Vertigine

buonasera..
ho 44 anni e a giugno 2014 ho avuto un episodio fortissimo di vertigine da non riuscire a stare in piedi.. tutto è cominciato con lievi giramenti di testa e dopo qualche giorno la crisi forte... Il medico mi ha detto che è una vertigine benigna forse dovuta anche a problemi delle vertebre cervicali poiché faccio un lavoro fisicamente faticoso. Mi ha prescritto vertiserc 24 mg mattina e sera. Dopo qualche giorno è scomparso tutto ma a volte ho episodi di vertigini con un senso di ubriachezza come fossi sceso dalla giostra.. il disturbo non si intensifica quando sto sdraiato... La forte crisi di giugno 2014 mi ha lasciato il terrore di avere altri episodi... Che posso fare? Le manovre liberatorie? Il vertiserc mi aiuta davvero? Grazie della risposta. Saluti
[#1]
Dr. Raffaello Brunori Otorinolaringoiatra, Medico di medicina generale 31,9k 1,1k
Occorre necessariamente che si sottoponga ad una visita specialistica otorinolaringoiatrica con esame audio-vestibolare per avere una diagnosi. Sicuramente, la cervicale non è responsabile della sintomatologia.
Un cordiale saluto

Dr. Raffaello Brunori

[#2]
dopo
Utente
Utente
La ringrazio della risposta...
a giorni farò la visita dall'otorino... vivo con la paura di avere altre crisi.. Ma il vertiserc serve davvero?? I tappi di cerume possono provocare una sintomatologia del genere?
La ringrazio in anticipo della sua ulteriore risposta. Cordialmente la saluto.
[#3]
Dr. Raffaello Brunori Otorinolaringoiatra, Medico di medicina generale 31,9k 1,1k
No, i tappi di cerume non possono provocare la sintomatologia vertiginosa. Il farmaco indicato puo' essere in qualche modo utile in attesa di una diagnosi. Comprendo perfettamente la sua preoccupazione, piu' che legittima ma, vedrà, una volta in possesso della causa della sintomatologia, si potrà approntare una specifica cura.
Buona serata
[#4]
dopo
Utente
Utente
***ATTENZIONE*** Gentile dottore,
ringraziandola della sua precedente risposta, le rivolgo un altro quesito... Non so come fare.. Come lei stesso mi ha consigliato devo sottopormi a giorni all'esame audio vestibolare... Ma mi terrorizza l'idea che la manovra che il suo collega eseguirà mi può provocare una vertigine... Che posso fare? E' più forte di me... devo prendere un ansiolitico? Vivo con la paura di altre crisi e intanto mi porto dietro questa sensazione quasi perenne di instabilità, di "camminare sulle nuvole" e a volte avverto una improvvisa sensazione di mancamento e di nausea e mi assale l'angoscia... Qualche volta alzandomi dal letto ho delle brevi vertigini, e questo mi farebbe pensare alla vertigine posizionale... Che posso fare?? Ho ripreso l'appuntamento con l'otorino e spero non mi venga ancora il panico... come spiega questa perenne sensazione di instabilità? Mi dia un consiglio.. La ringrazio infinitamente...
[#5]
Dr. Raffaello Brunori Otorinolaringoiatra, Medico di medicina generale 31,9k 1,1k
Su, coraggio, si deve calmare! Purtroppo, prima della visita o, meglio, dell'esame non puo' assumere ansiolitici, pena una alterazione della risposta dell'esame. Certo, con l'esame, subirà la sintomatologia vertiginosa, ma durerà poco e il Medico sarà li con Lei. Non c'è altro da fare. D'altra parte, fatta la diagnosi, si puo' approntare una specifica cura. Nel frattempo, puo' assumere il farmaco prescritto, ma lo deve sospendere un paio di giorni prima della visita. Mi dia notizie.
[#6]
dopo
Utente
Utente
La ringrazio davvero della risposta.. un paio di giorni prima della visita lo sospenderò... Ho letto che il vertiserc è un farmaco che funziona solo se preso a cura e non come farmaco di emergenza tipo la tachipirina con la febbre per capirci... la prendi e la febbre va giù... sto prendendo 24 mg mattina e sera... é tanto? mi hanno parlato di un altro farmaco che si chiama arlevertan che ha due principi attivi.. uno per le vertigini e uno per la nausea... Lei cosa ne pensa? tengo sempre in casa delle compresse di raxar antiemetico .... può essere utile assumerli in caso di crisi forte? La ringrazio ancora e buona serata
[#7]
Dr. Raffaello Brunori Otorinolaringoiatra, Medico di medicina generale 31,9k 1,1k
Non deve assumere farmaci senza che siano stati prescritti da un Medico, mi raccomando. Continui con il vertiserc, con il dosaggio pieno e, in caso di nausea, puo' prendere anche il raxar.
