Utente
Buongiorno,
da circa 4 giorni (domenica), avverto un dolore interno all'orecchio destro. il tutto è iniziato insieme ad un mal di gola, ho iniziato a curarmi con oki in bustine, il mal di gola si è alleviato fin da subito, il mal d'orecchio no.
Non ho nessun altro dolore, non ho gengiva gonfia, non ho dolore ai denti, non ho più mal di gola, ho un leggero fastidio quando apro la bocca o sbadiglio all'attaccatura della mascella (sul davanti dell'orecchio), non ho linfonodi gonfi, non ho febbre, solo ed esclusivamente dolore all'orecchio. al che ho pensato ad un'otite, per cui ho continuato a prendere oki. ieri sono stata dal mio medico curante, mi ha dato una controllata veloce dicendo che non riusciva a vedere bene il timpano a causa del cerume e mi ha confermato di avere ancora un po' la gola arrossata, lui non ha parlato di otite.
mi ha consigliato lavaggi all'orecchio con acqua ossigenata e gocce anauran e di continuare con oki senza specificare per quanti giorni ancora.
La sua diagnosi non mi ha per nulla convinta, io senti i dolori all'orecchio proprio come se fosse un'otite, con oki e anauran il dolore diminuisce, ma appena finisce l'effetto ritorna.in più non so nemmeno per quanti giorni devo prendere oki.
sono prossima a una partenza per viaggio di lavoro, cosa mi consigliate di fare?
ritorno dal mio medico chiedendo una visita più accurata, mi faccio prescrivere un antibiotico...non so cosa fare ed ho davvero poco tempo...in più preferirei non star male mentre non sono a casa.
Grazie per le risposte

[#1]  
Dr. Edoardo Bernkopf

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
PARMA (PR)
VICENZA (VI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2008
Gentile Paziente, lei scrive " ho un leggero fastidio quando apro la bocca o sbadiglio all'attaccatura della mascella (sul davanti dell'orecchio), ...... solo ed esclusivamente dolore all'orecchio".
La zona topografica che descrive corrisponde all'Articolazione Temporo Mandibolare (ATM).
Del resto anche la letteratura scientifica riferisce che quando alcuni sintomi di usuale pertinenza otorinolaringoiatria non sono sostenuti da problemi otologici , è al possibile conflitto fra condilo mandibolare e orecchio che bisogna rivolgere qualche attenzione.
Le suggerirei di dare un'occhiata, in questo stesso sito, agli articoli linkati qui sotto, nell'ipotesi che lei possa riscontrarvi elementi di somiglianza con il suo problema. Cordiali saluti ed auguri.

https://www.medicitalia.it/minforma/gnatologia-clinica/961-otite-ricorrente-colpa-dei-denti.html
https://www.medicitalia.it/minforma/gnatologia-clinica/1408-la-vertigine-di-pertinenza-odontoiatrica.html
https://www.medicitalia.it/minforma/gnatologia-clinica/1348-acufeni-e-disfunzioni-dell-articolazione-temporo-mandibolare-atm.html
Dr. Edoardo Bernkopf-Roma-Vicenza-Parma
Spec. in Odontoiatria, Gnatologo- Ortodontista
www.studiober.com edber@studiober.com