Utente
Spett. Dottori
ho 54 (m) è da alcuni anni che mi ritrovo una strana patologia che pare che non sia competenza di nessun specialista. Ho un acufene all'orecchio sinistro e spesso del muco tubarico, un paio di otorini mi hanno consigliato insuflazioni tubariche che ho effettuato per un paio d'anni senza risultati, sono stato visitato anche da uno specialista di maxillo facciale, pensando ad un problema dell'ATM ma senza una diagnosi che individui il problema. Non posso più fare una passeggiata alla sera perchè il fresco e l'umidità mi causa cervicalgie ed emicranie sopratutto alla mattina appena alzato. Gastrite erosiva che periodicamente mi costringe a prendere inibitori di pompa, inoltre sento che il mio sistema immunitario è sensibilissimo basta una piccola corrente d'aria per avere il naso congestionato e nevralgie impossibili. L'unico ausilio che mi da sollievo è una compressa di Aulin. Vi ringrazio anticipatamente. Mario

[#1]  
Dr. Edoardo Bernkopf

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
PARMA (PR)
VICENZA (VI)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2008
Gentile Paziente, si tratta probabilmente di una disfunzione tubarica, cioè un cattivo funzionamento di quel tubicino (la tromba o tuba di Eustachio) che mette in comunicazione il retrobocca con l’orecchio medio, e serve ad aerearlo e a compensare eventuali sbalzi di pressione fra le due superfici del timpano. All’interno della tuba può ristagnare del muco. Il funzionamento della tuba è stimolato dai movimenti del condilo mandibolare e dai muscoli coinvolti nella deglutizione: in presenza di muco si percepiscono a volte dei rumorini dovuti alla mobilizzazione del muco stesso.
Molto spesso il cattivo funzionamento della tuba è legato a sua volta ad una disfunzione dell’Articolazione Temporo Mandibolare. Poiché nonostante il consulto di specialisti il disturbo permane, le consiglio di farsi visitare anche da un dentista che si occupi abitualmente di problemi dell’Articolazione Temporo Mandibolare (ATM).
Anche nella letteratura scientifica comincia ad affermarsi il concetto che quando un problema all'orecchio non trova spiegazioni in ambito specialistico Otorinolaringoiatrico, spesso é all'Articolazione Temporo Mandibilare che bisogna guardare.
Le suggerirei di dare un'occhiata, in questo stesso sito, agli articoli linkati qui sotto, nell'ipotesi che lei possa riscontrarvi elementi di somiglianza con il suo problema. Cordiali saluti ed auguri.

https://www.medicitalia.it/minforma/gnatologia-clinica/1348-acufeni-e-disfunzioni-dell-articolazione-temporo-mandibolare-atm.html

La cefalea che viene dalla bocca
https://www.medicitalia.it/minforma/gnatologia-clinica/934-la-cefalea-che-viene-dalla-bocca.html
Otite che non guarisce: colpa dei denti?
https://www.medicitalia.it/minforma/gnatologia-clinica/961-otite-ricorrente-colpa-dei-denti.html

Il reflusso gastro esofageo notturno: attenti al russare e all’apnea
https://www.medicitalia.it/minforma/gnatologia-clinica/1315-il-reflusso-gastro-esofageo-notturno-attenti-al-russare-e-all-apnea.html


Le consiglio anche di dare un'occhiata ad un caso che ritengo simile al suo, sempre su questo sito:
https://www.medicitalia.it/consulti/otorinolaringoiatria/72945-il-medico-ha-diagnosticato-una-infiammazione-della-tuba.html
e a questi articoli:
https://www.medicitalia.it/minforma/gnatologia-clinica/961-otite-ricorrente-colpa-dei-denti.html

www.studiober.com/pdf/Cefalea_Otite_Cervicalgia.pdf
( attendere con pazienza quando si vuole aprire questo link: è molto pesante)


Cordiali saluti ed auguri.
Dr. Edoardo Bernkopf-Roma-Vicenza-Parma
Spec. in Odontoiatria, Gnatologo- Ortodontista
www.studiober.com edber@studiober.com

[#2] dopo  
Utente
Gent. Dottore
Vi ringrazio del parere e dei riferimenti che mi avete inviato e volevo aggiungere al mio quadro clinico che da anni nelle analisi risulta sempre che ho un eccesso di linfociti e i globuli bianchi sempre al limite in eccesso poi si puo' notare alla palpazione sotto mandibolare sinistra una ghiandola/tonsilla on non so che altro ingrossata. Fin da bambino ho sempre avuto sensibilità al sistema linfatico e vista la mia ampia sintomatologia si può pensare ad una ghiandola con una infiammazione cronica che mi debilita così vistosamente. Mi hanno visitato un paio di Otorini ma non gli hanno dato importanza, che cosa ne pensa? Grazie per la cortesia.
Mario

[#3]  
Dr. Edoardo Bernkopf

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
PARMA (PR)
VICENZA (VI)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2008
Si é escluso che si tratta di qualcosa a carico delle ghiandole salivari?

https://www.medicitalia.it/minforma/gnatologia-clinica/1217-parotite-ricorrente-e-calcoli-salivari-colpa-dei-denti.html

Relativamente alla "sensibilità al sistema linfatico", si riconosce in qualcosa nell'articolo qui sotto linkato?

Adenotonsillectomia nel bambino: si o no?
del 21/05/2012 in Pediatria, ha ricevuto 758 click.

Infine, relativamente alle disfunzioni dell'atm lo specialista di riferimento non é il chirurgo maxillo facciale, ma un dentista-gnatologo esperto in problemi dell'ATM.

Cordiali saluti Edoardo Bernkopf
Dr. Edoardo Bernkopf-Roma-Vicenza-Parma
Spec. in Odontoiatria, Gnatologo- Ortodontista
www.studiober.com edber@studiober.com