Cordialità
[#8]
dopo
Utente
Utente
Grazie ancora!!
Certo non assumo farmaci di testa mia...
Sto prendendo solo il vertiserc 24mg mattina e sera a stomaco pieno. Vede, la cosa più brutta per una persona che in qualche modo non sta bene è quando un medico non riesce a capire lo stato d'animo di quella persona, la sua preoccupazione e la sua paura anche per una semplice manovra tipo quelle che fate voi durante le prove vestibolari... Ci si sente feriti per lo meno io mi sono sentito non capito e attendo un altro specialista otorinolaringoiatra che viene da Pistoia una volta al mese in un poliambulatorio vicino a dove vivo io.. verrà a fine mese e spero di riuscire a farmi fare tutto.... Nel frattempo faccio attenzione a non fare movimenti bruschi con la testa, a non piegarmi troppo con la testa in avanti.. cioè ad evitare situazioni che potrebbero provocarmi le vertigini... Le farò sapere. Grazie infinite. cordialmente La saluto.
[#9]
Dr. Raffaello Brunori Otorinolaringoiatra, Medico di medicina generale 31,9k 1,1k
La comprendo perfettamente e, spero per lei, che con il nuovo Consulto possa risolvere il problema. Mi farà piacere ricevere sue notizie dopo la visita. Buona domenica
[#10]
dopo
Utente
Utente
Gentile dottore,
venerdì pomeriggio farò la visita dallo specialista otorinolaringoiatra. Sono un po' in ansia a dir la verità... spero di non star male... Posso mangiare tranquillamente prima della visita o potrei avere nausea ? Come mi devo comportare? Sono un po' agitato... So che non c'è altro da fare... e questo mi rende fiducioso che sto facendo la cosa giusta per la mia salute. Oggi sospendo il vertiserc domani e dopodomani non lo prenderò come Lei mi ha suggerito... Io mi chiedo una cosa... Perchè tanti medici parlano della vertiginei come sintomi dell'artrosi cervicale e delle cervicalgie? Ho letto e Lei mi ha spiegato che una vertigine rotatoria oggettiva violenta come quella che ho io non può essere dovuta alla cervicale ma a uno scompenso vestibolare... La ringrazio della risposta e le farò sapere la diagnosi. Cordialmente La saluto.
[#11]
Dr. Raffaello Brunori Otorinolaringoiatra, Medico di medicina generale 31,9k 1,1k
Consiglio, prima dell'orario stabilito della visita, un digiuno di quattro ore. Un'artrosi cervicale non puo' dare mai una sintomatologia vertiginosa come la sua, almeno che non sia cosi' grave da comprimere le arterie del collo, cosa che non ha.
Cordialità
[#12]
dopo
Utente
Utente
La ringrazio ancora gentile dottore...
Ho una gran paura e spero che questo non mi farà scherzi... mi rendo conto di essere esagerato.... La visita è alle ore 16.. verso mezzogiorno farò un pasto leggero... Mi consiglia un antinausea o non occorre? Mi perdoni di tutte queste domande, ma non conosco il medico che mi visiterà e non sapevo a chi porre questi quesiti... Il medico curante è convinto che sia colpa della cervicale... Vabbeh... io spero di risolvere il problema perchè non ne posso più...
La ringrazio, cordialmente La saluto...
[#13]
Dr. Raffaello Brunori Otorinolaringoiatra, Medico di medicina generale 31,9k 1,1k
No, non assuma alcun farmaco. Vedrà, domani avrà una diagnosi.
Buona serata
[#14]
dopo
Utente
Utente
Gentile dottore,
mi sono sottoposto alla visita ORL con esame audio vestibolare... E' stato bruttissimo... ho avuto nausea e vomito anche dopo... Ma la dottoressa è stata altrettanto brava.. Le riferisco la diagnosi: Lieve ipoacusia percettiva sugli acuti -condotti uditivi infiammati per accumulo di cerume- estrazione cerume-Esecuzione manovre diagnostiche- si documenta canalolitiasi del csl laterale in or. dx Eseguita manovra liberatoria.
