Utente
soffro da anni di un eczema al condotto uditivo. Vorrei poter eliminare il problema una volta per turre. il mio problema principale e' che il mio dottore non sa piu' cosa fare.
sono andata da diversi otorini e tutti, dopo un lavaggio alle orecchie mi hanno prescritto una cura con antibiotici per 6/8 giorni.
li ho provati tutti. Torna sempre. Le orecchie si riemiono di un liquido pruriginoso, trrasparente, poi si formano croste e si tappano le orecchie. il condotto si infiamma e ultimamente si infiamma anche la guancia con una grande chiazza rossa, spessa e calda. Mi viene anche la febbre a 37.5/38
Ho consultato anche il dermatologo, ho effettuato una ecografia alle parti molle ma non e' risultato niente di che.
Cerco un consulto diverso. non credo che prendere antibiotici a vita sia la mia ultima spiaggia anche perche' torna sempre.
Un otorino dei tanti mi aveva proposto un antibiotico "leggero"per 6/8 mesi e vitamine ... preparati miracolosi ecc.. ecc.. (circa 12 pastigliette miracolose al giorno) ma ho abbandonato l'idea. Mi sembrava solo una cura assai costosa! Le pastigliette e preparati costavano tantissimo.
Ho fatto prove allergiche ma sono negative (quelle piu' comuni).
Ho chiesto al medico se dovevo consultare un dietologo perche' avevo l'impressione che mangiando prosciutto la situazione peggiorava. Mi ha riso in faccia.
Insomm, c'e' qualcuno di buona volonta' che mi puo' aiutare?
Grazie!!!!!!!!1

[#1]  
Dr. Vincenzo Marcelli

40% attività
0% attualità
16% socialità
AGROPOLI (SA)
NAPOLI (NA)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2006
In tutto questo, ha fatto anche un tampone auricolare?
E poi, la terapia antibiotica è stata locale (gocce nell'orecchio) o soltanto per via generale?
Saluti
Vincenzo Marcelli

[#2] dopo  
Utente
ho effettuato sia terapie antibiotiche per bocca, punture di rocefin, cortisone, antibiotici locali con gocce e lavaggi con soluzione borosalicidica(?)

non ho mai potuto fare il tampone perche' il mio medico che mi ha suggerito un tampone urgente (da effettuare quando l'orecchio spurga) mi ha scritto la richiesta e quando mi sono recata all'ospedale per effettuarlo il medico di turno mi ha detto che non avevo abbastanza liquido da prelevare. Cosi' ho desistito .
scusi il linguaggio ma non conosco i termini precisi. La ringrazio tanto.
non ho alternative?

[#3]  
Dr. Vincenzo Marcelli

40% attività
0% attualità
16% socialità
AGROPOLI (SA)
NAPOLI (NA)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2006
Non c'era liquido da prelevare?
Beh, cambi "prelevatore" e si rechi in un qualsiasi laboratorio di analisi: basta passare un cotton fioc nel condotto uditivo, ed il gioco è fatto.
Dopo il tampone, ne sapremo un po' di più.
Saluti
Vincenzo Marcelli