Utente
Salve gentili Dottori.

Ho 46 anni e lo scorso marzo ho contratto una forma di influenza con molta tosse come mai avevo avuto prima.
Il medico curante mi ha curato con 2 cicli di antibiotici diversi ma con scarso risultato poichè tuttora ho come un rumorino che sembra provenire dal polmone destro quando inspiro aria, inoltre tosse secca a momenti senza catarro e gola gonfia e permanentemente irritata con necessità di raschiarla e senzazione di linfonodi e collo gonfi.
La radiografia fatta a marzo evidenziava un accentuazione della trama ilo-perilare di tipo "bronchitico". Ho fatto un ciclo di aereosol con cortisone ma senza risultati. Ho fatto la spirometria che ha evidenziato una leggero aumento del FEV e sospetto di asma bronchiale. Lo pneumologo quindi mi ha dato una cura con spray inalatorio Beclometasone Dipropionato+formoterolo Fumarato che però non ha sortito gli effetti dopo 1 mese di cura.
Dovrò fare a breve un test con la metacolina.

Nel frattempo il fastidio alla gola aumentava tanto è che mi sono recato da 2 otorini diversi i quali con il laringoscopio mi hanno diagnosticato un reflusso e hanno visto le aritenoidi e le papille alla base della lingua gonfie con la presenza anche di muco bianco. Ormai da mesi non ho più la mia voce, ho raucedine fissa anche se lieve e un disagio ad ingoiare sia cibi sia liquidi. Ho fatto ecografia collo e la tiroide risuktava ok.
Sono stato curato quindi con esomeprazolo e Riopan gel per 2 mesi ma con scarsii risultati. Dopo un mese altra cura con pantoprazolo e Gastrotuss che sto seguendo da un mese. La gola però è ancora infiammata, l'ugola è rossa, sinota flogosi sul palato e a volte sul palato compaiono delle piccole bollicine rosse e scompaiono dopo 2-3 giorni.

Una settimana fà il medico curante mi ha fatto fare l'esame dell'escreato che, per combinazione, anche mia moglie ha fatto lo stesso giorno nello stesso laboratorio. Lei è risultata negativa mentre io sono risultato positivo a Candida Albicans e Staffilococco Aereus. Certo finalmente di aver trovato la causa dei miei sintomi, ho portato i risultati nuovamente all'otorino ma secondo lui non va fatta nessuna cura poichè tutti abbiamo questi batteri. Vista la permanenza della mia patologia ha puntato il dito sulle allergie (dato che da piccolo avevo allergie a graminacee, parietaria e artemisia ma adesso non ne soffrivo quasi piu) e mi ha dato una cura con antistaminici e spray nasale mantenendo anche la cura per il reflusso.

A questo punto chiedo a voi un parere poichè questa mia situazione mi desta molta preoccupazione dato che non riesco a risolverla.
Grazie. Cordiali saluti

[#1]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Onestamente, non comprendo come il Collega non tenga in considerazione della risposta dell'esame cui si è sottoposto. Sia la candidosi che il batterio devono essere assolutamente curati, pena di gravi complicanze. Si rivolga al suo Medico di famiglia per una specifica cura, mi dia retta. Tolga la cura per l'allergia e mantenga quella per il reflusso.
Un cordiale saluto
Dr. Raffaello Brunori

[#2] dopo  
Utente
Gentile Dottore, grazie per la risposta. Ho seguito il suo consiglio e sono tornato dall'otorino dopo che la cura per l'allergia non ha avuto nessun effetto come da Lei supposto. Ho insistito nel chiedere una cura per Stafilococco Aereus e Candida Albicans. L'otorno dopo aver letto l'antibiogramma mi ha finalmente segnato 10 giorni di cura con Levofloxacina e un antifungino (mycostatin) per fare sciacqui.
Nel frattempo ho sempre il problema al polmone destro, come se avessi una iper produzione di muco solo a destra e il respiro è come "sporco", con un rumorino fastidioso continuo che credo sia il muco. Devo tossire per avere un respiro pulito ma dopo pochi secondi il respiro torna "sporco". Lo pneumologo che mi ha visitato mi ha confermato che lo stafilococco va debellato e che era d'accordo con la terapia di cui sopra e segnato anche un altro inalatorio con Beclometasone Dipropionato.
Ho iniziato la cura da 3 giorni.
Essendo 8 mesi che soffro di questa patologia, volevo chiederle quanto tempo devo attendere secondo Lei per sapere se la cura funziona o no?
L'RX torace fatta a marzo scorso evidenziava un accentuazione della trama ilo-perilare di tipo "bronchitico". Secondo Lei si può escludere qualcosa di più grave o dovrei rifare qualche accertamento diagnostico?
Grazie. Cordiali saluti.

