Utente
Buongiorno,

da una settimana, in seguito ad un mal di gola, di notte mi si sono tappate le orecchie, tutte e due. Non mi era mai successo, e francamente devo dire che la sensazione è parecchio fastidiosa. Mi sento come se fossi in una bottiglia. Ogni tanto, soprattutto quando mi soffio il naso sento un movimento nelle orecchie ma "nulla di nuovo sul fronte occidentale".

Vi scrivo perché mi piacerebbe sapere se questa situazione perdurerà ancora a lungo, ed eventualmente se ci son delle cose che possa fare per velocizzare la guarigione.

Il mio medico di base dice di prendere una Tachipirina 500 alla sera ed un Fluifort al mattino. La Tachipirina non la prendo più perché mi debilita troppo, mentre il fluifort si.

Ringrazio chiunque saprà darmi un aiuto.


P.s. credo che anche mia figlia ( 3 anni ) soffra del medesimo problema.

[#1]  
Dr. Edoardo Bernkopf

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
VICENZA (VI)
ROMA (RM)
PARMA (PR)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2008
Gentile Paziente, se il probloema che riferisce non fosse episodico e autolimitantesi nel tempo (forse oggi é già sparito con la risoluzione del problema alla gola) potrebbe trattarsi di una disfunzione tubarica, cioè un cattivo funzionamento di quel tubicino (la tromba o tuba di Eustachio) che mette in comunicazione il retrobocca con l’orecchio medio, e serve ad aerearlo e a compensare eventuali sbalzi di pressione fra le due superfici del timpano. All’interno della tuba può ristagnare del muco. Il funzionamento della tuba è stimolato dai movimenti del condilo mandibolare e dai muscoli coinvolti nella deglutizione: in presenza di muco si percepiscono a volte dei rumorini dovuti alla mobilizzazione del muco stesso.
Molto spesso il cattivo funzionamento della tuba è legato a sua volta ad una disfunzione dell’Articolazione Temporo Mandibolare. Le consiglio pertanto di farsi visitare anche da un dentista-gnatologo che si occupi abitualmente di problemi dell’Articolazione Temporo Mandibolare (ATM).
Anche nella letteratura scientifica comincia ad affermarsi il concetto che quando un problema all'orecchio non trova spiegazioni in ambito specialistico Otorinolaringoiatrico, spesso é all'Articolazione Temporo Mandibilare che bisogna guardare.
Le consiglio anche di dare un'occhiata ad un caso che ritengo simile al suo, sempre su questo sito:

https://www.medicitalia.it/consulti/otorinolaringoiatria/72945-il-medico-ha-diagnosticato-una-infiammazione-della-tuba.html
e a questi articoli:
https://www.medicitalia.it/minforma/gnatologia-clinica/961-otite-ricorrente-colpa-dei-denti.html

www.studiober.com/pdf/Cefalea_Otite_Cervicalgia.pdf
( attendere con pazienza quando si vuole aprire questo link: è molto pesante)

Il fatto che la sua bambina sembri soffrire dello stesso problema rinforzerebbe questa ipotesi, sulla base di una conformazione della bocca e delle caratteristiche dell'occlusione dentartia simile fra madre e figlia: sarebbe indicata una visita presso un dentista -ortodontista-gnatologo che si occupi specificamente di questi problemi.
Cordiali saluti ed auguri.


Dr. Edoardo Bernkopf-Roma-Vicenza-Parma
Spec. in Odontoiatria, Gnatologo- Ortodontista
www.studiober.com edber@studiober.com

[#2] dopo  
Utente
La ringrazio per la sua attenta consulenza. Nerl frattempo l'aggiorno sugli sviluppi. Qualche giorno dopo aver scritto andai dal mio medico di base e lo stesso mi ha diagnosticato un'otite prescrivendomi un antibiotico CEDAX da associare ad un cortisonico BENTELAN con goccie di Otalgan. Diciamo che adesso l'orecchio sx appare ritornato normale, mentre sul dx sento ancora un leggero rimbombo ma nulla in confronto agli altri giorni. Ritiene che sia in fase di guarigione definitiva?


Grazie ancora per la sua gentile risposta.


Max

[#3]  
Dr. Edoardo Bernkopf

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
VICENZA (VI)
ROMA (RM)
PARMA (PR)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2008
Non so: come le ho scritto nel precedente messaggio, se il problema si chiude qui non é il caso di preoccuparsi.
Se invece la guarigione é solo momentanea e su base faqrmacologica, al suo ripresentarsi riconsideri il mio messaggio.
Nel frattempo consideri il problema della sua bambina
Dia in proposito un'occhiata a questo articolo e a questo caso clinico:
Otite che non guarisce: colpa dei denti?
https://www.medicitalia.it/minforma/gnatologia-clinica/961-otite-ricorrente-colpa-dei-denti.html
Caso significativo:
http://www.studiober.com/ita/casi.php?id=14

Cordiali saluti ed auguri.
Dr. Edoardo Bernkopf-Roma-Vicenza-Parma
Spec. in Odontoiatria, Gnatologo- Ortodontista
www.studiober.com edber@studiober.com