Attivo dal 2008 al 2013
Buona sera;
Ho 18 anni e da qualche mese ho dei problemi con la lingua, i sintomi sono i seguenti:
La punta è sempre arrossata, mentre la parte centrale e soprattutto quella posteriore sono ricoperte da dei peletti bianchi molto densi soprattutto al mattino, e oltre a questo a volte si presentano delle macchie prive di papille, più lisce del resto della lingua, arrossate e talvolta con papille rosse più grosse; non ho notato momenti in cui questo fenomeno si accentua, tutto ciò non mi da particolari difficoltà nel mangiare o nel parlare, le uniche cose che avverto sono una maggiore durezza nelle parti di superficie non prive di papille, una maggiore sensibilità al colore dei cibi, spesso, soprattutto al mattino sento pizzicare la lingua specialmente la punta però non ho individuato periodi o situazioni particolari in cui questi sintomi si verificano.
Io sono un fumatore e inizialmente notavo che questi disturbi si manifestavano generalmente quando fumavo un pò di più, però ho li ho sottovalutati anche perchè in poche ore svanivano (e non riscontravo ancora la perdita delle papille, la lingua era macroscopicamente come sempre), tuttavia col passare dei mesi fumare è diventato un vero e proprio tormento e la mia lingua ha iniziato a perdere le papille, ad arrossarsi, e a farmi male, così ho deciso di provare, non senza fatiche, a smettere di fumare, inizialmente dopo circa un mese e mezzo che non fumavo la situazione sembrava decisamente migliorata: le chiazze prive di papille tornavano normali, anche se la lingua mi dava sempre fastidio (come una sensazione di secchezza e di durezza della superficie), comunque ho pensato che la mia lingua stava guarendo.
Nelle ultime settimane tuttavia, pur non fumando, mi sono nuovamente scomparse le papille a chiazze e la lingua mi pizzica molto spesso, e riscontro i sintomi che ho enunciato sopra; ho deciso di andare a parlarne con il mio medico di base il quale ha ipotizzato si potesse trattare di una micosi prescrivendomi un gel apposito; ad oggi, pur avendo applicato regolarmente il gel prescrittomi, la condizione della mia lingua non è cambiata, anzi forse peggiorata.
Cercando su internet ho trovato che la glossite a carta geografica presenta sintomi simili, volevo sapere se potrebbe trattarsi effettivamente di questa e in caso affermativo come trattarla, e se il fumo possa essere stata la causa dei miei disturbi e non soltanto un fattore irritante.
Qualsiasi parere e consiglio sarà ben accetto.
Saluti.

[#1]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Gentile Utente, comprenda che, a distanza, privo di un esame clinico, è impossibile per me dare un parere e, quindi un consiglio terapeutico. Non metta piu' sulla lingua l'antimicotico per qualche giorno: la prossima settimana si rechi presso un qualsiasi laboratorio di analisi cliniche ed esegua un tampone linguale per la ricerca di miceti. Una volta in possesso del risultato, mi puo' contattare per dei consigli su come procedere. Cordiali saluti
Dr. Raffaello Brunori

[#2] dopo  
Attivo dal 2008 al 2013
La ringrazio molto per il consulto.
Seguirò il suo consiglio.
Volevo comunque sapere se per una visita è più opportuno che mi rivolga al mio medico di base (come peraltro ho già fatto), che è specializzato in otorinolaringoiatria, o ad un dermatologo, da cui devo andare comunque per altri motivi.
In sostanza volevo sapere a chi compete un'eventuale diagnosi riguardo al mio problema.
E poi volevo avere, se è possibile, un chiarimento sul problema che ho sollevato nel messaggio precedente riguardante il fumo, cioè se esso possa essere stato la causa dei sintomi che accuso, l'occasione in cui essi si sono manifestati o semplicemente un fattore irritante.
Saluti

[#3]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Per quanto riguarda la lingua, lo Specialista piu' idoneo a risolverle il problema è l'otorinolaringoiatra. Meglio sarebbe se portasse la risposta del tampone che le ho consigliato. Il fumo, certo, puo' aggravare la sintomatologia, ma non credo che sia la primaria causa della patologia. Cordialmente
Dr. Raffaello Brunori