[#3] dopo  
Utente
Gentile Dottore, grazie per la risposta. Ho seguito il suo consiglio e sono tornato dall'otorino dopo che la cura per l'allergia non ha avuto nessun effetto come da Lei supposto. Ho insistito nel chiedere una cura per Stafilococco Aereus e Candida Albicans. L'otorno dopo aver letto l'antibiogramma mi ha finalmente segnato 10 giorni di cura con Levofloxacina e un antifungino (mycostatin) per fare sciacqui.
Nel frattempo ho sempre il problema al polmone destro, come se avessi una iper produzione di muco solo a destra e il respiro è come "sporco", con un rumorino fastidioso continuo che credo sia il muco. La voce è sempre roca da mesi. Devo tossire per avere un respiro pulito ma dopo pochi secondi il respiro torna "sporco". Lo pneumologo che mi ha visitato mi ha confermato che lo stafilococco va debellato e che era d'accordo con la terapia di cui sopra e segnato anche un altro inalatorio con Beclometasone Dipropionato.
Ho iniziato la cura da 3 giorni.
Essendo 8 mesi che soffro di questa patologia, volevo chiederle quanto tempo devo attendere secondo Lei per sapere se la cura funziona o no?
L'RX torace fatta a marzo scorso evidenziava un accentuazione della trama ilo-perilare di tipo "bronchitico". Secondo Lei si può escludere qualcosa di più grave o dovrei rifare qualche accertamento diagnostico?
Grazie. Cordiali saluti.

[#4]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Sono veramente contento che, finalmente, si sia scelta la strada giusta, anche se dietro una sua sollecitazione. Il beneficio della cura si potrò vedere dopo una quindicina di giorni. Non penso servano ulteriori accertamenti per il momento. Onestamente, non penso a gravi patologie: il tutto è dovuto proprio a questo batterio che dobbiamo eradicare.
Un cordiale saluto
Dr. Raffaello Brunori

[#5] dopo  
Utente
Salve Dr. Brunori, nel frattempo il mio nuovo medico curante, mi ha prescritto una tac con mdc al collo.
Prescrivere una Tac vuole dire sospettare qualcosa di più grave? Mi sembra strano che non abbia voluto attendere gli esiti della cure per debellare stafilococco e candida.
Volevo chiederle se secondo Lei stafilococco e candida possono dare problemi così pesanti di cui soffro da 7 mesi (gola gonfia, muco nel polmone e disfonia) oppure il medico ha fatto bene a farmi fare una tac.
Cordiali saluti e grazie ancora per il suo prezioso lavoro.

[#6]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Non so che dirle, non avendo la possibilità di valutare il suo caso specifico. Io sono piu' orientato sul batterio, come causa della sintomatologia e, quindi, non comprendo la richiesta della tac. Il Collega, evidentemente, vuole avere una visione piu' ampia del suo caso, ma non capisco cosa si aspetti o meno dall'esame radiologico. Ovviamente, segua le indicazioni del medico curante.
Mi farà piacere essere informato sul risultato dell'esame.
Buona serata
Dr. Raffaello Brunori

[#7] dopo  
Utente
Buongiorno Dottore,
ho finito la cura con Levofloxacina per 10 giorni ma la situazione non è migliorata. Continuo ad avere gola gonfia, voce rauca e difficolta ad ingoiare.
Ho appena ritirato i risultati di analisi del sangue tra cui vari esami infettivi. Vedo che sono positivi gli esami IGG di Citomegalovirus, Herpes Simplex e Epstein Barr. Le riporto i risultati:



Creatinina siero 0 ,83 mg/dL 0,64 - 1,20
eGFR (secondo CKD-EPI) >90 ml/min/1.73mq

Bilirubina Totale 0,70 mg/dL inferiore a 1.1
Bilirubina Diretta Inf. a 0.10 mg/dL inferiore a 0.25
AST siero 19 UI/L inferiore a 45
ALT siero 17 UI/L inferiore a 40
Gamma GT siero 26 U/L inferiore a 55
Proteine siero 7,5 g/dL [6,0 - 8,2]
(a)-Elettroforesi capillare delle proteine siero
Albumina 61,7 % 55.8 - 66.1
Alfa1globuline 3,4 % 2.9 - 4.9
Alfa2globuline 8,1 % 7,1 - 12,0
Beta1globulina 5,8 % 4.7 - 7.2
Beta2globuline 5,2 % 3.2 - 6.5
Gammaglobuline 15,8 % 11.1 - 18.8
Rapporto A/G 1,61 1.10 - 2.40
Albumina 4,62 g/dL
Alfa1globuline 0,25 g/dL
Alfa2globuline 0,60 g/dL
Beta1globuline 0,43 g/dL
Beta2globuline 0,39 g/dL
Gammaglobuline 1,18 g/dL