Terapia con Vertiserc 24mg mattina e sera fino a prossimo controllo da concordare fra 15 gg. Cexidal gocce 4 gocce x due volte al di per 10 gg.
Ora mi sento stordito e scombussolato... è stata una sensazione terribile.... non so se fra quindici giorni riuscirò a rifarlo... con quegli occhiali non vedevo un tubo ed è stato ancora più brutto....
Cosa ne pensa? La ringrazio moltissimo....
[#15]
Dr. Raffaello Brunori Otorinolaringoiatra, Medico di medicina generale 31,9k 1,1k
Indipendentemente dal processo infiammatorio riscontrato a carico dei condotti uditivi esterni, sembra che la sintomatologia vertiginosa sia provocata da otoliti, ovvero da calcoli di ossalato di calcio che, in particolari posizioni del capo, provocano la vertigine. Speriamo che non occorra rifare la manovra. Porti a termine la terapia prescritta.
Buona serata
[#16]
dopo
Utente
Utente
La ringrazio della risposta..
Oggi sono stato molto meglio anche se ho questa sensazione di instabilità, di ubriachezza, che l'otorino ha definito normale, perchè, mi ha detto, dopo la vertigine rimane questo strascico di instabilità... Mi ha anche detto che la canalolitiasi ha una buona percentuale di recidiva e quindi potrebbe ripresentarsi anche in forma acuta fra un giorno, fra 10 anni o fra un mese.... Devo portarmi questa paura a vita??? La ringrazio ancora...
[#17]
Dr. Raffaello Brunori Otorinolaringoiatra, Medico di medicina generale 31,9k 1,1k
Come ha giustamente detto il Collega cui si è rivolta, la sintomatologia non è escluso che si possa ripresentare negli anni. Sappiamo di che cosa si tratti e le eventuali cure da approntare e, pertanto, non vedo il motivo per cui debba vivere con la paura.
[#18]
dopo
Utente
Utente
Gentile dottore...
E' passato un mese dalla visita Orl ho completato la terapia e lo specialista non ha ritenuto necessario ripetere le manovre, per mia fortuna... non ho avuto al momento, episodi anche brevi di vertigine rotatoria, e spero mai più... ma questa sensazione di istabilità, di spossatezza non mi ha mai del tutto abbandonato... Quando lavoro non riesco più a stare su una scala come facevo prima devo tenermi ho sempre l'impressione di cadere, cosa che in tanti anni di lavoro non ho mai avuto... Il suo collega mi ha detto che si rimane istabili dopo questi episodi vertiginosi, ma dall'ultima crisi violenta sono passati quasi due anni... Lei come se lo spiega? E' normale rimanere instabili cosi a lungo??? Devo farmi vedere da un neurologo? La ringrazio infinitamente...
[#19]
Dr. Raffaello Brunori Otorinolaringoiatra, Medico di medicina generale 31,9k 1,1k
No, non serve consultare un Neurologo ma, semmai, fare una cura farmacologica per eliminare o ridurre questa brutta sensazione, esito della canalolitiasi.
Buona serata
[#20]
dopo
Utente
Utente
La ringrazio davvero...
Quindi lei mi consiglierebbe una cura magari con il vertiserc assunto più a lungo termine o cosa? Ne parlo ancora con l'otorino... Sta diventando per me una situazione davvero insopportabile mi creda... Il suo collega mi ha rassicurato dicendomi che è normale e che questi disturbi benchè fastidiosi sono assolutamente non pericolosi, infatti si chiama vertigine benigna.. Ma io non ne posso più... sto avendo ritardi e problemi sul lavoro e non posso più continuare così... Mille grazie, buona serata anche a Lei.
[#21]
Dr. Raffaello Brunori Otorinolaringoiatra, Medico di medicina generale 31,9k 1,1k
Certo è bene che ne parli con lo Specialista che la segue: la scelta del farmaco spetta a Lui.
