Catarro tubarico

Gentili medici,
qualche giorno fa ho cominciato ad avvertire i primi sintomi dell'influenza (in pratica avevo febbre non più di 37.5, gola arrossata e dolente...)
Improvvisamente una mattina mi sveglio con l'orecchio sinistro ovattato... ho subito pensato al catarro perchè sentivo anche scoppiettare e avevo necessità di tossire per "smuoverlo". Per tutta la giornata l'orecchio è rimasto ovattato e ogni tanto avevo anche delle fitte proprio dentro l'orecchio (quasi come nel timpano).
La sera stessa ho cominciato una cura di aerosol con fluibron e forbest 2 volte al giorno (che mi era stata consigliata dall'otorino quando mi aveva riscontrato tempo fa del catarro tubarico) e da lì si è tappato anche l'altro orecchio.
P.S. In tutto questo, naso liberissimo (in compenso, la sera stessa mi comincia anche una lieve congiuntivite).
Ad oggi, quello che si è tappato per ultimo sembra migliorare, ma quello che si era tappato per primo è ancora così e io sto impazzendo perchè mi fa sentire i suoni bassi, ovattati, sento l'orecchio come intorpidito... sembra di avere un tappo di sughero dentro.
Ho prenotato una visita ORL, ma devo attendere un po'...
Cosa sta succedendo? Riuscirò a sentire come prima? Mi sembra di impazzire...
[#1]
Dr. Raffaello Brunori Otorinolaringoiatra, Medico di medicina generale 31,8k 1,1k
Ha fatto bene a prenotare una visita specialistica, anche per una conferma della diagnosi. La cura che sta facendo è abbastanza idonea per una tubotimpanite catarrale, ma andrebbe rinforzata con altri farmaci. Non possiamo anche escludere che, nei condotti uditivi eterni, sia presente del cerume.
Un cordiale saluto

Dr. Raffaello Brunori

[#2]
dopo
Utente
Utente
Gentile Dr. Brunori,
innanzitutto la ringrazio per la tempestiva risposta.
Oggi sono riuscita a fare la tanto attesa visita ORL, e lo specialista ha dapprima aspirato un po' di cerume (rassicurandomi sul fatto che non fosse molto) e successivamente, dopo aver ispezionato orecchie, naso, e gola (ancora arrossata e dolente), mi ha diagnosticato una otite catarrale.
La mia cura prevede diversi farmaci, ovvero: Argotone gocce nasali (4 gocce per narice, due volte al dì per 10gg), Bentelan compresse da 1mg (1 compressa, due volte al dì per 4gg.... e poi mezza compressa, due volte al dì per 2gg), ed infine Viscoflu bustine (1 bustina, due volte al dì per 7gg).
Vorrei chiederle alcuni consigli, se possibile: i farmaci è bene assumerli tutti allo stesso momento, oppure sarebbe meglio prenderli ad orari differenti e quindi distanziarli l'uno con l'altro?

Ed inoltre, andando in palestra, mi ritrovo a dover fare shampoo e doccia un giorno sì e un giorno no; l'acqua e il sapone che normalmente scivolano, andando a finire nelle orecchie, sarebbero da evitare per adesso? O non c'è alcun pericolo?
Mi riuscirebbe davvero impossibile evitare l'entrata di acqua nelle orecchie durante lo shampoo, quindi se questo dovesse avere qualche interazione con la mia otite catarrale dovrei trovare altri modi per pulire i capelli.

Per concludere, crede che questa cura possa riuscire a farmi liberare da questa fastidiosa sensazione di ovattamento alle orecchie o dovrei adottare altri accorgimenti?
Grazie e scusi in anticipo per le mille domande che le ho posto... ho 23 anni e mi ritrovo alle prese con un qualcosa tanto sconosciuta quanto fastidiosa.
Buona giornata.
[#3]
Dr. Raffaello Brunori Otorinolaringoiatra, Medico di medicina generale 31,8k 1,1k
Non si deve scusare, siamo qui per questo. La cura mi sembra idonea per la patologia riscontrata. Particolari accorgimenti non ci sono. Trattandosi di una otite riguardante l'orecchio medio, anche se entra dell'acqua nel condotto uditivo esterno non importa. Semmai, puo' asciugare il residuo di acqua con l'asciugacapelli. I farmaci, ovvero il mucolitico ed il cortisonico puo' assumerli anche vicini.
Con l'augurio che possa avere giovamento dalla terapia, la saluto cordialmente
[#4]
dopo
Utente
Utente
Gentile Dr. Brunori,
riprendo questa nostra conversazione per dirle che, dopo la cura, tutto sembrava essersi risolto.
Tuttavia, però, qualche settimana fa ho cominciato a sentire di nuovo del catarro in un orecchio.

Ho provato un po' dei cosiddetti "rimedi della nonna" (dal miele, al limone.....) eppure nulla sembrava fare effetto.
Così ho deciso di fare un nuovo ciclo del mucolitico che mi era stato precedentemente prescritto (Viscoflu - 2 bustine al dì per 10gg).
Dal momento in cui ho preso la prima bustina e per tutta la durata della cura, tutte quelle fastidiose sensazioni di catarro all'orecchio erano finalmente sparite!
Dopo aver terminato la cura, però, il problema si è ripresentato sempre nello stesso orecchio, tale e quale a prima, alchè ancora oggi mi ritrovo spesso a sentire l'orecchio quasi come se fosse "raffreddato".

A cosa potrebbe essere dovuto tutto ciò? E cosa dovrei fare per risolvere definitivamente questa fastidiosa situazione?

Grazie in anticipo per l'attenzione. Confido in una sua preziosa risposta.

Buona giornata.
[#5]
Dr. Raffaello Brunori Otorinolaringoiatra, Medico di medicina generale 31,8k 1,1k
Sicuramente, c'è una causa che comporta questa otite catarrale recidivante. Purtroppo, a distanza, non sono in grado di dirle il motivo. Cio' che potrebbe aiutarla è l'utilizzo di un vaccino anticatarrale o lisato batterico. Chieda informazioni a riguardo al suo Medico curante

Ansia: sai riconoscerla? Scoprilo con il nostro test