Utente
Buongiorno,
vi riporto un problema riscontrato nei giorni scorsi.

Domenica mattina, al risveglio, ho notato un gonfiore alla mandibola appena sotto l'attaccatura delle orecchie, da entrambe le parti del viso, senza accusare alcun dolore.
Preoccupatomi sono stato al PS, ma il medico che mi ha visitato mi ha rimandato a casa senza capire la causa.
Nel pomeriggio il gonfiore iniziava a diminuire, senza però scomparire.
Il giorno successivo, lunedì, al risveglio facevo fatica a deglutire, e sono ritornato al PS. Il medico anche questa volta non ha trovato nulla di anomalo, e mi ha mandato in otorinolaringoiatria a fare un'ulteriore visita. Il medico che mi ha visitato qui non ha trovato niente, ne in gola ne nella trachea, e non ha notato nessun gonfiore.
Nel frattempo (circa 2 ore) il problema di deglutizione era sparito.

Ora mi sono stati prescritti degli esami del sangue per la tiroide e per verificare eventuali problemi allo stomaco, ma il medico stesso era dubbioso sul fatto che potessi avere una disfunzione alla tiroide, mentre sembrava più convinto del fatto che tutto potesse essere causato da qualcosa che ho mangiato.

Oggi a distanza di 2 giorni, è scomparso completamente il gonfiore.

Di cosa si potrebbe trattare??

Sono anche una persona abbastanza ansiosa e il fatto di non aver avuto risposte certe e nemmeno ipotesi mi preoccupa un pò!

Grazie mille a chi vorrà rispondermi

[#1]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Comprendi che, senza un esame clinico, mi è impossibile dare un parere specifico sul tuo caso. Da quanto descrivi, penso che il tutto sia derivato da una infiammazione delle ghiandole salivari maggiori. In questi casi, oltre la visita da parte di uno Specialista, occorre sottoporsi ad una ecografia della parte in questione. Comunque, tutto cio' sarà eventualmente utile nel caso la sintomatologia dovesse ripresentarsi. Cordiali saluti
Dr. Raffaello Brunori

[#2] dopo  
Utente
Grazie mille, questa sera infatti dovrò fare una ecografia (alla tiroide e alle parotidi).

Ma è possibile che una infiammazione possa non dare alcun dolore?
Inoltre , l'ottorino laringoiatra che mi ha visitato, non avrebbe dovuto rilevare qualche problema all'interno della bocca o nella palpazione dei linfonodi?

grazie

[#3]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Certo, lo Specialista sarebbe stato in grado, coin l'esame clinico, di fare una diagnosi presunta. Comunque, attendiamo, ormai, l'esito dell'ecografia. Attendo notizie.
Dr. Raffaello Brunori

[#4] dopo  
Utente
vi riporto l'esito dell'ecografia:
"Tiroide di normali dimensioni ed ecostruttura, così come le ghiandole salivali sottomandibolari e parotidi. Il paziente riferisce tumefazione acuta tra parotide e orecchio. In tale sede bilateralmente sono evidenziabili linfonodi reattivi variabili da 0.5 a 0.8 mm."

ho esposto al medico un leggero mal di gola che ho riscontrato negli ultimi giorni, e il medico ha detto che i linfonodi sono frutto di questa infiammazione.

ora attendo gli esiti delle analisi del sangue che ho svolto ieri per tiroide, helicobacter, emocromo e proteine.

[#5]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Condivido il parere del Collega: Quasi sicuramente i linfonodi reattivi sono l'esito di un processo infiammatorio della gola.
Dr. Raffaello Brunori