto
dott. Lepanto Lentini