Utente
Buonasera,

Circa 4 anni fa sono stato operato al naso per riduzione dei turbinati, e correzione del setto, deviato a causa rottura in seguito ad incidente automobilistico avvenuto moltissimi anni fa (avevo 26 anni).
L'operazione è perfettamente riuscita non ho avuto neanche problemi successivamente, respiro molto meglio e no ho più raffreddori o quasi.
Ho solo un'allergia agli acari ed al polline di betulla che peraltro in questi ultimi anni si manifesta molto raramente. Un tempo iniziavo con gli antistaminici in questo periodo ed andavo avanti sino all'estate ora solo quando c'è un certo vento che presumo porti polline.
Peraltro circa 6 mesi dopo l'operazione ho iniziato a sentire un cattivo odore, soprattutto la sera, inizialmente ho pensato fosse un problema igienico, era estate faceva molto caldo .... nonostante pulissi tutto nel migliore dei modi non passava, sino a quando non mi sono reso conto che l'odore lo avevo dentro al naso...contemporaneamente ho iniziato a sentire molto meno gli odori ed i sapori del cibo.
Oltretutto da allora ho iniziato a fare sciacqui al naso, alla sera ed al mattino, con acqua e sale, quindi il naso è ben pulito ed i seni nasali anche, credo.
Sciacquo la bocca e la gola con un collutorio tutti i giorni, mattino e sera, ed i denti sono curati, faccio eseguire la pulizia dei denti ogni 8-10 mesi come mi consiglia il dentista e se c'è qualche problemino ad un dente viene subito curato.

Sono andato dal mio medico che mi ha consigliato di rivolgermi a chi mi aveva operato così ho fatto.
Mi è stato chiesto di farmi fare una TAC maxillo-facciale dalla quale però non è risultato nulla.
Al momento respiro bene, oltretutto siccome ho problemi di apnee/dispnee notturne sono anche dimagrito di circa 20 kg, dieta iniziata 2 anni fa, ma il gusto e l'odorato non funzionano.
o meglio sento il dolce, salato, amaro, acido, caldo freddo, certe volte come mi metto il primo boccone in bocca sento il sapore poi si affievolisce e non lo sento più. Non ci sono cibi che assaporo ed altri no va a caso....l'altro ieri ho mangiato un trancio di salmone affumicato ed ho sentito pienamente il sapore ma il resto non aveva alcun sapore.
Una sera a fine cena ho mangiato dei lamponi ed ho sentito bene il sapore ma contemporaneamente avevo un peperone sul fornello ad arrostire che si stava bruciando e non me ne sono accorto perché non ho sentito l'odore...Oggi ho mangiato un piatto di penne al burro ed ho percepito bene il sapore del burro ma non quello della pasta ne di quello che ho mangiato successivamente.
Percepisco l'odore dell'aceto solo se metto il naso dentro la bottiglia.
Ieri ho bevuto del vino rosso ed ho sentito il sapore, c'è stato un periodo in cui non potevo mangiare mandarini e arance perché avevano un gusto terribile.
Non so cosa fare ovvero se consultare un otorino diverso oppure un neurologo.
Cordiali saluti.

[#1]  
Dr.ssa Alba Milia

28% attività
16% attualità
12% socialità
VOGHERA (PV)
PAVIA (PV)
SALSOMAGGIORE TERME (PR)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2017
gentile utente, credo che il problema sia un esito del trauma subito durante l' incidente stradale. Mi sembra di capire che senta i sapori ma i recettori si saturano e riprendono la loro funzione con maggiore latenza. Il problema maggiore mi sembra proprio l'impatto, non mi è chiaro se non sente gli odori in tutte le situazioni o solo in concomitanza di introduzione di cibi e quindi quando il gusto è attivato.
Dr.ssa alba milia
Specialista in Otorinolaringoiatria
Master in idrologia medica e medicina termale
San Giorgio Clinic Voghera (pv)

[#2] dopo  
Utente
Buonasera,
L’incidende é avvenuto nel dicembre 1982, la mia anosmia risale a circa 3,5 anni fa, a inizio 2012, febbraio, sono stato operato al naso, inizialmente tutto andava bene, é stato durante l’estate che ha iniziato a manifestarsi il problema.
Non sento odori e sapori, se non in rare occasioni random e per qualche attimo. Se nn mi faccio la doccia un giorno mi sento addosso un odore cattivo che peraltro sento solo io, ho chiesto a madre, sorella e amici..,quando metto cibo in bocca sento una specie di texture del cibo, se é caldo o freddo, morbido ecc, salato, dolce, amaro acido, ma il sapore lo sento raramente e per poco tempo, già al secondo boccone sento meno e al terzo siamo di nuovo come prima.
Ho letto che ad una persona che é caduta battendo la testa é successo una cosa simile, credo su questo sito.
Non so se é un problema di cui si debba occupare un neurologo oppure un otorino.

[#3]  
Dr.ssa Alba Milia

28% attività
16% attualità
12% socialità
VOGHERA (PV)
PAVIA (PV)
SALSOMAGGIORE TERME (PR)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2017
Se alla tc non si è riscontrato nulla, le consiglierei un parere neurologico, presso clinica universitaria in quanto la valutazione di gusto e olfatto sono ultraspecialistiche. Ci tenga aggiornati.
Cordialità
Dr.ssa alba milia
Specialista in Otorinolaringoiatria
Master in idrologia medica e medicina termale
San Giorgio Clinic Voghera (pv)

[#4] dopo  
Utente
Gentile Dott. Alba Milia

La ringrazio per la cortese e sollecita risposta, scrivo ulteriormente per aggiungere che a causa di forte influenza e sinusite ho iniziato ad usare Clenil Aerosol ed ho notato che l'olfatto migliora sensibilmente, riesco di nuovo a sentire, seppur debolmente gli odori ed il sapore alle cose.
Ho smesso di usare Clenil perché la situazione della sinusite mi pareva risolta e dopo solo 2/3 giorni l'olfatto è peggiorato drasticamente, sento solo un cattivo odore nel naso e gli odori più forti, l'aceto per es. ma mettendo il naso dentro la bottiglia. Mentre prima le cose si stavano normalizzando, mi pareva. Ora da ieri sera ho ripreso il Clenil, ma non so per quanto posso usarlo trattandosi di cortisone, ne se è corretta una sola applicazione al giorno, ne se sia il medicinale corretto per questa patologia che pare frutto forse di infiammazione, peraltro senza altri sintomi mi pare, perché risolto il raffreddore respiro normalmente. Volevo aggiungere che ho un gatto e non sono mai stato allergico al pelo di gatto, ma ho allergia agli acari, e betulle che peraltro negli ultimi periodi non mi tormenta più di tanto. Il gatto vive in casa.
Cordialmente.

[#5]  
Dr.ssa Alba Milia

28% attività
16% attualità
12% socialità
VOGHERA (PV)
PAVIA (PV)
SALSOMAGGIORE TERME (PR)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2017
Gentile utente, mi sembra un'ottima notizia. Ha una forma di anosmia che potrebbe rispondere positivamente al cortisonici locale. Il Clenil in genere si usa per 7-10 giorni. Potrebbe utilizzare un cortisonici locale in spray nasale come il mometasone furoato mattina e sera per almeno 20 giorni. Ricordi di associare anche il lavaggio nasale mattino e sera, prima dello spray nasale.
Cordialità
Dr.ssa alba milia
Specialista in Otorinolaringoiatria
Master in idrologia medica e medicina termale
San Giorgio Clinic Voghera (pv)