[#22]
dopo
Utente
Utente
Buonasera gentile dottore,
ho consultato nuovamente lo specialista che mi ha prescritto due compresse al giorno di vertigoval per un mese e poi fare un nuovo controllo... Mi ha detto che se la sintomatologia persiste, il tutto andrà approfondito... Mi auguro che questa cura sia efficace.. Ma esiste un qualche rapporto tra acufeni e vertigini? La ringrazio, Buona serata
[#23]
Dr. Raffaello Brunori Otorinolaringoiatra, Medico di medicina generale 31,9k 1,1k
Che ci possa essere una correlazione tra acufeni e vertigine è possibile. A dire il vero, mi meraviglio come il Collega voglia attendere tutto questo tempo prima di farla sottoporre a degli accertamenti: prima si ha una diagnosi, prima si puo' guarire con una specifica cura.
Buona serata anche a Lei
[#24]
dopo
Utente
Utente
come sempre La ringrazio della celere risposta..
A dire il vero sembra strano anche a me... dopo le manovre non dovrei stare meglio?? Sto assumendo da pochi giorni il vertigoval, e spero che funzioni.. Ho fatto la terapia con vertiserc subito dopo le manovre per quindici giorni poi l'otorino mi ha rivisto e mi ha detto che non occorreva rifare le manovre... Dopo un mese dal primo consulto mi prescrive il vertigoval e mi dice che forse il tutto va approfondito con esami specifici (nistagmografia, potenziali evocati, eventuale tac rocche petrose)... mah sono preoccupato e non ci capisco nulla... Spero bene...
[#25]
Dr. Raffaello Brunori Otorinolaringoiatra, Medico di medicina generale 31,9k 1,1k
Non vedo motivo per cui si debba preoccupare ma, questo è un mio pensiero, preferirei avere subito una diagnosi certa e non fare tentativi di cure. Comunque, stia tranquillo, ne verrà fuori.
[#26]
dopo
Utente
Utente
Gentilissimo dottore, ho fatto lunedì scorso l'ennesimo controllo.. questa sensazione di instabilità non mi ha mollato.. Ho consultato un neurologo il quale mi ha detto, dopo una visita generica neurologica, che apparentemente non vede segni clinici che possano far pensare ad un disturbo di tipo centrale e che i sintomi sono quelli tipici di un disturbo periferico dell'equilibrio. Lui interpreta la sintomatologia come un problema dovuto ad un probabile deficit vestibolare. Mi ha spiegato che dopo episodi acuti di vertigini periferiche e anche centrali, il cervello attua dei meccanismi di compensazione per sanare il cattivo funzionamento dei nuclei vestibolari.. Alle volte questi meccanismi fisiologici non sono sufficienti e i sintomi si cronicizzano, e questo potrebbe essere il mio caso. Mi ha consigliato di rivolgermi a uno specialista in riabilitazione vestibolare che farà una serie di indagini e poi mi proporrà una sorta di fisioterapia dell'equilibrio e ha ribadito che comunque un problema come il mio è di pertinenza dell'otorino. Lei cosa ne pensa? La ringrazio davvero...
[#27]
Dr. Raffaello Brunori Otorinolaringoiatra, Medico di medicina generale 31,9k 1,1k
Sono perfettamente d'accordo con il Collega Neurologo. Con una terapia riabilitativa posturale ed una piu' completa terapia farmacologica riuscirà a risolvere la fastidiosa sintomatologia. In bocca al lupo!
[#28]
dopo
Utente
Utente
Gentile dottore,
vorrei chiedere il Suo parere su un quesito che ho posto al mio specialista orl... Soffro di acufeni, come le dicevo, e nell'orecchio destro, a volte aumenta molto il ronzio e diventa forte, poi si attenua... L'otorino mi dice di non preoccuparmi.. Lei è dello stesso parere? La mia paura è che dietro questi sintomi considerando i disturbi vertiginosi, potrebbe esserci una Meniere... Ripeto, l'otorino lo esclude, ma questi acufeni fluttuanti all'orecchio destro non mi fanno stare tranquillo... Lei cosa ne pensa? Capisco che è difficile perché Lei non mi ha visitato... La ringrazio vivamente... Non sto assumendo farmaci al momento, sto solo facendo un po' di ginnastica vestibolare a casa.. Grazie veramente...
[#29]
Dr. Raffaello Brunori Otorinolaringoiatra, Medico di medicina generale 31,9k 1,1k
Come ben puo' comprendere, da lontano non posso confermare o meno la diagnosi fatta dallo Specialista cui si è rivolto. D'altro canto, non ho motivo di dubitare di quanto le ha detto. Continui con la terapia posturale.
Cordiali saluti

Ansia: sai riconoscerla? Scoprilo con il nostro test