Otite bilaterale esterna (permanente)

Gentili Signori,
ho cinquantanni e da circa un anno e mezzo soffro di otite esterna.
Sono stata da diversi otorini su Roma, mi sono state delle cure locali prevalentemente a base di lavaggi con antibiotici.
A volte riesco ad eliminare il problema ma al massimo dopo qualche mese mi torna il dolore acuto.
Mi è stato detto che putroppo ci devo convivere.
Vorrei un vostro suggerimento per migliorare la mia situazione, poichè non intenderei semplicemente rassegnarmi al problema.
Grazie
[#1]
Dr. Raffaello Brunori Otorinolaringoiatra, Medico di medicina generale 32,6k 1,1k
Gradirei sapere se ha del prurito ai condotti, se l'orecchio se lo sente bagnato e se ha mai fatto un tampone auricolare per la ricerca di germi patogeni e miceti. Un cordiale saluto

Dr. Raffaello Brunori

[#2]
dopo
Attivo dal 2009 al 2017
Ex utente
Grazie per la risposta,
si ho prurito durante la fase di dolore, lo sento bagnato e non ho mai fatto il tampone auricolare per la ricerca di germi patogeni e miceti.

[#3]
Dr. Edoardo Bernkopf Dentista, Gnatologo, Esperto in medicina del sonno 5,7k 194 26
Gentile Paziente, molti dolori all'orecchio che non trovano spiegazione in campo otorinolaringoiatrico possono essere dovuti a disturbi dell'Articolazione Temporo Mandibolare.
Poiché ha già consukltato vari specialisti ORL, può essere utile considerare l'oportunità di rimuovere l'eventuale conflitto tra condilo mandibolare e l'orecchio. Per vari motivi legati in particolare al tipo di occlusione che il paziente presenta, i condili possono dislocarsi in una zona arretrata, entrando in rapporto con le superfici più distali delle cavità articolari che li ospitano. Tali superfici sono in intimo rapporto con l'orecchio. In questo caso, assai comune, ogni qualvolta l'individuo deglutisce (e ciò avviene circa duemila volte al giorno a prescindere dalla volontà e dallo stato di sonno e veglia) i condili percuotono l'orecchio con più o meno violenza, come può essere facilmente riscontrato con la palpazione endo auricolare. Complice qualche concausa scatenante, questa predisposizione strutturale può essere responsabile di episodi di dolore auricolare ricorrente. Pertanto le consiglio di consultare anche un dentista che si occupi abitualmente di problemi dell'Articolazione Temporo Mandibolare (ATM) .
Le consiglio anche di dare un’occhiata agli articolo linkati qui sotto.
Cordiali saluti ed auguri

https://www.medicitalia.it/minforma/gnatologia-clinica/961-otite-ricorrente-colpa-dei-denti.html

www.studiober.com/pdf/Cefalea_Otite_Cervicalgia.pdf ( attendere con pazienza quando si vuole aprire questo link: è molto pesante)

Dr. Edoardo Bernkopf-Roma-Vicenza-Parma
Spec. in Odontoiatria, Gnatologo- Ortodontista
www.studiober.com edber@studiober.com

[#4]
Dr. Raffaello Brunori Otorinolaringoiatra, Medico di medicina generale 32,6k 1,1k
Bene, allora si faccia prescrivere dal suo Medico Curante il tampone e mi faccia sapere la rispostaa. Nel frattempo, non metta gocce auricolari e non faccia entrare nei condotti acqua, sapone, shampoo. Cordialmente

Contraccezione: quanto sei informato? Scoprilo con il nostro test