Naso chiuso, sinusite, uso prolungato di Rinazina.

buongiorno, sono una ragazza di vent'anni e vorrei spiegarvi cosa mi è successo.
circa 3 settimane fa, ho contratto l'influenza che è durata 3-4 giorni (febbre 38.5 e raffreddore).
Vado in farmacia per farmi consigliare uno spray nasale per liberarlo un po (sopratutto la notte) e mi consigliano rinazina che inconsciamente utilizzo per due settimane o forse più!
sabato sera mi rendo conto che riesco a respirare solo usando lo spray, cosa mai capitata fin ora, e premetto che soffro di sinusite 1-2 volte all'anno e non ho mai utilizzato spray nasali.
mi metto a leggere le controindicazioni dello spray, e leggo che può essere usato massimo per 3-5 giorni, che crea assuefazione e sopratutto che causa l'effetto boomerang, ovvero una volta passato l'effetto, la cosa si aggravava ancora di più! effettivamente il mio naso era chiuso dopo l'effetto, ma non per via del muco, piuttosto sentivo di avere come del cemento nel naso, con le pareti nasali ingrossate che non mi permettevano di respirare. domenica mattina, non potendo chiedere consulto al mio medico, inizio ad usare acqua di sirmione che effettivamente mi libera il naso un bel po! 5-10 spruzzi per più volte al giorno.. oggi, martedì continuo ad usarlo, avendo una narice aperta e l'altra chiusa o semi chiusa. purtroppo ho notato che secca molto, sia il naso che la gola, e sto cercando di bere molta acqua e inoltre il medico mi prescrive rinoair iso che andrò a comprare pomeriggio.
La mia domanda è, premettendo che io soffra anche di sinusite, questa cura va bene per permettermi di respirare di nuovo? per quanti giorni ancora mi consigliate di usare l'acqua di sirmione insieme a rinoair iso??? e poi è stato solo colpa dello spray rinazina o potrei avere qualche altro problema? devo farmi vedere da un'otorino?
vi ringrazio in anticipo..
[#1]
Dr. Raffaello Brunori Otorinolaringoiatra, Medico di medicina generale 31,8k 1,1k
Se la sintomatologia dovesse persistere tutta questa settimana, allora sarà necessaria una visita specialistica otorinolaringoiatrica con fibroscopia nasale. L'attuale cura puo' farla tranquillamente sino alla scomparsa della sintomatologia. Onestamente, non penso che lo spray nasale menzionato, usato solo per una quindicina di giorni, possa avere creato qualche complicanza.
Un cordiale saluto

Dr. Raffaello Brunori

[#2]
dopo
Utente
Utente
buongiorno dottore, la ringrazio per la sua disponibilità.
volevo informarla che ieri pomeriggio ho iniziato ad usare rinoair che mi sta sciogliendo abbastanza la mucosa.. vedo che abbinato all'acqua di sirmione, mi sta aiutando ad aprire anche l'altra narice.. sta funzionando lei dice?
ieri sera inoltre mi mi sono recata dal medico per ulteriori conferme, e mi ha tranquillizzato dicendomi di proseguire la cura per tutta la settimana. sto vedendo dei miglioramenti notevoli da domenica ad oggi..
nel caso in cui, nell'arco di questa settimana le cose non dovessero cambiare, è bene che mi rivolga ad un otorino dice? cosa potrebbe aver creato questo mio disagio secondo lei?
Cordiali saluti.
[#3]
Dr. Raffaello Brunori Otorinolaringoiatra, Medico di medicina generale 31,8k 1,1k
Sono contento che la sintomatologia, gradatamente, stia migliorando e, pertanto, la invito a proseguirla ancora per una decina di giorni. Per il momento, non mi sembra necessario rivolgerci ad uno Specialista. Probabilmente, un raffreddore si è complicato in una rinosinusite.
Buona serata
[#4]
dopo
Utente
Utente
la ringrazio molto per la sua cortesia e disponibilità. sento il naso quasi del tutto aperto.. ma continuerò comunque come da lei consigliato.
cordiali saluti e grazie ancora.
una buona giornata.
[#5]
dopo
Utente
Utente
Salve dottore,
vorrei informarla della mia situazione attuale.
a distanza di 20 giorni i sintomi da me prima descritti, sono praticamente scomparsi.
Data la mia fissazione per questo problema, sono costantemente attenta a sentire il mio respiro e noto che una delle due narici è sempre meno aperta dell'altra (che a confronto è apertissima)!! Quando invece non ci faccio caso, nemmeno me ne rendo conto. Girando su interne ho letto che è una cosa normale, che fa parte del ciclo nasale. Mi dica lei dottore, è così? Non ho di cosa preoccuparmi quindi?
L'unico problema che persiste è che appena mi sdraio per andare a dormire, sento che una narice si chiude o semi chiude.. ma è una cosa lieve che non mi crea particolare fastidio. La mattina, anche se mi sento un po secca tra naso e gola, appena mi alzo dal letto, la narice si apre. Inoltre ultimamente mi sento un po ansiosa e quando aumenta questo stato d'ansia sento che una narice si chiude..
secondo lei c'è qualcosa che non va o sono sintomi normali dovuti al precedente problema??? dovrei farmi vedere da un'otorino?
spero in una sua risposta.
grazie in anticipo.
[#6]
Dr. Raffaello Brunori Otorinolaringoiatra, Medico di medicina generale 31,8k 1,1k
Penso, da cio' che descrive, che la patologia si sia risolta e, quindi, non serve piu' sentire in merito uno Specialista. E' possibile che un aumento di volume dei turbinati siano la causa della sensazione di parziale ostruzione delle narici, ma è un evento che puo' definirsi normale. Magari, la sera, prima di coricarsi, faccia un lavaggio delle fosse nasali con una soluzione ipertonica che si vende in farmacia.
Cordialità
[#7]
dopo
Utente
Utente
la ringrazio dottore. farò come da lei consigliato.
una buona serata.
cordiali saluti.

Ansia: sai riconoscerla? Scoprilo con il nostro test