(a)Toxoplasmosi Ab siero
IgG. 3,6 IU/mL Negativo: inferiore a 7.5
IgM. 0,1 index Negativo: inferiore a 0.8

(a) Citomegalovirus Ab siero
IgG 332,60 AU/ml Negativo: inferiore a 11
IgM 0 ,35 index Negativo: inferiore a 0.8

(a) Herpes Simplex Virus 1 - 2 Ab siero
HSV 1 IgG 22,50 index Negativo < a 0.90
HSV2 IgG Inf. a 0.5 index Negativo < a 0.90
HSV IgM Inf. a 0.5 index Negativo < a 0.90

(a) Monotest siero Negativo

(a) VCA- anti Epstein Barr Viral Capsid Antigen siero
VCA IgG 727 ,00 AU/mL Negativo < 20.00
Positivo > 20.00

VCA IgM <10.00 AU/mL Negativo < 20.00
Dubbio da 20.00 a 40.00
Positivo > 40.00

Di cosa si tratta Dottore? I valori sono molto elevati rispetto ai riferimenti.
Grazie e cordiali saluti.


[#8]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
I risultati degli esami ci dicono che ha contratto la mononucleosi ed un herpes virus . Ovviamente, non sappiamo quando ha contratto queste patologie, ma ancora i valori sono abbastanza alti.
Dr. Raffaello Brunori

[#9] dopo  
Utente
Gentile Dottore grazie ancora per la sua gentile risposta e per il prezioso lavoro che svolge.
Riepilogando la mia situazione, ovvero mal di gola e voce roca fissa da 4 mesi, candida e staffilococco aereus curato con levofloxacina e Mycostatin x 10 giorni la cui cura è finita da 4 giorni. I miei sintomi non sono migliorati: sempre voce roca, sensazione di muco che scende nei polmoni e mi fa respirare con un rumore tipo "friggere" al polmone destro (ho appena ripetuto una rx torace dove non si evidenziano patologie o peggioramenti rispetto a marzo), necessità di schiarire la gola per pulire il muco, difficoltà a deglutire, è come se cibi e liquidi rimanessero fermi in gola per poi scendere piano piano; a volte a riposo sento come delle scossette alla gola e in alcune parti del collo, altre volte durante la deglutizione di saliva sento come fare uno scatto.
La cosa strana è che questo respiro sibilante diminuisce o scompare addirittura se mi metto a letto in alcune posizioni tipo a pancia in giù. Inoltre la notte non ho produzione di muco, anzi la bocca mi diventa molto asciutta.
Il medico mi ha richiesto una TAC al collo ma sinceramente vorrei farne a meno per evitare una massiccia dose di radiazioni che già ho preso a marzo in pronto soccorso per un forte mal di testa (soffro di cefalea da alcuni anni).
La mia domanda è la seguente, è possibile che in pochi mesi abbia contratto candida, staffilococco, mononucleosi, herpes e citomegalovirus? Inoltre carcinoma basocellulare al torace che è stato già escisso a margini puliti.
Ho letto che la presenza di tutti questi virus potrebbe essere indice anche di malattie piu gravi (ad es. linfomi,....) e sono molto preoccupato.
Avrei quindi delle domande:
1) E' possibile che la mia sintomatologia sia dovuta solo a questi virus ?
2) Se i valori delle IGG sono ancora molto alti cosa significa?
3) Cosa mi consiglia di fare per stare meglio?
4) Ritiene di fare una risonanza magnetica piuttosto che una TAC al collo?
Grazie per la sua risposta e i suoi preziosi consigli.
Cordiali saluti.

[#10]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Non voglio pensare ad una grave patologia ma, in effetti, dobbiamo andare sino in fondo. In un caso come il suo dobbiamo andare per esclusione e, pertanto, inizierei con il consultare uno Specialista in malattie infettive. Una volta in possesso del parere del Collega, vedremo il da farsi. Si puo' rivolgere, per esempio, a Firenze, presso il Policlinico universitario Careggi. Attendo notizie.
Cordialità
Dr. Raffaello Brunori