Utente
Gentili dottori buongiorno, è da un po' che tento di postare questa mia richiesta ma il sito è divenuto (giustamente) troppo famoso e si fa un po' fatica.
Ho già "approfittato" delle vostre gentili e professionali consulenze in passato trovando risposte a tanti interrogativi e vorrei rifarlo oggi.
Dunque, mia moglie di 47 è da un po' che aveva problemi col naso, mi spiego: nel soffiarlo notava del materiale particolarmente giallognolo e nel contempo le sembrava di avere una strana "puzza" all'interno dello stesso, un giorno nel soffiare il naso ha sentito come un "TAC" sull'occhio sx e da allora e come se avesse un piccolo "prolasso/gonfiore" esattamente nell'arco che va dal naso alla parte superiore dell'occhio sx (più su del canale lacrimale per intenderci)
a distanza di alcuni mesi, indagando il tutto con TAC, RM e visita con endoscopio nasale, siamo venuti a conoscenza del fatto che ha, sia il lato sx che dx della faccia, pieni di materiale infetto e le è stata quindi diagnostica una sinusite cronica da operare.
Pur non presentando particolari problemi di carattere doloroso tipici della sinusite di questo tipo, i dottori che l'hanno visitata, affermano che questo "pus" spinge dietro l'occhio e potrebbe essere pericoloso altresì parlano di una possibile comparsa, nel tempo, di polipi nasali e quindi vorrebbero operarla con la tecnica FESS. Ora, sperando di essere stato abbastanza esaustivo nell'esporre il tutto, mi chiedo ma l'intervento è assolutamente necessario secondo voi? mia moglie ha molta paura anche perchè chiedendo le è stato detto che, nonostante non si mai accaduto presso il nostro ospedale, i rischi di perdita dell'olfatto, ed altri, effettivamente ci sono. Spero possiate consigliarmi e nel caso abbiate bisogno di uno scritto maggiormente tecnico al riguardo vi prego di scrivermelo così che riscriverò ciò che è riportato nelle varie indagini fatte. Grazie davvero.

[#1]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Dovendomi basare solo su quanto descritto, credo che sia giusta l'indicazione dell'intervento chirurgico per la bonifica dei seni paranasali coinvolti dal processo infiammatorio cronico. Attuale è la tecnica operatoria prospettata. Importante è che il Medico abbia una buona casistica su questo dipo di intervento. Un cordiale saluto
Dr. Raffaello Brunori

[#2] dopo  
Utente
Grazie dottore per la veloce risposta; quindi anche Lei pensa che l'intervento sia improcrastinabile nonostante mia moglie non soffra della sintomatologia classica della sinusite se non per quello che Le ho descritto sopra?
Le chiederei anche di ragguagliarmi su quali potrebbero essere i pericoli derivanti da questa sorta di "pressione" esercitata dal materiale infetto dietro gli occhi e, in generale, dagli altri in caso di non intervento.
Saluti.

[#3]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Non conosco personalmente il caso della Signora, ripeto, ma dovendomi basare su quanto riferito, penso assolutamente necessario l'intervento anche per impedire delle complicanze infettive e compressive dell'orbita, con relaivo danno alla vista. Inoltre, le formazioni polipoidi devono assolutamente essere rimosse ed analizzate. Si affidi, quindi, con tutta tranquillità al Medico che segue la sua Signora per questa patologia. Buona giornata
Dr. Raffaello Brunori

[#4]  
Dr. Flavio Arnone

36% attività
8% attualità
16% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2009
anch io sono daccordo nel consigliarle l'intervento (sempre basandomi su quello che ho letto)
saluti
Dr. FLAVIO ARNONE

[#5] dopo  
Utente
Grazie davvero per i pareri che mi avete dato, ci terrei però a specificare (probabilmente non mi sono spiegato bene) che NON ci sono polipi bensì ci hanno detto che "potrebbero" presentarsi nel tempo come complicanza del non operarsi. Questo cambia qualcosa nel vostro parere riguardo ad effettuare comunque l'intervento?
Grazie ancora.

[#6]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Cio' non cambia assolutamente l'indicazione all'intervento. Buona serata
Dr. Raffaello Brunori